viti a testa svasata

Caratteristiche principali delle viti a testa svasata

Le viti a testa svasata sono impiegate attualmente su macchinari e attrezzature di ultima generazione. Vengono utilizzate per assemblare parti aventi spessori molto ridotti che hanno la necessità di essere giunte senza alcuna sporgenza esterna sia per fattori pratiche che per un effetto ottico d’insieme. Infatti si impiegano soprattutto per unire profili, piastre e nastri scorrevoli e in moltissimi altri supporti a spessore ridotto.

Le viti a testa svasata assicurano una buona affidabilità e non deturpano l’estetica né la funzionalità del prodotto sul quale vengono istallate.

Questo particolare tipo di viti creano un carico assiale notevole già che in linea di massima vengono fabbricate con acciai molto forti legati ad alta resistenza. Inoltre hanno la caratteristica di essere create in tolleranza stretta per assicurare un buon grado di uniformità dimensionale.

L’angolo di svasatura della testa della vite permette di avere una aderenza ottimale fra la superficie del materiale da attraversare e la vite stessa in modo da creare un assemblaggio ideale senza alcun difetto di forma.

Le viti a testa svasata talvolta presentano proprio sulla superficie piatta della testa il foro esagonale adatto ad esser serrato con le apposite brugole nella maniera più adeguata.

Le viti a testa svasata possono inoltre essere fatte in acciaio inox, in finitura non rivestita e finitura rivestita.

Se la vite viene sottoposta ad uno speciale trattamento termico eseguito in atmosfera protetta consegue un’integrità della superficie che non da adito a decarburazioni né a indebolimenti di sorta del filetto della vite stessa.

Inoltre i fliletti sono raggiati e rullati in modo tale da non interrompere le fibre del materiale di costruzione per avare garantita una maggiore resistenza alla fatica e al pensionamento.

vite a testa svasata

KS Tools, Set di viti a testa svasata / autofilettanti con calotta - 970.042

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,28€


Tipologie di viti a testa svasata

vite a testa svasataLe viti a testa svasata possono assumere diverse caratteristiche in base al loro scopo d’impiego. Ad esempio esistono quelle adatte a perforare il legno truciolare che spesso per un fattore puramente estetico sono bronzate oppure quelle che per esser serrate hanno bisogno delle apposite chiavi di brugola. Quest’ultima tipologia di viti hanno una testa piatta forata a sezione esagonale con una svasatura molto graduale a foggia di tronco di cono che interessa la parte della vite immediatamente sotto la testa.

Vengono utilizzate con frequenza nel campo dell’arredamento per collegare fra di loro pannelli in legno già perforati. Può accadere che la vite a brugola a testa svasata si spani e per rimuoverla sia necessario impiegare un apposito estrattore in materiale di sintesi.

  • viti a brugola Le viti a brugola sono state brevettate e inventate da Allen negli Stati Uniti nell'estate del 1910 ma in Italia portano tale nome perché Egidio Brugola riscoprì l’idea brevettandola a sua volta nel 1...
  • viti in plastica Spesso per varie esigenze tecniche e di sicurezza ci si trova costretti a eliminare potenziali conduttori elettrici e quindi in qualche modo si è costretti a ricorrere a materiali alternativi come la ...
  • tasselli chimici I tasselli chimici vengono impiegati in tutte quelle situazioni in cui non è possibile inserire tasselli meccanici o plastici. Talvolta si è in presenza di pareti troppo fragili che se penetrate da un...
  • viti a ricircolo di sfere Le viti a ricircolo di sfere vengono impiegate soprattutto nelle macchine industriali di estrema precisione e servono per trasformare il moto lineare in moto rotatorio e viceversa.In fase di costruz...

Spax, Viti truciolari con testa svasata, parzialmente filettate, 4,5 x 50 mm, 200 pz.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,23€
(Risparmi 0,02€)


Materiali costruttivi delle viti a testa svasata

vite a testa svasataLe viti vengono fabbricate in serie con diverse tipologie di materiali. Il più frequentemente impiegato è senza dubbio l’acciaio mentre l’ottone lo segue a ruota. Quando le viti devono essere sottoposte ad agenti corrosivi si impiegano materiale ben resistenti a questo fenomeno come il titano, il bronzo o l’acciaio inossidabile. Inoltre per aumentare le capacità di resistenza alla corrosione le viti vengono opportunamente rivestite superficialmente con appositi materiale elettrolitici come il rame, il dacron, il nichel e lo zinco.

Se invece le viti devono fornire un ottimo isolamento elettrico e devono opporre una buona resistenza all’aggressività di agenti corrosivi non si può far altro che optare per viti in materiali sintetici plastici come il teflon e il dacron: pessimi conduttori elettrici. In questi casi si possono adoperare anche viti speciali in porcellana o vetro opportunamente sagomate secondo lo scopo d’utilizzo.


Prezzi delle viti a testa svasata

I prezzi delle viti a testa svasata sono molto variabili e dipendono da un’ampia gamma di fattori come le dimensioni, i materiali di costruzione e dalla ditta produttrice.

In media una vite a testa svasata lunga otto millimetri ha un prezzo che oscilla fra 1,80 Euro fino ad un massimo di 2,50 Euro mentre per una vite dello stesso tipo in semplice acciaio inox lunga ben sessanta millimetri il prezzo di fatto raddoppia arrivando a 5,00 Euro circa.

Se invece dell’acciaio inox si preferisce acquistare una vite fatta in leghe leggere come l’ergal o il titanio i prezzi subiscono un ulteriore incremento. Ad esempio una vite in ergal lunga venti centimetri si può spendere una cifra pari o addirittura superiore a 6,00 Euro. È da tener presente che le viti prodotte con questa tipologia di materiali particolari non possono essere istallate su parti meccaniche soggette a forti sollecitazioni né possono essere esposte ad elevate temperature.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO