Tasselli per mattoni forati

Tasselli per mattoni forati

L'uso dei tasselli nel campo edile è ormai consolidato da lungo tempo, in quanto consente di avere dei fissaggi solidi e duraturi, con un'elevata sicurezza per quel che riguarda la resistenza ai carichi; ovviamente, affinché l'ancoraggio risulti sicuro è di fondamentale importanza conoscere le caratteristiche del supporto su cui si andrà ad eseguire. Nel caso di pareti piene è possibile utilizzare i classici tasselli in plastica ad espansione, ideali per dei carichi leggeri, come quelli dati da applique o plafoniere. Per esigenze più complesse, nel caso di carichi più elevati su murature piene, esistono dei tasselli ad espansione con struttura metallica. Le cose si complicano se, al posto di una parete piena, ci si trova di fronte ad una parete in mattoni forati; in questo caso non è possibile eseguire un ancoraggio sicuro semplicemente con i tasselli in plastica classici, ma bisogna fare ricorso a specifiche soluzioni.
Tasselli per mattoni forati

Ancorante Chimico Fissaggio Chimico Poliestere. Indicato Per Calcestruzzo, Mattone Pieno, Semipieno, Forato, Blocco Forato Poroton, Blocco Forato Cemento, Pietra Compatta. Ad Alte Prestazioni, Con Beccuccio Miscelatore.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,59€


Tasselli per forati

Tasselli per forati Ovviamente, in maniera intuibile, tutti noi possiamo immaginare come il progresso della tecnica applicato alla meccanica e a tutto quanto vi sia più o meno strettamente collegato abbia dato i suoi frutti soprattutto nel corso degli ultimi anni. Per prima cosa, per scegliere i tasselli più corretti per le pareti in mattoni forati, è bene sapere che è meglio evitare quelli metallici perchè durante il fissaggio il mattone potrebbe rompersi. Con un apposito tassello in nylon, invece, l'ancoraggio risulterà solido e sicuro, senza rischi per il supporto.

Un'altra soluzione valida ed interessante, da utilizzare per pareti in forati, è rappresentata dai tasselli chimici, così definiti perchè si installano dei tasselli a rete o a calza associati a specifiche resine che consentono di ottenere una solida soluzione ancorante.

  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...

Fisher - Confezione da 50 tasselli ad espansione SX in nylon, diametro di foratura 8 mm, profondità minima di ancoraggio 65 mm, ideali per calcestruzzo, materiali cavi, mattoni pieni, etc.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,53€


Tassello chimico

Tassello chimico Il tassello chimico è una delle soluzioni più apprezzate per gli ancoraggi in presenza di murature semipiene; questa soluzione, infatti, permette di sopperire alla mancanza di resistenza dei materiali con l'implementazione di apposite resine che garantiscono una struttura ad alta tenuta. I tasselli chimici si presentano con un aspetto differente rispetto ai classici tasselli ad espansione, in quanto si presentano con dei tasselli a rete e un tubo in cui è contenuta la resina, molto simile a quello del comune silicone. Il tassello a rete o a calza è indispensabile per fare in modo che la resina venga trattenuta e si solidifichi attorno alla barra filettata che si utilizzerà per l'ancoraggio, senza questo elemento la resina colerebbe nei fori e l'ancoraggio non avrebbe alcuna tenuta. Inserita la barra filettata nel foro, occorre eliminare la resina in eccesso che fuoriesce dal foro e attendere che indurisca prima di sottoporre la struttura ai carichi. I tempi di essiccazione dipendono dalla temperatura ambientale e vanno da circa 5 minuti per una temperatura attorno ai 25 °c a circa mezz'ora per temperature sui 5 °C. Di conseguenza il carico potrà essere applicato da dopo un'ora circa fino a 6 ore dopo quando si è in presenza di basse temperature.




COMMENTI SULL' ARTICOLO