Posa pavimento stampato

Questo tipo di tecnica si sta sempre più diffondendo per il rapporto qualità prezzo e per la semplicità di realizzazione. Su questa superficie possono essere stampati disegni e forme, talmente belli, da essere sempre più spesso usati come elemento decorativo nel rifacimento di piazze, viali e altre strutture urbane e private.
pavimento stampato

kit rinnova MARMO MAXI per eliminare opacità, graffi, corrosioni, incrostazioni di calcare e rifare la lucidatura su piani cucina, bagno e pavimenti in marmo; MAGGIORATO con 100 GR di polvere lucidante in più

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30€


I vantaggi del pavimento stampato

pavimento stampatoI pavimenti stampati vengono utilizzati maggiormente nelle pavimentazioni di ambienti esterni in quanto molto resistenti agli sbalzi termici ed, in genere, all’azione degli agenti atmosferici che sono la causa principale del deterioramento ciò accade grazie alla resina, perché è un materiale resistente agli urti e all'usura, non si modifica agli sbalzi di temperatura, e non è attaccata da muffe e batteri. Questo comporta anche che i costi di manutenzione del pavimento si riducano moltissimo. Inoltre, trattandosi di una colata unica di cemento, si ottengono pavimenti privi di fughe e giunti e si elimina alla radice il problema dell’erba che invece inevitabilmente crescerebbe nelle intercapedini di un pavimento in pietre o mattoni.

La stampa sul cemento fresco consente di personalizzare al massimo il nostro lavoro. Il mercato offre una vasta gamma di matrici per riprodurre disegni e forme delle più svariate e diverse tinte ed acidi colorati per trattare la superficie.

I pavimenti stampati, hanno una posa d’opera molto veloce e richiedono minori passaggi rispetto ad un pavimento normale.


  • pavimentazioni Le pavimentazioni sono i materiali edili che servono a rivestire una superficie calpestabile di uno spazio interno o esterno, sia esso privato o pubblico. Questi stessi materiali si compongono di pezz...
  • posare pavimento in resina A differenza del cemento, questo materiale è facile da riparare, veloce da pulire ed è disponibile in una grande varietà di colori, consentendo di essere decorativo senza perdere di efficienza operati...
  • Pavimentazioni da esterni Con pavimentazioni da esterni si intendono tutti i calpestii che sono posti all'esterno delle abitazioni, quindi all'aperto. Scegliere il giusto materiale è importante soprattutto perchè queste superf...
  • pavimento in marmo Tra i vantaggi principali di un pavimento in marmo c'è sicuramente la sua estetica infatti questo pavimento dona prestigio ed eleganza ad ogni ambiente.Un altro vantaggio del pavimento in marmo è si...

Rivestimento da pavimento flessibile, parquet - 2,42 m2 - Confezione di 11 panelli - dimensioni del panello: 122x18cm - PVC - posa a incastro - effetto legno - Castagna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,9€


Il materiale

Il materiale maggiormente utilizzato è il calcestruzzo, che viene dosato ed opportunamente elaborato, modellato nella forma prescelta ed infine colorato.

Il prodotto per realizzare il calcestruzzo viene venduto a sacchi. Con un sacco di 1 kg. si copre circa 1mq. di superficie, quindi calcoliamo la quantità di prodotto da acquistare in base alla grandezza del pavimento. Il materiale và lavorato con sola acqua per una quantità che varia dai 5 ai 7 litri per circa 25 kg.


Posa pavimento stampato: La messa in opera del pavimento

posare pavimento stampatoSe non siamo esperti, prima di cominciare, consigliamo il sopralluogo da parte di un esperto per verificare la fattibilità del lavoro in base al tipo di pavimento da trattare e del sottofondo esistente. Consigliamo anche la supervisione di un esperto durante la messa in opera delle varie fasi.

Se dobbiamo trattare una superficie irregolare conviene acquistare il cemento autolivellante, fatto apposta per rendere perfettamente piana una superficie.

Innanzitutto puliamo la superficie e prepariamo il composto versando in un recipiente la giusta dose di prodotto e di acqua. Mescoliamo col miscelatore elettrico creando un impasto omogeneo, avendo cura che sia ben amalgamato e senza grumi. Una volta finito di miscelare versiamo il composto sulla superficie. Il calcestruzzo non deve riposare, per cui và steso immediatamente dopo averlo lavorato con l’acqua, per questo motivo conviene preparare il materiale volta per volta. Con l’aiuto di una staggia stendiamo, compattiamo e livelliamo il calcestruzzo. La staggia è elettrica è stata studiata e realizzata apposta per produrre grandi quantità di lavoro con un solo operatore. Con un rullo frangibolle evitiamo appunto che si creino delle bolle, e verifichiamo che la superficie sia ben piana.

Quando il pavimento è ancora fresco poggiamo gli stampi e pressiamo bene per riprodurre il disegno fino ad ottenere l’effetto desiderato.

Una volta che il nostro disegno è ben stampato, togliamo gli stampi e facciamo asciugare minimo 24 ore. Quindi coloriamo con le apposite tinte o acidi per pavimenti. Una volta che il colore è asciugato ultimiamo il lavoro sigillando con una resina trasparente.

Anche per l'applicazione della resina si raccomanda di farsi aiutare le prime volte da persone qualificate che hanno seguito dei corsi appositi.

Esistono diversi tipi di resina a base d’acqua e solvente. E’ bene sapere che la resina,non solo protegge il pavimento, ma fornisce un valore aggiunto alla decorazione ottenuta con la stampa, perché può conferire colori e sfumature al pavimento combinati con effetti lucidi, semilucidi ed opachi con uno straordinario effetto estetico adatto a qualunque stile sia antico che moderno. Per concludere aspettiamo che lo strato si sia indurito. Possiamo dire che il pavimento è calpestabile dopo circa 48 ore.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO