Tegole fotovoltaiche

Perchè conoscerle:

Il fai da te è un hobby che permette di occupare il proprio tempo libero in operazioni particolarmente utili. I lavori che è possibile svolgere tramite il fai da te sono davvero moltissimi, tra i quali è possibile distinguere vari settori: quello del giardinaggio, cui possono dedicarsi le persone amanti delle piante, quello della manutenzione dei veicoli, cui possono dedicarsi gli appassionati di macchine e motociclette, quello del restauro e dell’ edilizia ingenerale, cui possono dedicarsi le persone che amano costruire e restaurare, la bigiotteria, adatta a chi ama i gioielli e così via.

Sicuramente grazie al fai da te è possibile ottenere moltissimi vantaggi, tra i quali però non manca quello di tipo economico, che in periodi come il nostro fa sempre comodo, e attira sempre più persone verso questo meraviglioso mondo, questo hobby molto particolare e utile. Ma perché il fai da te permette di risparmiare? Come tutti sapranno, occuparsi di fai da te vuol dire eseguire determinati lavori di ostruzione, ristrutturazione e personalizzazione con le proprie mani, quindi senza l’ aiuto di nessun professionista del settore. Se invece fosse stato interpellato qualche esterno per eseguire un lavoro, esso sarebbe dovuto essere remunerato per la sua prestazione, comunemente chiamata “manodopera”. Quest’ ultima in genere arriva a costituire anche l’80%, se non di più, della spesa complessiva di un lavoro. In questo modo, è possibile condurre a termine un lavoro investendo un budget di gran lunga inferiore a quello che sarebbe stato prima necessario per concludere il lavoro, oppure alo stesso tempo, partendo da un budget discreto, è possibile anche scegliere di investire ciò che è stato risparmiato grazie al fai da te nella qualità dei materiali, in modo tale da ottenere un lavoro migliore dal punto di vista sia estetico che qualitativo: si tratta, infatti, di un lavoro che tramite una maggiore qualità dei materiali riuscità sicuramente ad essere più prestante e più duraturo nel tempo.

ma il fai da te permette di attuare anche vari espedienti per risparmiare molto denaro non solo nella creazione di un lavoro, ma anche nello sfruttamento del suo risultato. In altre parole, attraverso il fai da te non è possibile risparmiare soltanto sull’ installazione di un impianto, ma anche sui costi che esso comporter con il tempo. Uno degli esempi è sicuramente rappresentato da quel settore del fai da te che consente di imparare ad installare sulle proprie abitazioni impianti solari, eolici ecc, in modo da poter ottenere dell’ energia da fonti rinnovabili, ecologiche e, soprattutto, molto economiche. Spesso l’ installazione di questi impianti ad opere diditte specializzate comporterebbe una spesa non indifferente, potenziata poi dai costi dei materiali necessari. Grazie al fai da te, invece, la spesa può essere ridotta soltanto ai costi dei materiali.

Un impianto che è possibile scegliere per la propria abitazione, quindi per accaparrarsi energia, è sicuramente l’ impianto fotovoltaico. Ma cos’è un impianto fotovoltaico? Quali sono le sue caratteristiche? E , più in particolare, cosa sono le tegole fotovoltaiche?

tegole fotovoltaiche

Sensore di movimento a infrarossi 360 ° Rilevatore a risparmio energetico LED lampadina E27 titolare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,75€


Cos'è l' impianto fotovoltaico:

impianto fotovoltaicoCon l’ accrescersi dei problemi nati dall’ appannaggio di energia per le case dei consumatori e non solo, derivanti sia dai suoi alti costi, sia dall’ insostenibilità delle risorse, sono stati ideati impianti “relativamente nuovi”, ma ancora poco sviluppati, almeno nel nostro Paese, attraverso cui è possibile ottenere l’ energia, o almeno un a parte di essa, che serve per soddisfare i quotidiani bisogni di una famiglia ( se installati su u’ abitazione) o di una città (se installata in apposite centrali).

L’ impianto fotovoltaico è un impianto elettrico in cui l’ energia viene ottenuta tramite moduli fotovoltaici, i quali vengono assemblati fra loro per poi sfruttare l’ energia solare, che convertono in energia elettrica grazie ad un particolare effetto chiamato, appunto “effetto fotovoltaico”.

Gli impianti fotovoltaici sono di vario tipo, tanto che sono stati, con il tempo, suddivisi in varie categorie: gli impianti “frid-connect”, connessi ad una rete di distribuzione gestite da ditte e aziende, quindi da terzi; e gli impianti “ stand-alone” o “ad isola”, i quali non vengono distribuiti da aziende o ditte ma che vengono sfruttati nello stesso posto in cui l’ energia viene prodotta,quindi in genere si tratta di impianti casalinghi o aziendali, in cui la famiglia e l’ azienda sono direttamente sia i produttori che i consumatori di energia.

Per quanto riguarda invece la loro dimensione, gli impianti vengono suddivisi in tre grandi famiglie: i primi componenti vengono chiamati “piccoli impianti” e in genere la potenza nominale è inferiore a 20 kW; i secondi vengono chiamati “medi impianti”, e la potenza nominale compresa fra i 20 e i 50 kW, e i grandi impianti, in cui la potenza nominale è superiore ai 50 kW.


  • fotovoltaico In un ‘ epoca di crisi come questa, ove il risparmio e , quindi, i guadagni, sono sempre minori rispetto al passato, ma allo stesso tempo si sente maggiormente l’ esigenza di consumare, e si alzano i ...
  • gas Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di occupazioni in tutti i settori, e in questo modo prendersi cura delle cose che ci stanno più a cuore, o quelli a cui si è più interessati. Ad esempio, ...
  • fotovoltaico Con il termine fotovoltaico si indica tutto quello che consente di utilizzare l’energia del sole per produrre energia. Il termine si riferisce sia al settore di produzione degli impianti, che al tipo ...
  • solare Il settore definito “solare” si riferisce a tutti i sistemi e gli impianti di produzione di energia ricavata dal sole. Questa magnifica stella che da miliardi e miliardi di anni riscalda il nostro si...

ITead Sonoff Pow Wi-Fi Interruttore Wireless Con Monitoraggio del Consumo Energetico, Controllo da Telefono dell'Impianto di Illuminazione e degli Elettrodomestici, Gestione Energetica per la Casa Intelligente Fai Da Te (Smart Home DiY)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,71€
(Risparmi 2,15€)


Cosa sono le tegole:

tegola fotovoltaica Ogni qualvolta si sceglie di inserire nella propria abitazione o in una qualsiasi struttura un impianto che permetti l’ appannaggio di energia e la sua conversione in energia sfruttabile dall’ uomo, ne viene inevitabilmente compromessa l’ estetica del luogo: si tratta, infatti, di impianti molto invadenti e dotati di una buona visibilità dal punto di vista estetico, quindi con un notevole impatto sul paesaggio e anche sull’ estetica dell’ abitazione o della struttura in generale. Probabilmente questo è uno dei motivi per cui tali impianti non sono molto diffusi, oltre comunque all’ ignoranza di molte persone che ancora non li reputano mezzi efficienti effettivamente e oltre anche ai loro costi, che spesso sono troppo elevati da allettare le persone, che però non tengono in considerazione i notevoli risparmi che potrebbero ottenere da tali impianti e di cui poi beneficeranno in seguito.

Le tegole fotovoltaiche nascono proprio con questo intento, ovvero quello di ovviare al problema estetico che sorge ogni qualvolta si vuole inserire sul proprio tetto un impianto fotovoltaico: l’ impatto estetico dei normali pannelli, infatti, fa si che una qualsiasi abitazione perda l’ eventuale rusticità o classicità, evidenziando più che altro la modernità della struttura e la presenza di un impianto. Le tegole fotovoltaiche, anche se comunque lasciano intendere la presenza di qualcosa di differente dalle normali tegole, in quanto comunque i pannelli sono presenti, sono di impatto estetico molto inferiore rispetto ai pannelli.Esse, infatti, proprio come le altre tegole, si integrano perfettamente a tutta la struttura dell’ edificio, qualsiasi sia il suo stile, senza contrastare con esso. Sono abbastanza belle da vedere, e non “stonano”, ne creano brutture”, pertanto possono essere utilizzate ovunque, anche nei centri storici o in campagna, dove invece in genere si cerca sempre di limitare la visibilità degli impianti per dare un’ area di “antico” e di “rustico” alle abitazioni. Le tegole fotovoltaiche sono caratterizzate dall’ essere composte per una parte dal semplice materiale che compone normalmente le tegole, e dall’ altra da pannelli fotovoltaici, che possono essere sia applicati sulla parte piatta della tegole, sia essere inseriti fra una tegola e l’ altra.

Comunque sia, utilizzare delle tegole fotovoltaiche vuol dire anche evitare il rifacimento del tetto, cosa che invece non si potrebbe evitare se si dovessero inserire delle tegole fotovoltaiche. L’ installazione, infatti, spesso necessita di un rifacimento che è però soltanto parziale, mentre la resa comunque è molto migliore. Di conseguenza, le tegole sono, almeno per le aitazione, preferibili ai pannelli sia per la resa estetica che garantiscono come non invasiva, sia per la praticità della loro posa in opera.


Come decidere le dimensioni dell' impianto:

tegole Le caratteristiche che l’ impianto otterrà al momento della realizzazione, e in particolare le sue dimensioni, sono chiarite al momento della progettazione. In questa prima fase di realizzazione dell’ impianto, vanno infatti chiarite le dimensioni che si vuole che l’ impianto abbia. Queste ultime sono dettate in genere dalla potenza desiderata e dalla condizione di isolamento del posto di installazione : in poche parole, maggiore è la quantità di energia di cui si ha bisogno, più grande dovrà essere l’ impianto, ma a giocare un ruolo fondamentale è anche l’ esposizione al sole: un impianto che può usufruire di una grande esposizione al sole sicuramente sarà più efficiente di un impianto che vede la luce solare per poche ore al giorno, e in modo molto lieve. Questo, infatti, produrrà molto poco, in quanto poca è la possibilità di ottenere energia solare da convertire poi in energia utilizzabile per l’ uomo.


Tegole fotovoltaiche: Prezzi:

le tegole solari costituiscono un materiale innovativo per una copertura al tempo stesso moderna ma che non implica necessariamente l’ ostentazione di tale modernità: si tratta, infatti, come è stato già detto, di un impianto esteticamente poco invadente, che non caratterizza o influisce sul paesaggio, e nemmeno sulle strutture sulle quali vengono applicate.

Esse sono in commercio da qualche anno a questa parte, quindi da poco tempo, che però è bastato per perfezionare questi elementi in modo da permettere una loro totale integrazione con il paesaggio. Oltre alle comuni tegole, poi, è anche possibile reperire dei “coppi fotovoltaici”, che riproducono fedelmente i coppi tradizionali utilizzati normalmente nelle coperture delle abitazione. Tuttavia, sulla loro superficie, è situatuo un piccolo pannellino fotovoltaico. L’ unico inconveniente è che sono più costosi delle tegole, anche perché richiedono un totale rifacimento del tetto, anche se poi sono molto più belli e simili ai tetti normali e , per l’ installazione, non richiedono l’intervento di installatori specializzati, in quanto si tratta di una posa in opera molto più semplice di quella delle tegole. I costi delle tegole sono ancora oggi sono alti , infatti vediamo che esse vengono ancora commercializzate a 55 euro ciascuna. In genere hanno delle dimsnioni di 44 cm X 46cm, quindi in genere un metro quadrato necessita di 7 tegole , e il costo è di 380 euro al mq. Per un tetto di 18 mq, quindi, la produzionedi 1 kWpè possibile soltanto con una spesa pari a 6850 euro circa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO