Fuga tra piastrelle

Informazioni generali

I materiali che vengono utilizzati per riempire gli spazi tra le piastrelle, sono un ottimo rimedio soprattutto per la maggior parte delle persone capaci del fai da te, che non dovrebbero avere problemi nel realizzare una stuccatura a un buon livello, seguendo i passaggi fondamentali per la posa.

Per questi rivestimenti di finitura, si può acquistare un composto già pronto misto a malta che si asciuga per evaporazione (epossidico), ed è in particolare indicato per piccole riparazioni.

Per pavimentazioni più ampie, come materiale per la fuga tra piastrelle, è tuttavia consigliabile una malta in polvere che richiede solo di essere miscelata con l'acqua. Questi tipi di malta, sono a base di cemento e si fissano chimicamente, al contrario del pronto misto che si basa invece sull'evaporazione.

Fuga tra piastrelle

Fugenial "Fuginator®" Spazzola per fughe tra le piastrelle in bagno/cucina e per vari usi domestici. Per pulire le fughe ed eliminare la muffa superficiale. Setole blu (uso universale)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


Tipologie di riempimento

riempimento Fuga tra piastrelle Lo stucco in polvere può essere acquistato levigato e non, sotto forma di malte sabbiate, adatte per fughe più ampie come ad esempio una pavimentazione in cotto quindi tipicamente rustica (quasi tutti usano questo tipo) e che misurano circa mezzo centimetro di larghezza ed appena 3 millimetri di altezza. La differenza sostanziale tra lo stucco levigato e non levigato, è che il primo si presta maggiormente per i pavimenti, mentre il secondo è più adatto per rivestimenti murali, come ad esempio le piastrelle del bagno. Le malte disponibili sono in una vasta gamma di colori, anche se in genere la scelta cade sul bianco o avorio per pareti, mentre il bianco, beige/arenaria o grigio per i pavimenti. Tuttavia è anche possibile acquistare delle malte che hanno additivi già incorporati o da aggiungere, e sono particolarmente raccomandati per ottenere una fuga più robusta, impermeabile, flessibile e ottimamente rifinita. Da tenere presente che queste malte sono più difficili da lavare, in quanto i polimeri additivi, se la zona è lasciata secca per troppo tempo, sarà più difficile scrostare lo sporco dalla loro superficie.

  • piastrelle a mosaico Sempre più persone scelgono di dedicarsi al fai da te, ovvero ad un hobby che permette di soddisfare le esigenze di tutti, in quanto comprende tantissimi lavori in tutti i campi. Inoltre si tratta di ...
  • pavimento in uno spettacolare gres porcellanato Grazie al fai da te è possibile occuparsi di vari hobby, ognuno in un determinato settore e campo. Di conseguenza, tutti possono avvicinarsi al mondo del fai da te, in quanto ognuno può trovare in que...
  • pavimento bianco Quando si vuole rinnovare la propria casa, spesso si parte dandole nuovi colori: non sempre è possibile o comunque necessario rinnovare tutto l'arredo e le varie strutture, ma spesso basta un tocco di...
  • paloma ceramica Ci sentiamo a disagio a definirlo semplicemente un materiale antico, perché, a ben vedere, abbiamo a che fare con qualcosa di molto più elevato. Un materiale storico, che se potesse parlare avrebbe da...

Fugenial "Fuginator®" Spazzola per fughe tra le piastrelle. Detergente (500 ml) incluso - L'accoppiata ideale per pulire efficacemente le fughe ed eliminare la muffa superficiale in bagno - Setole gialle (pulizia bagno)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Fuga tra piastrelle: miscelazione, uso e manutenzione

Se si scelgono malte da miscelare, il procedimento non è difficile. Ovviamente la malta che si acquista ha delle istruzioni riportate sulla confezione legate al dosaggio, per cui le proporzioni vanno attentamente rispettate. L'errore più comune di chi si cimenta per la prima volta in quest'opera di miscelazione, è di usare troppa acqua e ciò può indebolire la malta stessa, renderla difficile da applicare, e richiedere troppo tempo per asciugarsi. Per la posa bisogna utilizzare una spatola di gomma per diffondere la malta attraverso le piastrelle, per il lavoro di stuccatura finale nelle fughe. L'applicazione avviene facendo una pressione sullo stucco, per assicurarsi che la malta raggiunga la giusta profondità. Il segreto per un buon uso del materiale di riempimento tra le fughe, è quello di lavorare piccole aree per volta. E' inoltre fondamentale dopo l'applicazione, eliminare subito quello in eccesso, per evitare che essiccandosi diventi talmente duro da richiedere abrasioni o acidi tali da rovinare irrimediabilmente la superficie delle piastrelle. Una pavimentazione con fughe per essere pulita, necessita di periodici lavaggi con acqua e una spugna, evitando l'uso di sostanze acide o abrasive che sono particolarmente dannose ai fini della colorazione, in quanto ne asportano quest'ultima, rendendola secca e con antiestetici chiaroscuri. Inoltre, c'è da aggiungere che per superfici come quelle esterne di un patio, un terrazzo o un viottolo di un giardino, quindi particolarmente esposte alle intemperie, ci sono degli stucchi per riempire le fughe, che sono altamente sigillanti, quindi ideali per impermeabilizzare l'intera superficie piastrellata.

In questo caso, si tratta di malte che hanno come additivi sostanze a base di silicone, e in genere sono epossidiche. Infine, un consiglio importante è quello di acquistare prodotti certificati, per evitare di incorrere in sostanze nocive, e soprattutto a garanzia della qualità. Infatti, quelli dei noti brand disponibili sul mercato, sono esenti da rischi del genere, particolarmente curati dal punto di vista ecologico, e soprattutto garantiscono anche la resistenza del colore.

Quest’ultima è fondamentale per evitare che la tonalità nera con il passare del tempo diventi bianca, e si è costretti a utilizzare materiali di copertura che spesso si rivelano solo una soluzione temporanea, con il rischio quindi di vanificare soldi e lavoro, spesso per una posa accurata delle fughe tra le piastrelle.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO