Arredo esterno

Arredo esterno

Ci sono quattro tipi principali di mobili da considerare: il legno, il metallo, il vimini, e la resina. Tuttavia l’arredo esterno non si limita soltanto a mobili ed oggetti ma può essere ottimizzata anche con strutture il legno o ferro per bordure o aiuole e per fare delle recinzioni che possono essere del tutto personalizzate o in tema con l’arredo che s’intende dare al giardino. Un ambiente esterno in stile rustico, è ideale arredarlo con entrambi i materiali, realizzando in legno tutto ciò che rappresenta decorazioni, mentre il ferro in particolare quello battuto si presta per finiture dei contorni atti a garantire una maggior sicurezza e soprattutto il rispetto della propria privacy. Tornando alla descrizione dell’arredo esterno inteso come mobili, questa guida descrive i vantaggi di ciascuno dei materiali citati in fase introduttiva e da dei consigli sulla scelta di quelli giusti.
Arredo esterno

Divano con Poltrone e Tavolino/Salotto/Salottino in Polyrattan per Esterno/Arredo Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 229,9€


Arredo Esterni: i mobili in legno

Arredo Esterni Il legno come elemento di arredo è adatto allo stile di chi ama le cose naturali. I mobili in legno di migliore qualità sono realizzati con legno massello. Alcuni sono pregiati e soprattutto indicati per l’esterno. Tra questi vale la pena di citare il cedro; infatti, allo stato naturale, è un legno che da luce e non c’è bisogno d’interventi di tinteggiatura se non del flatting per impermeabilizzarlo ulteriormente. Un altro legno molto indicato per l’arredo esterno è il Teak, che è raccolto da piantagioni di alberi tropicali ed è uno dei più durevoli. Anche in presenza di agenti atmosferici (forte penetrazione di acqua o eccessivo calore), durerà almeno cinquanta anni. Come molti tipi di legno pregiato. Non richiede particolari interventi di manutenzione se non trattamenti periodici con olio di teak, (una volta o due volte l'anno) per mantenere il suo colore rosso-bruno. Molte persone preferiscono arredare interni ed esterni della casa con il legno naturale. Tra questi ce ne sono un paio che meritano senz’altro una citazione. Il legno australiano chiamato Jarrah è come il teak; infatti, è un legno duro di origine tropicale estremamente durevole e curato può durare anche per decenni. I suoi profondi e deliziosi toni rossastri donano una sensazione di calore ed armonia. Un trattamento specifico per lo Jarrah è quello di periodiche pulizie con olio di lino ed è conveniente tenerlo sotto un patio nei periodi particolarmente piovosi più che altro per preservare il suo naturale colore.

  • Arredi da esterni Scegliere gli arredi esterni da giardino, può sembrare una cosa semplice ma, in realtà sono molteplici le cose da considerare. Occorre innanzitutto prendere atto come lo spazio esterno sia una continu...

TecTake Letto isola alluminio rattan sdraio prendisole arredo esterno giardino | marrone antico | larghezza: ca. 178cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 369,99€


Arredo esterni: i mobili in metallo

Arredo esterni in metalloIl metallo, è uno dei materiali più venduti per l'arredo di mobili da esterno ed è particolarmente apprezzato per la sua durata, comfort e versatilità. I due tipi principali di mobili metallici sono in ferro battuto e in alluminio. Il ferro battuto è ideale per finiture classiche in uno spazio all’aperto improntato in stile tipicamente inglese (vittoriano) e oltre alla robustezza può essere tinteggiato ad oltranza negli anni, e se trattato con materiali antiruggine, è in grado di resistere ad ogni avversità climatica e soprattutto al rischio di corrosione se installato in zone vicino al mare e quindi ricche di salsedine. I mobili in alluminio sono molto indicati per l’esterno, sia per la buona resistenza agli agenti atmosferici che per la loro leggerezza. Anche i prezzi sono vantaggiosi e la scelta può allargarsi a diversi tipi di alluminio opportunamente trattato per l’arredo esterno. L’alluminio pressofuso offre mobili, sedie ed oggetti più complessi e più pesanti rispetto all’alluminio estruso, anche se è molto più leggero del ferro battuto. Ovviamente questa lavorazione ha dei costi maggiori rispetto all’estruso. Entrambi i tipi richiedono tuttavia poca manutenzione grazie a finiture verniciate a polvere utilizzate dai costruttori.


Arredi esterni: i mobili in vimini

mobili in viminiIl look in tessuto di vimini è disponibile per tutte le stagioni. Il loro uso, è indicato per tutti i tipi di design e per soddisfare ogni esigenza senza trascurare l’aspetto estetico. Il vimini è adatto per l'uso solo in zone coperte e la manutenzione va fatta con un aspirapolvere, una spazzola morbida o un panno umido per pulirlo. Tuttavia è abbastanza resistente alle intemperie e può essere esposto anche alla pioggia senza effetti negativi. Il vimini più comune in commercio può essere di rattan, giunco, o bambù. Le sue fibre naturali sono adatte per l'uso all'aperto, però è importante in questo caso applicare una mano di vernice per evitare l’invecchiamento. Un consiglio infine è quello di evitare di sedersi su sedie di vimini ancora umide da un lavaggio o dalla pioggia in quanto il peso corporeo potrebbe allargare le maglie che formano la struttura intrecciata.


Arredi per esterni: i mobili in resina

I mobili e tutti gli oggetti che servono per arredare gli esterni, possono essere acquistati anche in resina. Questo tipo di materiale è sicuramente il più economico di tutti, garantisce un’ottima resistenza alle intemperie, ha la facilità di manutenzione e la portabilità. Il mercato dell’arredo esterno, ha curato negli ultimi anni anche il design per cui i mobili e tutto ciò che costituiscono oggetti di arredamento e realizzato con la resina, si può trovare molto elegante, con linee contemporanee molto chic e colori audaci.




COMMENTI SULL' ARTICOLO