Pavimento multistrato ultrasottile

Che cos'è il pavimento multistrato ultrasottile

Il pavimento multistrato ultrasottile è una soluzione progettuale estremamente funzionale che si utilizza soprattutto nelle ristrutturazioni. Infatti si caratterizza per il fatto di rinnovare il rivestimento senza dover tagliare i serramenti e senza dover eliminare il pavimento già esistente. Si tratta di un intervento di sovrapposizione del pavimento e avviene quando si devono sostituire pavimenti logorati da un uso prolungato nel tempo senza effettuare interventi di una certa consistenza. Ciò vale soprattutto quando si vuole spendere meno e per gli immobili in affitto: in entrambi i casi si adotta il pavimento multistrato ultrasottile come soluzione alternativa per un rinnovo senza interventi incisivi. Si tratta di applicare il pavimento multistrato ultrasottile leggero, autoadesivo e vinilico sul rivestimento preesistente così da evitare dislivelli e senza dover tagliare le porte per adeguarle.
pavimento vinilico multistrato

Vileda Steam Scopa a Vapore con 4 panni in Microfibra (2 inclusi + 2 aggiuntivi), Cavo 6 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,11€
(Risparmi 0,41€)


Le caratteristiche del pavimento multistrato vinilico

pavimento multistrato vinilico Il pavimento multistrato ultrasottile vinilico può essere applicato anche con il fai da te grazie a versioni apposite a base di lame stratificate autoadesive: in questo modo la posa è semplice e veloce. Gli elementi sono disponibili in una gamma di colori estremamente vasta e imitano i diversi tipi di pietra e legno, la resina e la ceramica. Ad esempio le essenze del legno disponibili sul mercato sono 60, mentre i tipi di ceramica sono 25. Adottare un pavimento di questo genere consente numerosi vantaggi: innanzitutto è silenzioso al calpestio, antiscivolo e molto resistente agli urti. In più è anche impermeabile: di conseguenza lo si può impiegare anche nei bagni e in tutti gli ambienti con un alto tasso di umidità e/o sottoposti a sbalzi di temperatura. L'importante è assicurarsi che il fondo autoadesivo sia perfettamente asciutto, così da aderire bene al rivestimento sottostante. Il secondo vantaggio è il minimo spessore, proprio come si deduce dal nome stesso del rivestimento. Infine il pavimento multistrato ultrasottile è facile da pulire: è sufficiente usare acqua tiepida e un detergente non aggressivo. Ciò è possibile grazie ai trattamenti superficiali applicati che rendono la manutenzione più facile.

  • esempio di gres porcellanato lappato Il fai da te permette di eseguire moltissime operazioni in svariati campi, quindi tutti, qualsiasi siano i propri interessi, le proprie necessità e le proprie capacità, possono occuparsi di fai da te...
  • pavimento in graniglia di marmo Il pavimento in graniglia di marmo è stato una tipologia di pavimentazione molto richiesta e apprezzata sopratutto durante il 1900, ma poi, già a partire dagli anni cinquanta del secolo scorso il suo ...
  • pavimento in linoleum blu Il fai da te permette di eseguire moltissime tipologie di operazioni, dal giardinaggio alla realizzazione di oggetti di bigiotteria, dal restauro di mobili ed oggetti fino alla ristrutturazione della ...
  • pavimento in pvc Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di qualsiasi cosa, prendersi cura di qualsiasi oggetto o struttura, rimodernandoli o addirittura creandoli con i materiali necessari. Attraverso il fai da...

W68 OLEOREPELLENTE LT.1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,4€


Esempi di pavimento multistrato ultrasottile

pavimento multistrato effetto parquet Ci sono molte ditte che producono pavimenti multistrato ultrasottili: per questo sul mercato è presente una gran varietà di modelli, adatti a un gran numero di destinazioni d'uso. Ad esempio la Liumi ha immesso sul mercato il pavimento Acoustik Gallery FX e quello Acoustix Forest FX. Hanno rispettivamente uno spessore di 3,5 e 3,7 millimetri e uno strato d'usura di 0,6 e 0,65 millimetri. Sono destinati soprattutto a zone dal grande traffico come gli ospedali, gli alberghi e i negozi, tuttavia sono adottabili anche nelle abitazione grazie alla vasta gamma di finiture, riproduzioni e colori. Invece il rivestimento Senso di Gerflor è composto da lame autoadesive che possono essere posate direttamente sul pavimento, a patto che sia liscio, duro e uniforme. Non sono necessari materassini o altri materiali per l'isolamento acustico. Infine sono presenti lame con misure extra (91,4 x 22,9 centimetri) per aumentare l'effetto di prospettiva spaziale. Un'altra versione è il rivestimento Lock: si tratta di un pavimento flottante che integra un sistema di bloccaggio sicuro.


Pavimento multistrato ultrasottile: Gli interventi di manutenzione

manutenzione pavimento vinilico La manutenzione di un pavimento vinilico multistrato autoadesivo e ultrasottile è molto semplice: le lame sono sottoposte a un trattamento superficiale specifico. Per evitare che il rivestimento possa staccarsi con il passare del tempo è fondamentale accertarsi che le lame siano fissate alla perfezione al supporto sottostante. Il pavimento non si rovina facilmente, tuttavia è necessario usare detergenti specifici. Per questo motivo si devono evitare i solventi, la trielina, l'acetone e i prodotti che contengono queste sostanze. Allo stesso tempo si deve fare attenzione a non graffiare il rivestimento: ciò vale soprattutto per i puntali dei mobili e delle sedie. Più sono piccoli e più è probabile che possano macchiare i pavimenti. La cosa migliore da fare è sostituirli usando dei dischetti di plastica.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO