Verniciatura epossidica

Verniciatura epossidica

La verniciatura epossidica è in grado di resistere anche alle temperature più rigide, ed inoltre riesce ad avere una grande resistenza a tutte le componenti chimiche come acidi oppure oli ed anche alla corrosione: sostanzialmente quindi, questa verniciatura difficilmente potrebbe essere scrostata col tempo, a meno che non sia proprio il proprietario ad eliminare, mediante strumentazione apposita, la mano di vernice che ha deciso di dare ad un oggetto.

Al contrario però, la vernice non si adatta ad un utilizzo esterno: il suo tallone d'Achille è infatti rappresentato dalla scarsissima resistenza ai raggi ultravioletti, ed una temperatura troppo elevata, o una costante esposizione ai raggi solari equivale sostanzialmente all'imminente e inevitabile manifestazione di una delle caratteristiche negative come appunto scrostamenti.

Per questa motivazione quindi, questo tipo di vernice viene utilizza generalmente nelle parti meccaniche di una macchina: ad esempio, molti motori vengono verniciati con la tinta epossidica, e questa riesce a resistere, e pertanto a non scrostarsi, malgrado lo stesso motore raggiunga, durante il suo utilizzo, temperature abbastanza elevate.

verniciatura epossidica

15 % SCONTO! UN'OFFERTA SPECIALE (1,6 KG + 1,6 KG) - SET RESINA EPOSSIDICA TRASPARENTE / MULTIUSO KG 1,6 + RESINA EPOSSIDICA TRASPARENTE / MULTIUSO KG 1,6 - EFFETTO AQCUA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,42€


Vernice epossidica

Come utilizzare la vernice epossidica L'utilizzo di una vernice di questo tipo può essere diverso: come detto prima, generalmente essa viene utilizzata per i luoghi interni o per alcune parti molto coperte, che tendono ad esser protette dai raggi solari, i quali avrebbero effetti negativi sulla stessa verniciatura.

Questa può ad esempio esser utilizzata per i pavimenti: per utilizzarla come prima cosa bisogna assicurarsi che la superficie sulla quale debba essere utilizzata sia particolarmente pulita e priva di alcuni agenti che potrebbero, in un qualche modo, compromettere la buona uscita della tinteggiatura.

Seppur infatti la verniciatura epossidica sia parecchio resistente ad elementi come olio o acidi vari, se passata sopra questi elementi i risultati non sarebbero molto soddisfacenti: bisogna quindi cercare di sgrassare al meglio le superfici prima di utilizzarla.

Una volta effettuata la procedura di pulizia, la vernice può essere utilizzata senza alcun problema come la più classica delle tinte: mediante un rullo si stende la vernice passando 2 mani per ottenere un buon risultato.

Se invece si utilizza la tecnica a polvere, bisogna anche attrezzarsi con gli strumenti adatti per poter stendere la vernice: occorre infatti avere una pistola che aspiri le polveri della vernice e che spruzzi un getto tale da verniciare perfettamente la parte interessata, che andrà caricata elettricamente per poter far in modo che la pittura si attacchi alle superfici interessate.

E' quindi facilmente comprensibile che la vernice epossidica in polvere sia particolarmente utilizzata negli stabilimenti industriali, e che quindi questa non è particolarmente adatta ad un utilizzo da parte di un utente privato, poiché esso potrebbe essere privo della strumentazione adatta per utilizzarla.

  • verniciare ringhiera Verniciare una ringhiera può essere necessario in vari casi, come ad esempio quando sono stati effettuati dei lavori di muratura e quindi la ringhiera riporta dei visibili “schizzi” di malte o di vern...
  • La verniciatura a polvere è un tipo di verniciatura nella quale ci si avvale non della comune vernice liquida, che aderisce alle superfici, ma della vernice in polvere. Questa vernice attecchisce sugl...
  • attrezzi per verniciare La verniciatura è forse una delle fasi più interessanti del fai da te. Questa pratica consiste nel ripassare su mobili, pareti o piastrelle, una vernice che restituisca ad essi il loro colore original...
  • persiane Per effettuare la riverniciatura di una persiana od una finestra, o comunque di tutti gli altri infissi è necessario avere a disposizione alcuni materiali come vernice di fondo per legno, vernice di c...

Stufa A Gas Metano Blue-Flame

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,95€


Vernici epossidiche

vernice epossidica Bisogna sottolineare il fatto che non esiste un solo modo per verniciare con questa tipologia di vernice: sono diverse infatti le verniciature che possono essere utilizzate, ed ognuna di esse si presenta con una conformazione completamente diversa rispetto l'altra.

In particolare, bisogna sottolineare il fatto che esiste una verniciatura a basso contenuto di micron, e che questa è particolarmente adatta per verniciare gli interni oppure elettrodomestici, dando loro un effetto lucido resistente, e verniciature ad alto contenuto di micron, e queste sono quelle vernici che, come detto prima, vanno utilizzate negli stabilimenti industriali.

Ovviamente, per poter ottenere un buon risultato da una verniciatura epossidica, a seconda del suo utilizzo si può modificare la tinta con indurenti come fenolici, in maniera tale che si possa ottenere il risultato sperato dopo aver verniciato una determinata superficie.


Pro e contro vernice epossidica

vernice epossidica pavimento La scelta della verniciatura epossidica presente numerosi vantaggi ma possono esserci anche alcuni contro. Partendo dai pro, scegliendo questo tipo di verniciatura il vostro pavimento avrà innanzitutto un grande vantaggio estetico: si presenterà uniforme, monolitico, senza giunti o fughe.

Proprio per questo motivo sarà anche più facile da pulire e quindi più igenico. Ma non sarà solo una questione di bellezza, il vostro pavimento sarà anche più resistente, e durevole nel tempo facendovi così risparmiare sulle eventuali riparazioni. Un altro motivo di risparmio è costituito dalla sua alta conducibilità termica dovuta al suo basso spessore. Un ultimo vantaggio è che si presente anche come facilmente rinnovabile, senza spese di ripristino troppo elevate e con possibilità di rinnovo infinite.

Passando agli svantaggi bisogna senz'altro dire che la vernice epossidica è resistente ma non eterna: nel tempo potrà presentare graffi, perdita di lucidità, abrasioni ma soprattutto tenderà ad ingiallirsi a causa dei raggi solari. Bisogna poi prestare molta attenzione al tipo di superficie su cui viene posata: se presenta instabilità si potranno creare delle crepe. Per questo è sempre consigliato affidarsi ad un professionista.


Verniciatura fai da te

vernice epossidica per pavimento Realizzare una verniciatura fai da te con la pittura epossidica non è un lavoro che comporta specifiche conoscenze o richieda delle doti di abilità manuali troppo elevate, ma è necessario dotarsi degli strumenti adeguati e soprattutto eseguire un ottimo lavoro di preparazione, che sarà sì la parte più noiosa, ma che vi ricompenserà con un'ottima riuscita del lavoro di verniciatura.

Spesso, infatti, si tende a trascurare la fase preparatoria per l'impazienza di vedere il risultato finale; questo, a prima vista, potrà anche risultare ben fatto, ma senza un adeguato processo di preparazione avrà una durata molto limitata nel tempo e dovrete poi rifare tutto il lavoro, impiegando così il doppio del tempo e del denaro! Anzi, dovrete metterci più impegno e più fatica perchè a quel punto andrà eliminato tutto lo strato di vernice che avete precedentemente posato per avere un piano di lavoro liscio e pronto, finalmente, ad accogliere la nuova vernice epossidica.


Verniciatura epossidica fai da te

stesura vernice epossidica Per ottenere un risultato uniforme e duraturo, quindi, è fondamentale procedere con delle operazioni preparatorie che risulteranno fondamentali per la buona riuscita del processo di stesura.

Le superfici vanno lavate, pulite e preparate con un ottimo lavoro di sgrassatura, che può essere ottenuto anche con prodotti naturali, come utilizzando acqua e aceto di mele, composto indicato per ottenere un buon risultato.

E' molto importante anche eliminare tracce di polvere, che potrebbero compromettere la stesura uniforme della vernice.

Ricordarsi di procedere con metodo e calma, perchè la fase più importante è quella preparatoria. Una volta che questa è stata compiuta, è possibile procedere con la prima mano di vernice, sulla quale, dopo la completa asciugatura andrà posata la seconda mano.




COMMENTI SULL' ARTICOLO