Statue da giardino

vedi anche: Giardinaggio

Lo stile delle statue da giardino e il giardino neoclassico

Lo stile dei giardini può essere il più vario; se il giardino è privato rifletterà sicuramente il gusto e la passione di chi lo cura e qualche volta lo stile può contenere elementi molto diversi fra loro. Non è raro vedere i giardini esterni delle case adornati con statue da giardino, come i putti, che sovrastano piccole fontanelle a bacile, attorniati da nani colorati, da funghetti rossi e dalla statua di Biancaneve che spunta da una folta coltivazione di fiori da bulbo colorati.

Nonostante la descrizione faccia pensare ad un giardino caotico e senza senso stilistico, una sistemazione di questo tipo può invece creare un angolo grazioso e tipico,

Generalmente però chi ama i giardini classici cerca di adornarli con statue che rappresentino creature mitologiche come angioletti, amorini, figure di donne in abiti da vestali o le rappresentazioni delle dee Diana e Giunone o quella di ninfe come Dafne. Per le figure maschili, Apollo è il più gettonato ma molti amano anche le copie del David di Michelangelo, in miniatura, o del quelle discobolo di Mirone. Quando si scelgono statue da giardino in stile classico si cerca di scegliere piante e disegni del giardino che si adattino e seguano gli schemi dei giardini neoclassici, con grandi magnolie, siepi di bosso, aiuole di fiori, fontanelle e laghetti. Un'altra caratteristica di questi giardini è la creazione di vedute e paesaggi che hanno la prospettiva che parte da certe finestre della casa, ad esempio quella del salone. Un grazioso giardino neoclassico si può organizzare anche in spazi piccoli sfruttando le prospettive dei giardini dei vicini di casa e della campagna circostante, oltre che applicando alcuni accorgimenti architettonici.

statue da giardino

Progettazione Toscano WU73798 1517 Vergine del Harfeies marmo getto statua

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,14€


Le statue da giardino moderno

statue da giardino modernoCi sono dei collezionisti d'arte che hanno utilizzato i giardini come luoghi espositivi delle opere delle loro collezioni, creando dei percorsi artistici fra piante, aiuole e siepi fiorite. Un esempio della creatività artistica che si può ricavare da un giardino è a Courmayeur, dove l'artista Chicco Margaroli ha creato, nei Giardini Botanici Alpini della Valle d’Aosta, 4 percorsi visivi in quattro giardini differenti: il percorso del Bello per il giardino di Castel Savoia, Immaginario per il giardino Paradisia, il percorso Dormiente Nascosto per il giardino Chanousia e il percorso Fortitudo per il giardino Saussurea. I nomi dei percorsi indicano il complesso di sensazioni che l'incontro con statue da giardino moderno possono ispirare al visitatore. Questi 4 giardini sono comunque un atelier d'arte, e quindi le opere e le statue che vi si trovano esposte sono in vendita. Ognuna di esse rappresenta un investimento in cultura, oltre che essere un oggetto che abbellisce il giardino.

Per chi non se la sente di affrontare la spesa e l'impegno di possedere una vera e propria statua d'arte moderna, ci sono le riproduzioni che possono essere acquistate in qualsiasi vivaio ben fornito e organizzato, oppure direttamente negli shop online su internet.

I materiali per le statue da giardino moderno possono essere i più svariati: si va dal legno al ferro battuto alla pietra; anche certi tipi di gesso sono ampiamente utilizzati per creare statue da giardino.

    Moderna Scultura da giardino, Statua da giardino, Fenicottero in metallo in piedi Altezza 86 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,9€


    Le statue da giardino giapponese

    Il giardino giapponese è un altro esempio di giardino in cui si usano moltissimo le statue. I materiali prediletti sono la pietra e il legno che si trovano disposti in modo da seguire i dettami della tradizione e della cultura degli architetti che, sin dall'undicesimo secolo d.C., hanno creato giardini giapponesi. La tradizione identifica i giardini giapponesi in 4 grandi stili:i giardini di roccia giapponesi o giardini zen, dove si medita e dove al posto dell'acqua si usa la sabbia bianca,si chiamano Karesansui. Poi ci sono i Roji, dei semplici e rustici giardini al cui interno si trovano della casette in cui si svolge il rito giapponese del the. Quindi c'è il giardino dedicato all'estetica e alla gioia di ammirare l'arte, il Kaiyu-shiki-teien: con questi giardini i giapponesi sono stati i primi a creare i percorsi d'arte. Infine c'è il piccolo giardino dietro casa, in cortile, che è chiamato Tsubo-Niwa. Ognuno di questi giardini ha il suo stile e il suo genere di statue da giardino che vanno scelte con cura per avere l'effetto che si desidera.


    Statue da giardino: Biancaneve e i sette nani

    Biancaneve e i sette naniI nanetti colorati, Biancaneve, i funghetti rossi da usare come sedili, e anche gli scoiattoli e i cerbiatti, costruiti generalmente in plastica colorata, sono a tutti gli effetti delle statue da giardino. La moda è iniziata con il film Biancaneve di Walt Disney, ma l'idea di rappresentare dei nanetti o degli elfi nei giardini è abbastanza antica ed era diffusa nei paesi anglosassoni. Una curiosità: in Europa sono attivi alcuni gruppi di persone che hanno fondato il Movimento per la liberazione dei nanetti da giardino. Queste persone, un po' per goliardia un po' per eccentricità, rubano le statue da giardino a forma di nanetto e le sistemano nei boschi dove poi le fanno ritrovare. Anche in Italia per alcuni anni è stato attivo un gruppo di questo genere che si faceva chiamare fata Morgana.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO