brico fai da te

vedi anche: Bricolage

L'utilità del fai da te

Essere in grado di far fronte alle piccole riparazioni casalinghe, significa, oltre ad un risparmio economico non indifferente, anche e soprattutto poter avere la soddisfazione del far da se che, per quanto possa sembrare scontato, risulta sempre essere un modo per sentirsi appagati.

In una casa, sopratutto in quelle più vecchie, la necessità di riparare questo o quello è sempre all'ordine del giorno ed avere le capacità di poter fronteggiare le emergenze, darà la possibilità di evitare di chiamare dei costosi tecnici specializzati.

Anche chi magari non ha idea di come iniziarsi al fai da te, potrà, grazie alle svariate guide presenti su internet, provare ad aggiustare le cose da solo.

kit brico

Soledi 3D Specchio Adesivo Moderno a Forma di Piuma Fai da Te Removibile Decorazione di Casa (120*30 cm, Argento)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Il kit del buon aggiustatutto

kit aggiustatutto Per tutti sarà sempre buona norma tenere in casa il 'kit del buon aggiustatutto' da mantenere in ordine e con gli attrezzi necessari.

Nella nostra cassetta degli attrezzi non dovranno mai mancare dei cacciaviti italiani e americani (comunemente chiamati anche 'cacciaviti a stella'), un cacciavite cercafase, un taglierino con lame di ricambio, del nastro di carta, nastro isolante, una manciata di chiodi di varie misure, soprattutto piccole, una manciata di viti, un martello, delle pinze e delle tenaglie, una giratubi e qualche rotolino di teflon per le piccole riparazioni idrauliche, qualche presa ed interruttore della tipologia installata nella nostra casa, dei cappellotti per eventuali riparazioni elettriche, un metro, una matita con annesso temperamatite, un blocchetto di fogli per eventuali annotazioni, un seghetto a mano, una bomboletta di lubrificante spray per l'eventuale manutenzione a cerniere o viti e bulloni che non vogliono saperne di svitarsi, delle spine per riparazioni di relativi guasti improvvisi agli elettrodomestici più comuni.


  • legno Quando si varca la soglia di una casa, si sa, ci si può trovare di fronte ogni tipo di materiale: è una questione di gusti, di legami, ma anche di esigenze specifiche, spesso legate all’ubicazione del...
  • muro di pietra Ci sono modi e modi di concepire la vita in casa. Ci sono modi e modi di concepire la casa come luogo in cui trascorrere la maggior parte del tempo, o comunque quello più comodo, più rilassato, più li...
  • matrimonio Un giorno diverso dagli altri, per la stragrande maggioranza della gente che lo vive. Per tutti gli altri è semplicemente “il giorno”: quello più bello e più importante di tutta la vita, quello che ne...
  • tronco Ognuno ha le sue peculiarità e le sue caratteristiche: vale per le persone, per gli animali, per le automobili, e vale anche per i materiali, elementi che caratterizzano la nostra esistenza in maniera...

Bticino S3711GU Multipresa da Scrivania con Presa USB, 1.5A, Grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,69€
(Risparmi 3,21€)


Come far fronte ad eventuali problemi

Dopo aver diligentemente preparano la nostra cassetta degli attrezzi, non resterà altro da fare che lanciarsi nell'attività del fai da te. Basterà, quasi senza ombra di dubbio, fare un giro per le stanze della nostra casa per poter trovare qualche piccolo lavoretto da fare.

Spesso si tratta di qualche interruttore non funzionante, di una bajour con la spina da sostituire rimasta abbandonata su uno scaffale in attesa di essere rimessa a nuovo, di una porta cigolante su cui applicare dello spray lubrificante, una finestra in legno che si chiude ed apre con difficoltà.

Insomma, la nostra casa è sicuramente fonte di tanti piccoli lavoretti, basterà munirsi di pazienza ed arguzia per divertirsi ed allo stesso tempo rilassarsi.


brico fai da te: Mini guida alla sopravvivenza del fai da te

fai da teLe cose in cui più spesso si incapperà saranno dunque le solite pertanto vediamo insieme come muoverci.

Se ad essersi rotta è la spina di una bajour basterà munirci di una spina nuova, un giravite ed una pinza. Innanzitutto, stacchiamo la bajour dalla corrente, se si tratta di una spina fissa, toccherà tagliarla via ma se invece si tratta di una spina con la vite centrale bisognerà svitare la vite e i fili dal suoi interno.

Sia nel primo sia nel secondo caso, se l'estremità dei fili interni sono in cattive condizioni, tagliamole con le pinze e sfiliamo un pò di filo di rame dal suo involucro di plastica. Attorcigliamo per bene ogni singolo filo e posizioniamoli, sempre uno per volta, un colore a destra, uno a sinistra. Se è presente un terzo filo dal colore giallo/verde (o se comunque era, nella vecchia spina, al centro) posizioniamolo al centro, quella è la presa terra che ci mette in sicurezza in caso di eventuali scariche elettriche. Richiudiamo la spina grazie alla vite esterna e godiamoci la riuscita della nostra piccola 'fatica'.

Altro piccolo lavoretto utile è quello di saper installare una mensola. E' un compito tanto semplice quanto immediato. Basterà infatti munirsi della mensola con i rispettivi reggimensola, un trapano elettrico, un avvitatore elettrico o un cacciavite.

Prendiamo le misure per poter creare i fori sul muro in modo che siano perfettamente in linea l'uno con l'altro, potremo aiutarci con una livella a bolla per evitare di sbagliare. A questo punto, col trapano, pratichiamo i fori necessari in base alla quantità di viti che sono presenti nei reggimensola. Inseriamo all'interno di ogni foro il rispettivo fisher dato in dotazione con la mensola o acquistato separatamente. Montiamo la mensola e, col cacciavite o con l'avvitatore elettrico, avvitiamo le viti all'interno dei fisher appena installati.

Semplice ed immediato! Un lavoro da vero aggiustatutto!


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO