Manutenzione condizionatori

L'importanza di una manutenzione costante

Abbiamo detto come una verifica periodica sia indispensabile per un corretto funzionamento dei dispositivi. Questo soprattutto nella stagione estiva quando il condizionatore lavora a pieno regime ed in maniera prolungata e intensiva.

Conosciamo tutti, i rischi di infezioni batteriche causate da un filtro non perfettamente pulito ed igienizzato.

Infatti oltre ad effettuare una manutenzione periodica su componenti, livello del gas ecc, occorre provvedere ad una pulizia accurata delle griglie, e le case costruttrici solitamente consigliano una sostituzione annuale dei filtri.

Se fatta costantemente, la manutenzione ordinaria può scongiurare rischi di rotture, malfunzionamenti e dunque sostituzione o riparazione della macchina, evitando di conseguenza, esose ed inutili spese.

manutenzione condizionatori

Pulizia Condizionatori in Kit 2 Bombole 400ml per Split Sanificazione Fai da Te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,4€


La manutenzione dei condizionatori in dettaglio

manutenzione dei condizionatori Vediamo nella pratica in cosa consiste una ordinaria manutenzione di un apparecchio ad uso civile e domestico. Riassumendo in un breve specchietto, possiamo elencare le seguenti voci:

1)Pulizia dello split interno e dell'unità esterna;

2)Sostituzione e pulizia dei filtri;

3)Disinfettare i componenti dell’unità interna;

4)Verifica ed eventuale rabbocco del gas;

5)Controllo del motore;

6)Controllo del circuito elettrico;

7)Controllo generale sullo stato di ossidazione dell'apparecchio esterno.

Dunque in primis, un'accurata operazione di pulizia. L'unità esterna in quanto a contatto con agenti atmosferici, polveri ecc, necessita di una pulizia profonda ed adeguata, evitando così un accumulo di inquinanti, sporcizia e pollini che potrebbero compromettere il funzionamento di motore e batterie esterne. Lo split interno allo stesso modo, necessita di una pulizia e sostituzione costante dei filtri, onde evitare che diventino ricettacolo di batteri, allergeni e cattivi odori. Inoltre impedendo la corretta circolazione del flusso d'aria, può aumentare di conseguenza anche la rumorosità della macchina.

La verifica dello stato e della pressione del gas è altresì importante al fine del rendimento, soprattutto sulla refrigerazione d'estate. Oltretutto una perdita di gas può influire negativamente sul consumo energetico comportando sprechi notevoli. Solitamente le perdite di gas si verificano in corrispondenza dei raccordi e dei collegamenti fra i tubi; il tecnico specializzato dovrà individuarle e successivamente rabboccare il gas refrigerante perduto.

  • condizionatore portatile Molte persone, un pò per necessità di salute, un pò perchè stare al caldo non piace a nessuno, scelgono sempre più frequentemente, di acquistare dei condizionatori fissi o, in alternativa, dei condizi...
  • Alcune note Ogni anno all’inizio della stagione invernale o anche in autunno inoltrato, la tempistica poi dipende essenzialmente dalla zona in cui ci troviamo e dal tipo di clima tipica dell’area in questione, le...
  • sistema di condizionamento Il metodo più diffuso per il raffrescamento estivo è l'utilizzo dei condizionatori, può sembrare una spesa eccessiva installare un impianto di condizionamento ma, visto il basso consumo energetico per...

Detergente e Disinfettante per Split e Aria Condizionata,Trattamento Igienizzante fai da te 400 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,4€


Manutenzione condizionatori: Si al fai da te ma rivolgersi anche a tecnici specializzati

Il condizionatore è un apparecchio oggi molto diffuso nelle case, grazie ad esso possiamo respirare aria fresca d'estate o stemprare il freddo nei mesi invernali.

Occorre per questo organizzarsi ed avere un minimo di competenza per effettuare quella "parte" di manutenzione ordinaria, che possiamo fare anche da soli.

Si tratta in realtà di operazioni molto semplici che si concretizzano nella pulizia dei filtri e delle parti interne dello split. Bastano strumenti di uso quotidiano e assolutamente comuni.

Se è vero però che una pulizia comune può essere effettuata in modalità bricolage, è necessario almeno una volta all'anno, igienizzare i filtri ed i componenti interni dello split, utilizzando prodotti professionali e certificati, chiamando un tecnico specializzato o una ditta esperta.

La proliferazione di germi e batteri come la Legionella-pneumophila, può causare gravi disturbi e malattie al sistema respiratorio. Ecco perchè non sempre l'utilizzo dei comuni disinfettanti e detersivi casalinghi bastano a garantire un adeguata sanificazione del condizionatore. Detto questo, va precisato che il condizionatore è un dispositivo elettronico. L'intervento fai da te su un condizionatore, senza la perizia e competenza adeguata, può rivelarsi addirittura molto dannoso. Infatti possono verificarsi casi in cui ad esempio, la presenza di fili scoperti, sbalzi repentini di temperatura, o un'azione eseguita male, perché possa essere danneggiato irrimediabilmente l’impianto nella sua interezza.

Occorre per questo affidarsi a tecnici specializzati che, chiamati regolarmente, possono garantire un funzionamento efficace e duraturo nel tempo del nostro condizionatore.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO