Restaurare un mobile antico

Che cosa si intende per restauro

Restaurare un mobile antico non è molto semplice, ma se seguirete queste istruzioni passo per passo riuscirete ad ottenere un ottimo risultato.

Il restauro di solito comporta la pulizia a fondo del mobile e la sostituzione degli elementi mancanti, come ad esempio le guide dei cassetti o le gambe di sostegno. La rifinitura, invece, comporta la rimozione della superficie originale e l'applicazione di una nuova vernice o ricopertura. La prima operazione servirà essenzialmente a mantenere inalterato il valore del vostro mobile, mentre la seconda potrebbe diminuirne la quotazione, quindi eseguitela solo se strettamente necessario. Tenete presente che ai collezionisti piace vedere il legno originario e la vernice ricca di screpolature che ne testimoniano l'età, garanzie dell'autenticità del pezzo in questione.

mobile antico

NEW caminetto/bio etanolo /GEL -caminetto/ MEGA XXL NERO / ethanol24

Prezzo: in offerta su Amazon a: 129€


Quali strumenti servono per iniziare il restauro mobile antico

restauro mobile Prima di incominciare l'opera di restauro preparate tutto il materiale di cui avrete bisogno, in modo da averlo subito a portata di mano.

Vi serviranno un pennello a setole morbide, dei panni di tessuto naturale, dello stucco, una spatola, carta vetrata, liquido antitarli, una macchina fotografica e un libro guida per identificare esattamente la tipologia del mobile che intendete ripristinare. Controllate innanzi tutto se sul mobile è apportata una etichetta di fabbricazione o la firma di un artigiano.

Questo può aiutare a identificare lo stile dei vostri mobili. Se il marchio è piuttosto importante, questa informazione può essere un fattore che indica il tipo di restauro che potete fare e in quale misura. Scatta alcune foto alle diverse sezioni del mobile prima di iniziare qualsiasi opera di miglioria. Includi primi piani del marchio, dei contrassegni e degli intagli. Se avete bisogno di ricorrere a una successiva riparazione professionale, questi scatti potranno aiutare l'esperto a conoscere la condizione originale del pezzo.

  • Restaurare un mobile antico Restaurare un mobile antico è un'operazione complessa per la quale dovete procurarvi: un taglierino, scotch carta, matita, piallaccio, cartavetro, colla vinilica, morsetti, un pezzo di giornale, stucc...

Karcher K 5 Idropulitrice ad Acqua Fredda e Kit Casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 272,99€
(Risparmi 77,65€)


Come restaurare un mobile antico: la pulizia preliminare

restaurare mobile Per prima cosa, per realizzare un lavoro a regola d'arte, è importante procedere con un'operazione di pulitura delle superfici.Prendete un panno morbido oppure un pennello di setole naturali e iniziate a togliere lo strato superficiale della polvere dal vostro pezzo di antiquariato. Molte volte una buona pulizia è tutto quello che serve per ripristinare bellissimi mobili antichi. Con una striscia di carta vetrata a grana grossa livellate le eventuali asperità, ma solo se il mobile non presenta intagli molto elaborati, perchè potrebbero rovinarsi. Togliete i residui di segatura con un panno pulito, quindi versate su tutta la superficie un buon prodotto antitarli e protettore del legno, che lo proteggeranno dalle aggressioni esterne e dai fastidiosi animaletti infestanti.


Guarda il Video