Come sostituire la corda della tapparella

Sostituire corda tapparella

Quando si hanno le tapparelle alle finestre una delle problematiche più comuni è quella legata al blocco, allo sfilacciamento o alla rottura della cinghia utilizzata per alzarle e abbassarle. SPesso succede che nel momento in cui si agisce su di essa, ci si ritrovi con il meccanismo bloccato, senza possibilità di muovere la tapparella.

Mentre si riflette sul fatto che bisognava provvedere per tempo, visto che la cinghia era sfilacciata da tanti giorni (o l'arganello girava a fatica, nel caso di cavetto d'acciaio come tirante), si affaccia anche l'impulso di utilizzare la forza bruta, di tirare comunque, ma poi il buon senso prende il sopravvento e si pensa a come superare l'imprevisto, eliminandolo.

In effetti si tratta di avere soltanto un po' di manualità e poi l'intervento è alla portata di tutti e con una dotazione davvero minima (indipendentemente dal fatto che si tratti di cinghia con avvolgitore o di cavetto d'acciaio con arganello).

sostituire corda tapparella

Fermaporta Antifurto con Sirena d'Allarme | Set 2 pezzi | Batteria Inclusa | Elettronico |120db | Protezione Antintrusione | Sicurezza casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,9€
(Risparmi 21€)


Materiale occorrente

corda tapparella Per prima cosa è bene sdapere quali sono le attrezzature necessarie per ottenere un buon risultato ed evitare troppa fatica. Gli attrezzi occorrenti sono:

- 1 cacciavite

- 1 pinza o tenaglia

- forbice

- 7 metri (se si tratta di una porta) di cinghia o cavetto per tapparelle

- 5 metri (se si tratta di una finestra) di cinghia o cavetto per tapparelle

- scala

Per correttezza è bene dire che è opportuno misurare con attenzione la vecchia corda, così da sapere esattamente quale dovrà essere la lunghezza di quella nuova, in quanto, in alcuni casi, le misure differiscono da quelle indicate.

  • tapparella Questo tipo di interventi non richiedono necessariamente il supporto di un esperto, anzi cimentarsi nella manutenzione fai da te può essere divertente oltre che economico. L'intervento da fare varierà...
  • motore a tapparella È possibile acquistare motori per tapparelle in dimensioni standard, oppure si possono ordinare in base alle dimensioni della propria finestra. Questi dispositivi sono utili per una maggiore sicurezza...
  • cinghia tapparella Quando la cinghia di un’avvolgibile subisce degli strappi, o si usura per il tempo, diventa necessaria l’immediata sostituzione della stessa. Le conseguenze di una mancata sostituzione, variano dall’i...
  • sostituire la corda della tapparella La corda della vostra tapparella si è rotta o non funziona più a dovere? Sostituitela seguendo le istruzioni che vi forniremo in questo video. Munitevi prima di tutto di un cacciavite, uno scalpello,f...

Tesa 05417-00100-01 Guarnizione in Gomma per Porte e Finestre in Silicone, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€
(Risparmi 4€)


Sostituzione cinghia tapparella

cinghie tapparella Per prima cosa, per procedere con la sostituzione cinghia tapparella, bisogna aprire il cassonetto e provare ad abbassare completamente la tapparella, sollecitando con le mani il rullo su cui è avvolta e, se non basta, anche la cinghia o il cavetto, per farla abbassare.

Se proprio non si riesce, perché si è incastrata in qualche punto, bisognerà tagliare la cinghia con la forbice o il cavetto d'acciaio con la pinza o la tenaglia e "accompagnare" con le mani la tapparella, mentre si abbassa, perché, ormai liberata, se scendesse di colpo, potrebbe anche uscire dalla guida o addirittura rompersi. Se si è in presenza di una tapparella di grandi dimensioni è opportuno richiedere l'aiuto di una seconda persona, che può aiutarvi nel sostenere il peso della tapparella mentre tagliate la corda, così da evitare che essa cada fragorosamente. Altrimenti, se eseguite l'operazione da soli, prevedere di inserire un fermo che mantenga la tapparella bloccata anche una volta tagliata la cinghia. Lo toglierete solo quando vi sarà possibile accompagnare l'avvolgibile a terra.


Come sostituire corda tapparella

Come sostituire corda tapparella A questo punto può essere necessario sganciare le due fettucce (generalmente consistono in due pezzi di cinghia) che fissano l'ultima striscia in alto della tapparella al rullo su cui si avvolge. In questo modo il rullo girerà a vuoto in un senso e nell'altro e permetterà di liberare la puleggia da residui di cinghia o nodi del cavetto i quali non permettevano il regolare scorrimento del rullo. Questa operazione può essere evitata se la cinghia può essere sfilata e non si è avvolta in modo sbagliato sul rullo.

Nella parte inferiore, è necessario fare un nodo alla vecchia cinghia e lasciare così.

Se si tratta di un cavetto, non si deve fare nulla per il momento.

Infilare la nuova cinghia nella fessura in alto, a lato del cassonetto, farla entrare nella puleggia del rullo e poi in una delle fessure presenti nella puleggia, quanto basta per fare un nodo che servirà a bloccarla.

A questo punto avvolgere tutta la cinghia nella puleggia.

Se si tratta del cavetto d'acciaio, questo deve passare prima nella scatola in basso attraverso il tubo che gli fa da guida e, una volta arrivato vicino alla puleggia, il cavetto va inserito nella fessura (come la cinghia) poi deve essere bloccato con un nodo e quindi avvolto tutto.


Come sostituire la corda della tapparella: Cambiare corda tapparella

Cambiare corda tapparella Ora vanno riagganciate le due fettucce (se sono state sganciate come descritto nel paragrafo precedente), per fissare la tapparella al rullo e subito dopo si può passare a bloccare la parte finale della cinghia o del cavetto.

Se si tratta di cinghia,

- svitare le viti (generalmente due) della placca che nasconde nel muro l'avvolgitore con molla, assicurandosi che la molla sia ben "caricata" (altrimenti "caricarla", girando a forza l'avvolgitore);

- togliere lo spezzone di cinghia ancora presente, svitando la vite che la blocca;

- con la stessa vite bloccare allo stesso modo la nuova cinghia;

- inserire l'avvolgitore nel muro e con le due viti bloccare di nuovo la placca che lo nasconde nel muro.

Se si tratta di cavetto d'acciaio procedere allo stesso modo e

- svitare innanzitutto la placca (anche qui due viti generalmente) che nasconde l'arganello nel muro;

- svitare le viti (generalmente quattro) che fissano l'arganello;

- svitare la vite che trattiene la parte terminale del cavetto;

- inserire il nuovo cavetto e bloccarlo, avvitando la vite di tenuta.

- procedere all'inverso e bloccare prima l'arganello e poi la placca.

È il momento di fare le prove, per verificare che la tapparella salga e scenda correttamente e senza intoppi.

Se in qualche punto si nota una maggior resistenza, probabilmente basterà solo controllare le stecche che formano la tapparella e spostarle, in modo che non vadano a urtare contro la guida di destra o sinistra.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO