Pulire il parquet senza rovinarlo

Pulire il parquet senza rovinarlo

Pulire il parquet senza rovinarlo molto spesso non è un'impresa facile ma, seguendo con attenzione alcuni accorgimenti, sarà possibile. Innanzitutto non bisogna considerare solo la tipologia del pavimento ma anche il colore, la resistenza, la derivazione e la qualità del materiale impiegato. Grazie alla capacità di trasmettere una sensazione di calore e di familiarità, il parquet è diventato sempre di più protagonista indiscusso nell'arredamento delle nostre case. Le caratteristiche più importanti di questo prodotto sono la capacità di assicurare un ottimo isolamento termico e acustico, la solidità unita alla stabilità e all' elasticità e, soprattutto, la caratteristica di resistere al deterioramento e al passare del tempo. Inoltre è spesso definito come un materiale vivo perchè è in grado di reagire non solo agli sbalzi termici ma anche all'umidità e ad altri fattori ambientali. La temperatura ideale di esposizione si aggira tra i sedici gradi centigradi e i ventidue gradi centigradi. E' più che altro importante che non scenda mai sotto i 10° C e che non superi i 30° C. Il livello di umidità invece dovrebbe essere compreso tra il 45% ed il 60%.

pulizia parquet

Acquario pulizia ghiaia Rake alghe raschietto forcella Flant spugna 5 in 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,14€


Mantenimento del parquet

pavimento in parquet Per mantenere il parquet in ottime condizioni bisogna tenere presente che non occorre solamente pulirlo regolarmente con prodotti specifici in base anche ai suggerimenti dei venditori, ma bisogna considerare anche la sua esposizione dato che si tratta di un prodotto capace di assorbire un'elevata quantità di umidità. Durante il periodo invernale sarebbe un'ottima abitudine, posizionare dei contenitori umidificatori, per impedire che il riscaldamento secchi l'aria eccessivamente favorendo un restringimento della struttura legnosa del pavimento. Il parquet, inoltre, necessita di lucidature costanti se si vuole assicurare un'aspetto naturale e lucente. Per quanto riguarda la scelta dei prodotti più appropriati per il suo mantenimento, è bene evitare quelli particolarmente aggressivi come, ad esempio, la candeggina, l'ammoniaca o l'alcol denaturato perchè potrebbero rovinarlo irrimediabilmente. Anche l'uso di sostanze in apparenza naturali come l'olio, l'aceto o il vino potrebbero macchiarlo e danneggiarlo, quindi bisognerà fare molta attenzione.


  • pulire il parquet Il parquet è uno dei materiali più utilizzati la pavimentazione. E' disponibile in una grande varietà di colori e stili. Si rivela particolarmente resistente e duraturo.Spazzate regolarmente tutta l...
  • pavimentazione parquet Nelle abitazioni, negli uffici e in qualsiasi edificio e, più in generale, ovunque si vada, la pavimentazione è un elemento fondamentale della struttura. E' possibile scegliere la pavimentazione della...
  • bricolage Il bricolage, comunemente chiamato anche “fai da te”, consiste nell' occuparsi di tanti vari lavori manuali senza vestire le vesti di un professionista. Il bricolage può, infatti, essere annoverato tr...
  • levigatura del parquet Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di tantissime operazioni, ognuna delle quali è in grado di attirare un determinato tipo di persona. Vi sono infatti gli amanti delle piante che possono oc...

TRONCHETTO SPAZZACAMINO PULIZIA CAMINO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


La pulizia del parquet

pulire parquet Per quanto concerne la pulizia del parquet sarà necessario iniziare con l'eleminazione della polvere usando una scopa con setole naturali o un aspirapolvere che abbia delle spazzole specifiche per parquet, provviste cioe' di setole più morbide per evitare di graffiare la superficie di questo tipo di pavimento che è particolarmente delicata. In alternativa si possono usare dei panni, come se ne trovano in commercio delle più svariate marche, capaci di catturare la polvere in brevissimo tempo grazie alla loro funzione elettrostatica. E' anche consigliabile, impiegando prodotti che abbiano la capacità di detergere, lucidare, nutrire ed igienizzare la pavimentazione, seguire la direzione del posizionamento dei listoni per non rovinare il legno e per agevolare l'efficienza dei detergenti utilizzati. Per pulire il parquet, quindi, si può ricorrere all'uso di un panno pulito e ben strizzato, imbevuto con acqua non calda o con l'aggiunta di un prodotto neutro, meglio se ad azione antibatterica che non contenga solventi o sostanze schiumose.


Il lavaggio e la lucidatura del parquet

lavaggio parquet Il lavaggio del parquet deve essere effettuato con molta cautela in quanto un uso eccessivo d'acqua potrebbe causare degli aloni o, in alcuni casi, delle vere e proprie macchie che non andrebbero più via. Qualora questo dovesse succedere, bisognerà immediatamente asciugare la superficie prima che tutta l'acqua in eccesso venga assorbita causando delle antiestetiche deformazioni nel legno. La lucidatura è un passaggio molto importante al fine di ottenere un parquet splendido e deve essere svolta una volta terminato il lavaggio. Si effettua impiegando delle cere specifiche che dovranno essere passate sulla parte superiore del pavimento evitando di eccedere con le quantità per evitare la comparsa di eventuali strati che renderebbero la superficie scivolosa. Questi prodotti, pero', sono necessari perchè aiutano a mantenere intatta la laccatura, soprattutto nei parquet verniciati. Per quelli trattati ad olio, invece, è preferibile l'uso di soluzioni oleose perchè aiutano ad idratare la superficie mantenendola sempre perfetta.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO