viti autoperforanti

Caratteristiche principali delle viti autoperforanti

Il corpo della vite autoperforante inizia con una parte più o meno conica e una filettatura altamente affilata e tagliente. In questo modo la vite entrando nel materiale prescelto penetra incidendo la superficie. Di fatto durante il loro serraggio non viene asportato materiale ma bensì si avvolge per tutta la lunghezza della vite conferendogli un’estrema robustezza e una forte e stabile tenuta.

In linea di massima si preferisce incidere preventivamente i materiali particolarmente duri già che con la serratura delle viti autoperforanti si potrebbe dar vita a spaccature causate dalle forti pressioni laterali tenendo ben presente che il diametro della foratura dovrà essere uguale alla larghezza della vite escludendo nel conteggio la filettatura.

Le viti autoperforanti possono essere avvitate senza problemi su materiali in legno, plastica e alluminio con estrema semplicità e riescono a garantire ottime tenute anche a distanza di anni dal loro inserimento.

Esistono poi apposite viti autoperforanti adatte ad esser inserite nel cartongesso: sono molto appuntite e con una piccola pressione riescono ad entrare con estrema semplicità non solo nel cartongesso ma anche in metalli molto sottili e teneri.

La testa di queste viti deve essere articolarmente solida e robusta già che sia per avvitarle che per svitarle è lì che va applicata la forza.

Le teste possono avere profili svasati o cilindrici anche se quelle svasate hanno bisogno di essere inserite in una sede adeguata preventivamente svasata prima del suo inserimento.

Le viti autoperforanti devono essere costituite di un materiale molto più robusto di quello penetrato perché altrimenti rischiano di rompersi irreparabilmente appena si tenta di inserirle nel amteriale prescelto oppure si può rovinare la filettatura.

viti autoperforanti

Am-Tech - Viti autoperforanti, 120 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,26€


Settori di applicazione delle viti autoperforanti

viti autoperforanti Le viti autoperforanti vengono utilizzate in diversi campi d’applicazione grazie alla loro comodità d’impiego, alla loro estrema velocità di inserimento e alla loro peculiarità di non espandere i materiali nei quali vengono inserite.

Ad esempio sono molto utili nel caso in cui ci siano da collegare fra loro lamiere profilate oppure a sandwich. Queste tipologie di viti permettono un perfetto assemblaggio con una buona tenuta e col passare del tempo non rischiano di svitarsi o allentarsi in maniera automatica.

Il loro utilizzo è indicato in tutte quelle strutture che hanno bisogno di viti senza un preventivo foramento e possono essere innestate in qualsiasi materiale a patto che abbia una durezza decisamente inferiore a quella del materiale di cui è costituita la vite.

Vengono inoltre applicate su lamiere d'acciaio o d'acciaio inossidabile, su carbonio, leghe metalliche leggere e rame. Talvolta l'industria del legno e della plastica le adopera per particolari tipologie di assemblaggi senza previa perforazione.

  • viti a brugola Le viti a brugola sono state brevettate e inventate da Allen negli Stati Uniti nell'estate del 1910 ma in Italia portano tale nome perché Egidio Brugola riscoprì l’idea brevettandola a sua volta nel 1...
  • viti in plastica Spesso per varie esigenze tecniche e di sicurezza ci si trova costretti a eliminare potenziali conduttori elettrici e quindi in qualche modo si è costretti a ricorrere a materiali alternativi come la ...
  • tasselli chimici I tasselli chimici vengono impiegati in tutte quelle situazioni in cui non è possibile inserire tasselli meccanici o plastici. Talvolta si è in presenza di pareti troppo fragili che se penetrate da un...
  • viti a ricircolo di sfere Le viti a ricircolo di sfere vengono impiegate soprattutto nelle macchine industriali di estrema precisione e servono per trasformare il moto lineare in moto rotatorio e viceversa.In fase di costruz...

Connex, Set di viti autoperforanti 4,8 x 45 mm, zincate, DIN 7504P, 1000 g, KL4050016

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,91€


Costi medi delle viti autoperforanti

Le viti autoperforanti hanno un costo che oscilla molto in base ai materiali di costruzione impiegati per le stesse , in base al marchio di produzione e che aumenta in relazione alla loro sezione e lunghezza.

Ad esempio una vite di questo tipo con una sezione di 5,5 millimetri ed una lunghezza di 46 millimetri in acciaio inossidabile ha un costo medio che si aggira attorno ai tre euro mentre per dimensioni maggiori di viti autoperforanti si può arrivare a cifre pari o superiori a cinque euro l’una.

Possono essere acquistate online o nel più classico negozio che vende attrezzature e materiali edili o per bricolage. Se però si acquistano in rete è più probabile trovare buone offerte e sconti vantaggiosi e si riescono a fare davvero ottimi affari. Talvolta per pochi euro si acquistano grandi quantità di viti autoperforanti tutte rigorosamente di buona qualità e ad elevata resistenza meccanica alle sollecitazioni. Ad esempio una vite a testa piana svasata con impronta a croce lunga sei millimetri può arrivare a costare circa 20 centesimi di euro. Ovviamente anche in questo caso aumentando le dimensioni della vite da acquistare aumentano i prezzi ma rimangono costantemente al di sotto dei tre euro a vite anche per i formati più grandi e robusti sia in acciaio inossidabile che in altri materiali meno forti.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO