Come fugare le piastrelle

Come fare la messa in posa delle piastrelle

Alcuni lavori edili devono essere realizzati da un professionista mentre altri sono molto più facili e possono essere portati a termine anche da soli. In genere basta avere modeste capacità manuali e alcuni materiali per riuscire a ottenere buoni risultati. Ad esempio nella maggior parte dei casi si procede da soli quando si decide come fugare le piastrelle dopo aver posato gli elementi per il pavimento oppure per il rivestimento delle pareti. Si tratta della fase che consiste di riempire le fughe tra le piastrelle con la malta oppure con appositi prodotti sigillanti acquistabili nei negozi di bricolage o nei reparti per il fai da te dei centri commerciali. Servono una cazzuola di margine per applicare il materiale, stucco, sigillante, un flacone spray per fughe oppure una spugna. Innanzitutto è necessario che il supporto sul quale posare le piastrelle sia liscio, omogeneo, resistente e perfettamente pulito.
Piastrelle per il vano doccia

Extsud Adesivi per Piastrelle Stile Blu e Bianca Porcellana Wall Stickers da Mattonelle Parete in PVC Impermeabile Autoadesivo Decorazione per Cucina Bagno Fai da Te Set di 10 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 7€)


Quali sono i materiali per riempire le fughe

Come fugare le piastrelle Quando si valuta come fugare le piastrelle bisogna innanzitutto scegliere quale sia il prodotto oppure il tipo di malta migliore da usare. La decisione si basa sulla valutazione attenta di numerosi fattori, in particolare dalle dimensioni del giunto della boiacca: si tratta della zona posta tra la fuga stessa e le piastrelle. Oltre ai vari sigillanti in commercio si può optare per una malta dalla natura levigata oppure scabrosa. Nel caso in cui le dimensioni delle fughe siano maggiori di 0,3 cm lo spazio viene riempito preferibilmente con dello stucco levigato. In caso contrario si consiglia di utilizzare una malta non levigata in quanto questo prodotto è la soluzione ideale per gli spazi molto ristretti. Infatti è molto compatta e omogenea, così da riempire perfettamente la fuga e da avere tempi ridotti di essiccazione.

    Wall Crafts® 3D Peel and Stick adesivi da parete per cucina bagno piastrelle adesivi mosaico, 30,5 x 30,5 cm marmo appearance, Silver, 5 pezzi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€


    Come fugare le piastrelle per il rivestimento delle pareti

    Riempire le fughe delle piastrelle Per decidere come fugare le piastrelle bisogna considerare se gli elementi modulari vanno posati per la prima volta oppure se si stanno sostituendo alcuni pezzi danneggiati del rivestimento delle pareti. In quest'ultimo caso, prima di procedere, si deve eliminare il vecchio stucco: si tratta di un accorgimento utile per evitare eventuali contaminazioni di muffe. Le fasi preliminari consistono anche nell'applicazione sulla superficie delle piastrelle di un sigillante così da non lasciar penetrare la malta all'interno del materiale. Quindi si puliscono gli elementi modulari con un rullo e li si fa asciugare per 24 ore. A questo punto si prepara lo stucco per fugare le piastrelle, mescolando il prodotto con una cazzuola di margine e stendendone una quantità abbondante all'interno sulle fughe. Quindi si elimina la quantità in eccesso e si puliscono le aree di espansione delle piastrelle per poterle successivamente impermeabilizzare.


    Le ultime fasi del riempimento delle fughe delle piastrelle

    Pulire lo stucco in eccesso Oltre a pensare a come fugare le piastrelle è necessario pulire le superfici una volta applicato lo stucco. Per questo bisogna immergere in un secchio d'acqua una spugna, strizzandola per eliminare il liquido eccedente. A questo punto si effettuano movimenti diagonali sulla superficie delle piastrelle, risciacquando molto di frequente la spugna e strizzandola prima di ripetere l'operazione. In questo modo si eliminano tutti i residui di boiacca oppure di malta che possono compromettere l'estetica finale del risultato. Infine si passa all'applicazione di un sigillante penetrante, servendosi di un apposito flacone spray adatto per le fughe oppure di una spugnetta per facilitare la procedura. Questi strumenti, infatti, consentono di direzionare il sigillante proprio sulla malta. Quindi si elimina il materiale in eccesso perché non macchi irrimediabilmente le mattonelle e si lascia asciugare.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO