Tettoia in legno fai da te

Tettoia in legno fai da te

Realizzare una tettoia in legno fai da te permette di avere uno spazio esterno coperto e riparato dalle intemperie, da sfruttare per molteplici utilizzi, sia come riparo per l'automobile che come semplice spazio coperto davanti alla porta per evitare di bagnarsi in caso di pioggia battente.

Ovviamente non è un'operazione da realizzare con superficialità, in quanto la struttura deve essere solida e sicura, senza il rischio di possibili cedimenti che potrebbero risultare pericolosi.

Se non si è avvezzi al bricolage, questo lavoro può risultare piuttosto impegnativo, ma seguendo i consigli giusti si potranno ottenere degli ottimi risultati.

Per prima cosa è fondamentale stendere un piccolo progetto in cui riportare le misure dello spazio in cui andrà collocata la struttura. In questo modo sarà possibile stabilire con precisione i materiali necessari.

Tettoia in legno

Gazebo a farfalla | Sabbia | 400 x 400 cm | Quadrato | SORARA | Poliestere 300 g/m2 (UV 50+) | 48 Kg | Baldacchino per esterni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 349€
(Risparmi 150€)


Tettoia in legno

Tettoia in legno per porta Per la realizzazione di una tettoia fai da te non ancorata al terreno e di piccole dimensioni non è generalmente necessario richiedere il permesso in comune, ma, prima di procedere, è bene informarsi per evitare di incorrere in sanzioni.

La struttura per una tettoia in legno sarà più o meno grande a seconda dell'uso che se ne vorrà fare; se si vuole una tettoia che serva come riparo nello spazio antistante la porta di ingresso, questa potrà avere dimensioni piuttosto contenute, all'incirca 1,80m di larghezza per un metro di lunghezza. Per questo progetto sarà necessario sistemare dei montanti verticali ancorati alla parete su cui si fisseranno una traversa di colmo orizzontale, due puntoni paralleli al suolo e due volpi trasversali, che collegheranno puntone e montante, permettendo un'equa distribuzione dei pesi. Alla fine del puntone si poserà una trave orizzontale parallela a quella di colmo che completerà la struttura di sostegno per gli arcarecci, dei travetti inclinati che vanno fissati ad una distanza di circa 40 cm l'uno dall'altro. Per avere un appoggio stabile, sulle traverse si realizzano degli intagli che permettono la corretta posa. Una volta sistemati gli arcarecci si posa un tavolato di legno su cui fissare il tipo di copertura scelto, come ad esempio dei coppi o una lastra bituminosa, oppure, al posto del tavolato, si può ricorrere ad una lastra di plexiglass che permetta il passaggio della luce, fornendo un'adeguata protezione. I fissaggi vanno realizzati in modo solido e sicuro, facendo ricorso aviti, chiodi e tasselli ad espansione che garantiscano un ancoraggio privo di rischi.

  • Pensiline in legno bianco Se siete esperti nel maneggiare il legno, vi basterà averne abbastanza per la vostra pensilina o tettoia. Altrimenti potete facilmente reperire le parti principali nei negozi di bricolage o fai da te....
  • tettoia Con una tettoia lo spazio esterno a propria disposizione può essere tranquillamente protetto dal sole e dalle intemperie, e può così diventare un ottimo luogo in cui trascorrere le nostre giornate. ...
  • Copertura in policarbonato per tettoia Una delle soluzioni più all'avanguardia per la copertura delle abitazioni, e delle tettoie in particolare, è il policarbonato. E' una materia plastica facilmente lavorabile fino a farle assumere diver...
  • esempio di tettoia in legno Nel caso in cui fosse necessario preservare la luminosità della nostra casa, potremmo optare per una struttura in legno con copertura trasparente. I materiali più utilizzati a questo scopo sono il ple...

Anself Pensilina Tettoia Legno 150 x 100 x 160 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 124,99€


Copertura auto fai da te

Tettoia per auto in legno Nel caso in cui si necessiti di una copertura in legno per auto, la struttura da realizzare sarà certamente di dimensioni maggiori, richiederà più materiali, tempo e anche apposite autorizzazione, visto che avrà bisogno di sostegni fissi poggiati sul terreno.

Per realizzare questa tettoia serviranno 4 o 6 pali di sostegno adeguatamente dimensionati, 4 travi, travetti viti, bulloni, chiodi e lastre di copertura, che possono essere di differente tipologia, in legno da rivestire, in plexiglass, in pvc.

La superficie su cui si desidera realizzare la tettoia fai da te deve essere piana e ben livellata, per evitare problemi nella posa dei pali di sostegno, che devono essere ancorati stabilmente al terreno. La tettoia potrà essere realizzata in aderenza all'abitazione o distaccata da essa, in relazione al tipo di esigenze e allo spazio disponibile.


Tettoia auto fai da te

Tettoia auto fai da te Una volta preparato il progetto e tutto il materiale necessario sarà il momento di iniziare con i lavori per la posa in opera. Vanno riportate sul terreno le dimensioni esatte che dovrà avere la copertura, così da segnare gli angoli in cui andranno posizionate le colonne; va fatta attenzione perchè le misure devono essere precise e gli angoli devono essere perpendicolari. I pali vanno fissati in modo stabile al pavimento, è possibile ricorrere a due differenti sistemi; se si lavora su terra, si possono realizzare dei fori di adeguata dimensione in cui posizionare i pali da fermare con una gettata di calcestruzzo. Se il pavimento è piastrellato o di cemento, si possono acquistare degli specifici ancoraggi metallici, verificando che siano della dimensione idonea per accogliere i pali di sostegno. Questi ancoraggi si fissano al pavimento con apposite viti. Posizionate le colonne all'interno dei sostegni e fissatele saldamente, verificando che siano perfettamente verticali. Per rendere solida la struttura posizionate le travi superiori, controllando l'orizzontalità e l'ortogonalità dell'insieme. Ora fissate dei travetti ad una distanza di circa 40/50 cm di distanza l'uno dall'altro con l'ausilio di viti e bulloni per ancorarli alle travi principali. A questo punto è arrivato il momento di posizionare le lastre di copertura, se si vuole avere uno spazio luminoso, il plexiglass è un'ottima soluzione, altrimenti ci sono alternative come le lastre bituminose o le coperture in pvc, resistenti, leggere ed economiche.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO