Pavimenti per esterni in cemento

Caratteristiche principali

Le pavimentazioni in cemento sono particolarmente indicate per le zone esterne degli edifici poiché sono semplici da fare e hanno un costo accessibile a tutti. Possono essere posizionate su qualsiasi fondo e risultano particolarmente affidabili nel corso degli anni. Il cemento non ha una resa estetica neanche lontanamente paragonabile al legno o alla ceramica ma in compenso è molto resistente all’attacco degli agenti atmosferici.

Il cemento viene adoperato per pavimentare piccole porzioni di giardino come ad esempio quelle attigue alla piscina e per creare dei percorsi fra le aiuole oppure può essere impiegato per dar vita ad ampi spazi sopra i quali è possibile sistemare tavoli, sedie e altri complementi d’arredo da giardino.

I pavimenti per esterno in cemento presentano una superficie piuttosto dura e porosa che resiste in maniera eccellente all’abrasione.

In genere, durante la preparazione del calcestruzzo, al cemento vengono aggiunti materiali additivi per incrementare le sue caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici in modo tale da garantire alla pavimentazione una maggiore durata.

Affinché la pavimentazione duri a lungo è necessario che sia posata da professionisti con cognizione di causa che in fase di posa rispettino rigorosamente i tempi di asciugatura del calcestruzzo.

Pavimenti per esterni in cemento

Vanage - Piastrelle in legno d’acacia, set da 9, ca. 30 x 30 x 2,4 cm, Edge

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,07€


Le caratteristiche del cemento da esterni

cemento da esterni Il cemento adoperato per le pavimentazioni esterne è estremamente economico e versatile. In genere si utilizza il cosiddetto battuto di cemento. Si tratta di una gettata di calcestruzzo dallo spessore variabile a seconda dei pesi che la sua superficie dovrà sopportare nel corso del tempo. Il battuto di cemento viene sempre sorretto da una struttura in rete metallica che non solo aumenta in maniera apprezzabile le prestazioni dell’intera pavimentazione, ma impedisce anche al cemento di fessurarsi mano a mano che durante l’asciugatura ritira.

A fine gettata il calcestruzzo deve essere sottoposto alla rullatura. È un’operazione che si esegue a mano con un cilindro apposito dentellato che lascia sulla superficie ancora fresca delle tracce che la rendono ruvida. In questo modo si ottiene una pavimentazione antisdrucciolo con un ottimo grip che evita spiacevoli incidenti soprattutto nel caso di piogge copiose.

  • esempio di gres porcellanato lappato Il fai da te permette di eseguire moltissime operazioni in svariati campi, quindi tutti, qualsiasi siano i propri interessi, le proprie necessità e le proprie capacità, possono occuparsi di fai da te...
  • pavimento in graniglia di marmo Il pavimento in graniglia di marmo è stato una tipologia di pavimentazione molto richiesta e apprezzata sopratutto durante il 1900, ma poi, già a partire dagli anni cinquanta del secolo scorso il suo ...
  • pavimento in linoleum blu Il fai da te permette di eseguire moltissime tipologie di operazioni, dal giardinaggio alla realizzazione di oggetti di bigiotteria, dal restauro di mobili ed oggetti fino alla ristrutturazione della ...
  • pavimento in pvc Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di qualsiasi cosa, prendersi cura di qualsiasi oggetto o struttura, rimodernandoli o addirittura creandoli con i materiali necessari. Attraverso il fai da...

Piastrelle in Plastica con Finitura ad Effetto Legno 37,7 x 18,6 cm da Interno, Esterno e Giardino, Beige, Versatili e Autobloccanti PEZZI 14

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37€


I trattamenti

I pavimenti in cemento per esterni spesso vengono sottoposti a trattamenti di vario tipo per ottenere superfici più durature nel corso degli anni o per motivazioni legate unicamente all'estetica. Prima di eseguire qualsiasi lavoro però è indispensabile preparare adeguatamente la zona da trattare rimuovendo con un lavaggio profondo la polvere e lo sporco depositato in superficie. In un secondo momento si dovrà effettuare una pulizia mediante acido per permettere al trattamento di aderire maggiormente al cemento.

L’acido deve essere utilizzato unicamente sul calcestruzzo precedentemente bagnato altrimenti rischia di penetrare troppo a fondo e ridurre il suo tempo di durata.

Dopo aver risciacquato l’acido con acqua corrente pulita non resta che irrorare la superficie con il trattamento prescelto per creare una pellicola protettiva atta a preservare gli strati più profondi nel corso degli anni.


Pavimenti per esterni in cemento colorato

Le pavimentazioni in cemento non sono solamente grigie come si tende a pensare ma da qualche anno a questa parte è possibile ottenere cementi colorati molto più gradevoli dal punto di vista estetico.

Quelli più ricercati sono i cementi spatolati a colori ma per ottenere effetti piacevoli da guardare è indispensabile che vengano messi in posa da personale esperto che da anni opera con competenza nel settore.

Iniziano ad essere meno rari anche i cementi colorati e stampati che imitano le forme e le tonalità dei mattoni o di pietre di varia natura. Sortiscono un grande effetto decorativo, presentano una bella rifinitura e non hanno bisogno di grandi lavori di manutenzione straordinaria. I cementi stampati sono meno costosi degli altri materiali da rivestimento e resistono senza alcun problema all’attacco degli agenti atmosferici in ogni stagione dell’anno.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO