Camino senza canna fumaria

Come installare un camino senza canna fumaria?

Una corretta installazione è molto importante quando si installa un camino.

Se non si desidera installare una canna fumaria, la soluzione perfetta è un camino a gas. Cominciate a mettere in opera il rivestimento, rimuovendo il gruppo ammortizzatore per consentire al tubo flessibile di passarvi attraverso. Prendete poi le parti di rivestimento per il tetto e collegate il connettore sul fondo del tubo in acciaio inox; aiutatevi con un cacciavite per stringere le bande. Come vedete, l'installazione di un camino senza canna fumaria è davvero semplice ed intuitiva.

installare un camino senza canna fumaria

MINI CAMINETTO A BIOETANOLO CAMINO ECOLOGICO SENZA CANNA FUMARIA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€
(Risparmi 4,81€)


Come rimodernare un camino senza canna fumaria

rimodernare un camino senza canna fumariaSe vi piace l'idea, potete utilizzare dei rivestimenti in finta pietra, esteticamente molto belli e durevoli nel tempo.

Per procedere, iniziate a disporre le impiallacciature di pietra sul pavimento in modo da poter avere uno schema visivo. Preparate la malta versandone un sacco in un grande secchio e aggiungendo acqua secondo le istruzioni. Mescolate fino ad ottenere una consistenza cremosa e senza grumi.

Applicate la base in feltro e poi la struttura metallica, fissandola con graffette. Spalmate sul retro di ogni pezzo di impiallacciatura la malta e premetelo contro la rete metallica con una certa pressione in modo da farlo aderire perfettamente. Usate uno straccio per eliminare la malta in eccesso.

  • caminetto sospeso moderno Uno dei mezzi di riscaldamento più apprezzati e più utilizzati, sin dall’ antichità, è sicuramente il camino. Si tratta, infatti, di un metodo che unisce funzionalità a bellezza estetica, creando del...
  • camino ecologico Oltre ad essere disegnato per arredare in modo elegante gli ambienti utilizzando la fiamma, il camino a bioetanolo può essere considerato un vero e proprio dispositivo di riscaldamento che può arrivar...
  • camino integrato Il caminetto una volta era l'unico tipo di riscaldamento disponibile nelle abitazioni ed era anche considerato il fulcro di tutta la casa. Intorno al caminetto si riuniva la famiglia per scaldarsi e c...
  • camino di design Molti venditori di stufe e caminetti vendono camini di design molto particolari. Ve ne sono di ogni forma. Ogni venditore propone una vasta gamma di modelli. Tra quelli proposti si provvederà a scegli...

CAMINETTO A BIOETANOLO CAMINO ECOLOGICO SENZA CANNA FUMARIA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 113,2€


Come progettare un camino senza canna fumaria esterno

camino senza canna fumaria esternoI camini esterni sono diventati molto popolari, perché permettono di avere un'atmosfera unica e particolare e di cucinare per la famiglia e gli amici nelle serate estive. Ne esistono di moltissimi modelli in commercio. Potete acquistarlo già prefabbricato o progettarlo voi stessi, in base ai propri gusti ed esigenze specifiche.

Quando pianificate il vostro camino esterno, decidete se volete realizzarlo in un'area isolata o se integrarlo nel paesaggio circostante. Per sfruttarlo in tutte le stagioni, costruitelo in una veranda o in un patio chiuso. I caminetti hanno il grande vantaggio di adattarsi a qualsiasi tipo di arredamento, sia antico che moderno. I materiali possono essere la pietra, il legno, lo stucco, le piastrelle o i classici mattoni. Un camino ben costruito creerà un punto focale di grande attrattiva nell'ambiente. Collocatelo quindi nel punto in cui vorreste avere maggiore calore e sia facilmente visibile. Se è all'aperto, assicuratevi che sia in sicurezza, lontano da alberi o strutture potenzialmente infiammabili e che sia correttamente proiettato. Arredate la zona circostante con divametti e poltroncine, per creare un salottino unico e romantico. Questa idea è perfetta se il caminetto si trova in una veranda o in un patio vetrato.


Camino senza canna fumaria: Come si esegue la manutenzione di un camino senza canna fumaria

Anche se molto sicuri, questi caminetti vanno comunque sottoposti a regolare manutenzione. Se notate perdite di liquido, o percepite rumori e odori insoliti, non perdete tempo o non cimentatevi con il fai-da-te, ma chiamate immediatamente un tecnico specializzato, che saprà risolvere il problema con le strumetazioni adeguate. Ogni due anni, fate esaminare il caminetto alla ditta produttrice, per assicurarvi che funzioni sempre correttamente e sia sicuro. Acquistate il camino solo da rivenditori autorizzati ed accertatevi che riporti il marchio CE, che certifica la conformità dell'apparecchio alle norme di sicurezza vigenti.

Per quanto riguarda la pulizia, ricordatevi di spegnere il camino ogni volta che dovete effettuare questa operazione. Passate tutta l'area con un panno morbido privo di lanugine inumidito con acqua e un detergente neutro, che è perfetto su qualsiasi superficie e materiale. Non utilizzate mai prodotti con ingredienti infiammabili, perché sono estremamente pericolosi se applicati su un camino a gas o elettrico. Altra raccomandazione è quella di asciugarlo completamente e di aspettare almeno un'ora prima di riaccenderlo, ogni qualvolta effettuate operazioni di pulizia, seppur superficiali. Anche se i moderni caminetti senza canna fumaria sono sicuri, è comunque bene seguire queste norme preventive.



COMMENTI SULL' ARTICOLO