mosaico

Storia

Per realizzare una decorazione di questo tipo vengono adoperate delle tessere alquanto piccole, siano essere in vetro o in altri materiali, tutte ben incollate su un supporto che faccia da base. Tra un tassello e l'altro dev'essere lasciato un po' di spazio, non troppo, ma l'importante è che sia uguale per ogni fascia incollata. Tele spazio infine dovrà essere ricoperto attentamente con del cemento sigillante. L'Italia ha nei secoli offerti svariati esempi in quest'ambito, come nel caso di Ravenna, celebre in tutto il mondo per gli antichi mosaici risalenti ai secoli quinti e sesto d.C.

Nel Novecento il mosaico diventa uno dei perni del movimento impressionista, dal momento che rappresenta una delle tecniche che meglio si adatta all'effetto del colore frazionato che rappresentava il gusto dell'epoca. Forse però è con la diffusione dei movimenti artistici denominati Liberty e Art Déco che il mosaico raggiunge il suo picco massimo. I maggiori esponenti di queste correnti sono senza ombra di dubbio Antonio Gaudì e Gustav Klimt.

mosaico

Mosaico di vetro 30cm x 30 centimetri opaco argento opaco, specchio e glitter (MT0046)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,68€


Ripristino superfici

mosaicoIl mosaico può essere utilizzato non soltanto per imponenti opere artistiche ma anche, semplicemente, per poter ridare vita a delle superfici usurate dal tempo e dall'utilizzo. Per poter sfruttare il mosaico in tal senso conviene non avere a che fare con una superficie che sia ondulata, dal momento che sarebbe alquanto più difficile far aderire le tessere e adattare il disegno a una piano irregolare. Proprio per questo il mosaico viene spesso usato per i tavoli. Le superfici possono essere di vario tipo, legno, metallo, plastica, forzatamente rigida, e cemento. Ad ogni modo tutte, prima di iniziare il lavoro, vanno pulite interamente e scrupolosamente, passando un paio di mano di carta abrasiva. Fatto questo si dovrà versare, in maniera uniforme, della colla adatta alle piastrelle, la quale è facilmente reperibile in un classico colorificio. Lo strato di colla creato dovrà essere alquanto spesso, così da poter meglio affondare i tasselli nella pasta appena creata. L'ultimo passo da fare a questo punto è quello di studiare a fondo il disegno preparato e posizionare i tasselli del vostro mosaico lentamente sulla superficie.

Gli spazi tra i vari tasselli andranno riempiti, magari con della malta, meglio se mescolata con acqua. Una volta preparato l'impasto di malta e acqua assicurarsi, prima di applicarlo sulla superficie, che sia alquanto elastico.

Probabilmente ci sarà della pasta in eccesso, che tenterà in tutti i modi una via di fuga, tra i vari tasselli e al di sotto di essi. Per evitare che questa si secchi e rovini il lavoro finale, si dovrà immediatamente intervenire con una spatola, al fine di asportare ogni traccia di pasta in più.

Anche se il lavoro potrebbe dirsi ormai ultimato, la superficie scelta dovrà essere lasciata a riposare a lungo, almeno un'intera notte, così che tutti i tasselli possano aderire al meglio e si eviti di rovinare il tutto semplicemente poggiando un vaso sul tavolo. Assicuratisi che il tutto si sia asciugato si dovrà passare un panno morbido e umido sulla superficie, così da ripulire tutte le tessere e farle risaltare.

Per la pulizia della superficie, al fine di depurarla da tutti i frammenti di colla in eccesso, è consigliabile adoperare del diluente nitro o magari dell'acquaragia. Questi due prodotti sono ottimi per lo scopo, ma del tutto sconsigliabili qualora si sia scelta una superficie in vetro o in pietra, o comunque materiali che potrebbero risultare definitivamente alterati da tali sostanze.


  • piastrelle a mosaico Sempre più persone scelgono di dedicarsi al fai da te, ovvero ad un hobby che permette di soddisfare le esigenze di tutti, in quanto comprende tantissimi lavori in tutti i campi. Inoltre si tratta di ...
  • piastrelle bagno mosaico Le piastrelle a mosaico hanno un grande impatto visivo e grazie al fatto che non è necessario fissare i tasselli singolarmente si possono montare in maniera semplice e veloce con effetti del tutto par...
  • piastrelle mosaico esterno Il mosaico è una tecnica di decorazione che consiste nel rivestire pareti o pavimenti con cubetti, frammenti o piastrelle di materiali diversi e di vari colori per creare un disegno o motivi decorativ...
  • mosaico digitale Il mosaico digitale è di fatto l’evoluzione e il rinnovamento dell’antico mosaico tradizionale conosciuto e utilizzato da millenni. È la soluzione ideale per decorare gli ampi spazi degli alberghi più...

Mejix 180135 - Pinza per mosaico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,05€


Materiale per mosaico

Un mosaico può servirsi di svariati materiali. Si può passare dal vetro, ovviamente colorato, ai cocci irregolari, alle mattonelle, spezzate o integre, ai pezzi di uno specchio infranto, ai piatti rotti, fino ad arrivare alle pietre. La lista però potrebbe essere ben più lunga.

Ecco terminato il vostro mosaico, splendido e di facile gestione, essendo impermeabile e lavabile.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO