Manutenzione fotovoltaico

Pulizia di un pannello fotovoltaico

Il primo aspetto da prendere in considerazione per una buona manutenzione è quello di fare una regolare pulizia del proprio pannello fotovoltaico. Data la sua esposizione continua all'energia solare, il pannello ha bisogno di una pulizia stagionale. Almeno una volta l'anno bisogna pulire il pannello dalla tantissima sporcizia che vi si accumula sulla sua superficie. Polvere e altri agenti atmosferici rendono le prestazioni del vostro pannello meno competitive. Quindi più sarà pulito il vostro pannello e più aumenteranno le sue potenzialità ricettive. Naturalmente anche le piogge sono un sistema per il lavaggio del pannello ma da sole non bastano. Molto meglio utilizzare acqua corrente e una buona spugnetta non abrasiva. Basta usare una spugnetta morbida, di quelle che si usano anche per lavare le carrozzerie delle auto. Le incrostazioni andranno via con pochi passaggi di spugna, ma fate attenzione a non rilasciare aloni durante il risciacquo. Poniamo però che il pannello sia pieno di incrostazioni e l'acqua corrente non dovesse essere sufficiente, allora è bene premunirsi di un buon detergente antistatico che troverete facilmente in commercio. Sono assolutamente sconsigliati prodotti come alcol, chimici solventi e benzina. Eseguite sempre questo tipo di pulizia nelle giornate in cui c'è il sole, ma di mattino presto. Un discorso a parte merita la pulizia del pannello fotovoltaico sui tetti a falda. A causa dell'altezza in cui si trovano, bisogna premunirsi di chiamare una ditta specializzata in questo genere di operazioni. Se invece non avete di questi problemi, potete anche affidarvi a delle macchine per la pulizia dei pannelli fotovoltaici: si tratta di dispositivi che raggiungono, da terra, altezze fino ai venti metri, e dotati di un'asta con spugnetta per pulire la superficie dei pannelli. Si tratta di un sistema sicuro perché potrete operare direttamente da terra, senza arrampicarvi su superfici sdrucciole e a rischio di cadute.
Manutenzione fotovoltaico

ECO-WORTHY 5W 12V Caricatore Caricabatterie Solare di Batteria Battery Charger per Auto Automobile Motocicletta Veicolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,86€
(Risparmi 3,14€)


Un controllo visivo e tecnico dell'impianto

controllo visivo e tecnico dell'impiantoE' bene accertarsi annualmente della pulizia del proprio impianto ma occorre anche fare una buona panoramica visiva per evitare problemi e malfunzionamenti. I pannelli fotovoltaici sono dotati di impianti elettrici e quindi occorre tenere d'occhio anche questa componente: analizzando i dati sul display dell'inverter vedrete la differenza di potenza totale dell'impianto da quella attesa su base annua. Questa analisi vi servirà per tenere sotto controllo la dispersione di energia del vostro pannello (un po' come fate con i contatori per l'energia elettrica) controllando quanto effettivamente il pannello sta consumando. E' possibile anche monitorare su internet i parametri elettrici del proprio pannello fotovoltaico ma, cosa di fondamentale importanza, è quella di tenere sempre sotto controllo l'apparato elettrico accertandosi che i cavi, gli interruttori e i fusibili siano sempre a posto. E', infatti, da questi elementi che dipende la funzionalità dell'intero impianto fotovoltaico che è connesso alla rete elettrica. Per quanto riguarda una manutenzione visiva, alcuni pannelli fotovoltaici possono avere dei problemi con gli animali: gli escrementi e i rifiuti di uccelli, rappresentano alle volte un problema molto fastidioso. Basta installare, sulla parte alta del modulo, delle antenne di plastica che allontaneranno gli uccelli fungendo da moderni spaventapasseri. Bisogna anche controllare che non ci siano danni sulla struttura del pannello e vedere se esso non sia danneggiato dalla caduta di qualche elemento esterno.

  • fotovoltaico In un ‘ epoca di crisi come questa, ove il risparmio e , quindi, i guadagni, sono sempre minori rispetto al passato, ma allo stesso tempo si sente maggiormente l’ esigenza di consumare, e si alzano i ...
  • gas Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di occupazioni in tutti i settori, e in questo modo prendersi cura delle cose che ci stanno più a cuore, o quelli a cui si è più interessati. Ad esempio, ...
  • tegole fotovoltaiche Il fai da te è un hobby che permette di occupare il proprio tempo libero in operazioni particolarmente utili. I lavori che è possibile svolgere tramite il fai da te sono davvero moltissimi, tra i qual...
  • fotovoltaico Con il termine fotovoltaico si indica tutto quello che consente di utilizzare l’energia del sole per produrre energia. Il termine si riferisce sia al settore di produzione degli impianti, che al tipo ...

Quadro di campo DC 5 stringa in parallelo 1000VDC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 517,92€


Manutenzione fotovoltaico: Quando fare la manutenzione

I pannelli fotovoltaici, come abbiamo visto, meritano un'attenta analisi annua, sia per quanto riguarda l'impianto e la sua manutenzione, sia per le attività di pulizia. Ma qual è il periodo migliore per effettuare quest'analisi? E' bene fare una manutenzione prima della stagione fredda, perché quello sarà il periodo di maggior rischio di guasti. A causa delle nevicate, o di fenomeni atmosferici come la grandine e le correnti di vento polare, gli impianti possono perdere la loro funzionalità. Quindi verso ottobre è bene cominciare a controllare il proprio impianto. Occorre anche tenere nota di tutti i dati che andrete raccogliendo durante le vostre analisi e registrarle insieme ai parametri di prestazioni del vostro pannello, annotando così i deterioramenti degli apparati elettrici, e avendo modo di avere sempre un quadro chiaro su dove intervenire e perché.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO