Come verniciare le piastrelle

Come verniciare le piastrelle

Oggi giorno ristrutturare casa è diventato un costo, ma esistono alcuni rimedi per poter risparmiare tempo e denaro, soprattutto se la casa in cui vivete non è di vostra proprietà ma siete in affitto e proprio non vi va di spendere del denaro nella ristrutturazione.

Questa guida vi aiuterà a risolvere il problema almeno per il bagno, cucina o locali in cui sono presenti piastrelle e non volete sostituirle sia per i costi, sia perché non volete spaccare e sporcare la vostra abitazione.

Le mattonelle ormai rovinate, vecchie, o che hanno una linea ormai passata, non saranno più un problema e daranno un nuovo splendore ai vostri locali. Però, vi chiederete come verniciare le piastrelle, per renderle diverse, uniche e di nuovo nuove come un tempo?

In modo semplicissimo, con dei metodi che hanno sicuramente dei costi molto inferiori, rispetto alla ristrutturazione e sono anche veloci da eseguire. Inoltre se siete già pratici potete provarci senza nessun problema, basta seguire attentamente le istruzioni.

verniciare piastrelle

6,98EUR/L - VERNICE per METALLI: WOLFGRUBEN Werke (WO-WE) W900 per dipingere e proteggere tutti i tipi di metallo per interni ed esterni, per esempio, porte, cancelli, recinzioni metalliche, capannoni giardino / estremamente resistente e di lunga durata / antracite-grigio simile RAL 7016 - 5L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€


Verniciare piastrelle

prodotti per verniciare Anche gli inesperti possono eseguire questa operazione, con un po' di pazienza e di attenzione. Se invece non vi fidate o siete insicuri delle vostre capacità e avete timore di rovinare tutte le piastrelle e volete un lavoro molto preciso, vi consiglio di chiedere a un professionista se può eseguirvi tale operazione, chiedendogli anche un preventivo. A tal punto potrete decidere se utilizzare il vostro coraggio e farvelo da soli oppure lasciar fare a una persona del mestiere.

Forza e coraggio, prendete carta e penna e annotatevi il poco materiale di acquistare, potete anche trovare il tutto direttamente nei centri fai-da-te e scegliere quello che più vi piace, in quanto li si possono trovare diverse tipologie di prodotti con costi differenti, ricordatevi però di considerare anche la qualità.

  • piastrelle a mosaico Sempre più persone scelgono di dedicarsi al fai da te, ovvero ad un hobby che permette di soddisfare le esigenze di tutti, in quanto comprende tantissimi lavori in tutti i campi. Inoltre si tratta di ...
  • pavimento in uno spettacolare gres porcellanato Grazie al fai da te è possibile occuparsi di vari hobby, ognuno in un determinato settore e campo. Di conseguenza, tutti possono avvicinarsi al mondo del fai da te, in quanto ognuno può trovare in que...
  • pavimento bianco Quando si vuole rinnovare la propria casa, spesso si parte dandole nuovi colori: non sempre è possibile o comunque necessario rinnovare tutto l'arredo e le varie strutture, ma spesso basta un tocco di...
  • paloma ceramica Ci sentiamo a disagio a definirlo semplicemente un materiale antico, perché, a ben vedere, abbiamo a che fare con qualcosa di molto più elevato. Un materiale storico, che se potesse parlare avrebbe da...

ISOLANTE ATRIATERMIKA X INTERNI LT. 2,5 NEUTRO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,9€


Il materiale

materiale Non serve molto materiale per eseguire quest'operazione, ed esso è facilmente reperibile nei negozi per il bricolage;sarà sufficiente acquistare:

- un pennello sintetico di qualità,

- due rullini sintetici di piccole dimensioni,

- un litro di smalto all'acqua,o , meglio, vernice specifica per pitturare le piastrelle

- aggrappante ( se la vernice lo prevede)

- un barattolo di stucco di riempimento,

- una spatola, uno straccio

- uno sgrassatore

Come avete potuto leggere i materiali necessari sono strumenti piuttosto comuni, che vengono molto spesso utilizzati in numerosi lavori di bricolage, perciò sarà molto semplice procurarseli; infatti li potrete trovare anche nella ferramenta vicino a casa, dove potrete ricevere anche i consigli dei venditori.

Lo stesso potrà accadere se andrete in un dei tanti centri per il fai da te. Ma ora vediamo come verniciare le piastrelle.


Pulizia iniziale

pulizia piastrelle Prima di iniziare con l'opera di verniciatura, un passo fondamentale per ottenere dei risultati duraturi è quello di effettuare una pulizia profonda su tutta la zona da trattare con uno sgrassatore adatto a bagno o cucina.

Sicuramente, se dovete eseguire un lavoro di riverniciatura sulle mattonelle della cucina, è opportuno pulire molto bene la zona dei fuochi, da eventuali schizzi d'olio e macchie di fumo, per non trovarsi poi con problemi di screpolatura della vernice che rovinerebbero tutta la fatica; in quanto, se la zona non è ben pulita, la vernice con il tempo si stacca dalle mattonelle e il lavoro sarà da rifare completamente.

In questo modo dovrete impiegare il doppio della fatica, perchè andrà rimossa tutta la vecchia vernice e anche con un grande spreco di soldi, dato che l'operazione sarà ripetuta per due volte.

Dopo aver lavato con un prodotto adatto sciacquare bene con acqua in modo tale che l'aggrappante si attacchi bene alle piastrelle.


Fase iniziale

primer piastrelle Per essere più sicuri che l'aggrappante si attacchi perfettamente, cosa indispensabile per ottenere dei buoni risultati, è possibile con una carta vetrata molto fine dare una leggerissima strofinata su tutte le mattonelle e per finire pulire con uno straccio morbido pulito, in modo da eliminare l'effetto scivolo; per questo motivo potrebbe essere utile passare tutta la zona con il diluente o un prodotto antisilicone, così da essere sicuri che le zone siano perfettamente sgrassate.

Successivamente passare su tutta la parete il primer e lasciare asciugare per almeno un giorno. Il giorno seguente è possibile stuccare con una spatola, eventuali buchi dei tasselli eliminati e crepe di mattonelle rotte.

Se si preferisce portare le fughe allo stesso livello delle piastrelle è necessario stuccare completamente le fughe e una volta asciutte, rasarle con carta vetrata. Per finire eliminare con uno straccio pulito eventuale polvere da tutta la parete.


Fase finale

tinteggiare piastrelle Dopo aver ripulito tutta la parete trattata con il primer, prima di passare alla verniciatura, verificare che non ci siano dei difetti visivi, perché una volta passato lo smalto saranno impossibili da eliminare e saranno molto più visibili di prima, in quanto lo smalto formerà uno strato compatto e uniforme, che mostrerà ogni difetto.

Infine passare lo smalto con il pennello sintetico sulle parti dove ci sono le fughe, solo se non sono state coperte dallo stucco e il resto della parete con il rollino sintetico.

Si consiglia di far passare almeno un giorno dalla prima alla seconda passata e cambiare il rollino con uno nuovo nell'ultima mano.

Se invece le fughe sono state coperte completamente con lo stucco è preferibile utilizzare direttamente il rollino su tutta la parete. Una volta asciugata la parete diventerà omogenea e l'effetto buccia d'arancia scomparirà, lasciando al suo posto uno splendido lavoro.


Quale colore scegliere per le piastrelle del bagno

colorare piastrelle Ora che avete scoperto come verniciare le piastrelle del bagno e il metodo per rinnovare il vostro bagno anche senza spendere troppi soldi, vi resta da scegliere il colore con il quale pitturarle.

La scelta del colore per le mattonelle del bagno è una scelta delicata perchè a seconda della tonalità che scegliamo può cambiare anche di molto il colpo d'occhio che da il nostro bagno.

Il rosso e l'arancio sono dei colori un po' rischiosi e oltretutto tendono a rimpicciolire gli spazi nei quali vengono utilizzati.

Oltretutto il rosso è un colore più da cucina che da bagno quindi prima di pitturare le piastrelle di rosso o arancio vi consigliamo di fare delle prove.

Due colori sicuramente più utilizzati nel bagno sono il blu e l'azzurro.

Il loro richiamo all'acqua è un'associazione molto veloce e semplice ed è per questo che spesso in bagno si utilizzano questi colori. Tuttavia il blu è anche un colore rilassante che da un senso di relax e che tende ad "allargare" gli spazi nei quali viene utilizzato, dando un senso di maggiore ampiezza all'ambiente nel quale viene utilizzato.

Tuttavia anche con il blu bisogna stare attenti perchè è un colore che se utilizzato senza un gusto o una giusta disposizione può dare un effetto "piscina comunale" non proprio adatto al bagno di casa nostra.

Un altro colore molto delicato è il verde, che se usato in maniera pesante rischia di togliere il respiro e dare un senso di soffoco all'ambiente bagno.


Verniciare le piastrelle della cucina

piastrella decorata con stencil E se invece delle piastrelle del bagno, vorreste dare un volto nuovo alle vecchie piastrelle delle cucina? Niente paura, il procedimento è il medesimo di quello appena illustrato e, con un po' di pazienza, riuscirete ad ottenere degli splendidi risultati.

In questo caso, rispetto alle mattonelle del bagno, potete anche pensare di sbizzarrirvi maggiormente sia con i colori che con le decorazioni, dato che l'ambiente cucina può essere più decorato e colorato rispetto alla stanza da bagno.

Potete decidere di utilizzare un unica tinta per tutte le piastrelle, oppure usare questa come colore di fondo, per poi realizzare delle decorazioni su alcune piastrelle, aiutandovi con uno stencil, che riprodurrà il disegno che più vi piace.

In questo caso il lavoro risulterà un po' più lungo, in quanto, dovrete prima dare tutto il colore di fondo, aspettare che asciughi e poi procedere con la decorazione. La soddisfazione alla fine sarà grandissima!



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO