Portefinestre

Perchè conoscerle:

Tramite ilf ai da te è possibile occuparsi di tantissime operazioni, ognuna in un determinato campo. Questo fa si che sempre più persone si appassionino al fai da te e che, pertanto, esso sia uno dei hobby o dei "passatempi" che riscuote più successo, da una ventina.- trentina di anni a questa parte.

Ma perchè il fai da te ha tanti consensi? Molti sono i vantaggi che è possibile ottenere dalla loro pratica, pertanto molte sono le persone attratte da questo hobby. Ma prima di parlare di questo, è bene chiarire cosa si intende con il termine "fai da te".

Il fai da tes spesso è stato descritto come se si strattasse di un' operazione specifica o come un' insieme di operazioni, cosa ovviamente assolutamente sbagliata. Infatti, quello di "fai ad te " non è un termine che viene utilizzato per indicare un 'operazione, ma bensì un termine indicato per indicare la tecnica che è dietro tale operazione, ovvero che viene utilizzata per portarla a termine.

A questo punto sorge spontanea la domanda "In cosa consiste questa tecnica?". Secondo la tecnica faid a te, ogni lavoro di cui si necessita, sia esso di costruzione, di ristrutturazione, di personalizzazion e o di manutenzione, va efefttuato attarverso l' impiego del proprio intelletto, delle proprie capcità e del proprio lavoro, senza quindi chiedere l' intervento di professionsiti del settore, i quali quindi non devono prestare in alcun modo aiuto.

Ovviamente chi si approccia al fai da te lo fa come dilettante, e con lo scopo di svolgere delle oeprazioni utili a se stesso, ad una determianta struttura e agli esseri viventi che ne usufruiscono, pertanto è necessario che il campo di azione di un fai da te, almeno quando è alle prime armi, sia ristretto alle cose di propria proprietà, in modo da non causare dei danni, così come è consigliabile che chi è un neo-fai da te, incominci la propria "gavetta" dalle operazioni più semplici, in modo da apprendere l' esperienza e la manualità necessaria per la realizzazione di lavori complicati, e anche piuttosto delicati. Ovviamente, poi, con il passare del tempo e quando sono state apprese le nozioni e le conscenze necessarie e quando è stato raggiunto un certo grado di manualità, è possibile anche fare del proprio hobby una professione, cosa che ad esempio avviene per chi decide di commercializzare i prodotti che crea tramite il decoupage o la bigiotteria, ma ovviamente sempre rimanendo nei limiti del legale.

Al fai da te possono avvicinarsi tutti, indipendentemente dalle loro conoscenze, capacità, dai loro scopi e dai loro interessi, sia perchè il fai da te è un hobby che nasce con un fine dilettevole, sia perchè si tratta di operazioni tanto varie da essere in grado di interessare chiunque: chi ama le piante, ad esempio, può occuparsi di giardinaggio, chi ama i motori può occuparsi delle auto, chi ama la personalizzazione può occuparsi di decoupage, chi ama i gioielli può occupardi di bigiotteria ecc ecc.

Ma quali sono i vantaggi che è possibile ottenere dalla pratica del fai da te?

Innanzitutto bisogna dire che, nascendo proprio coem un hobby, il fai da te permette a chiunque di divertirsi e di occupare il proprio tempo libero sia evitando di annoiarsi, sia evitando di stressarsi: la mente, infatti, viene occupata da operazioni impegnative ma piacevoli, e quindi non torna alle seccature e ai pensieri stressanti della vita quotidiana, e, ovviamente, questo le impedisce di annoiarsi. Inoltre si tratta di un hobby che consente a chiunque di sviluppare lep roprie conoscenze e le proprie capacità manuali e pratiche sia in generale che in un determinato settore, e quindi è possibile partie come dei dilettanti e divenire dei veri e propri esperti nei propri settori di nteresse. In poche parole, è possibile imparare a coltivare le proprie passioni.

Il fai da te inoltre permette di riportare alla luce degli ambienti o degli oggetti che prima erano in disuso perchè vecchi, segnati dal trascorrere del tempo o / e perchè fuori moda, riadattandoli alle proprie esigenze estetiche e funzionali e rendendoli belli e nuovamente utili.

E' inevitabile poi presentare il notevole vantaggio che è possibile ottenere dal fai d te in campo economico : grazie ad esso, infatti, è possibile effettuare tutte le operazioni attraverso le proprie mani, senza quindi chiedere l' intervento di professionisti del settore, quindi risparmiando notevolmente sulle spese di manodopera. Questo fa si che la spesa finale del lavoro sia di gran lunga inferiore alla spesa che si dovrebbe affrotare se il lavoro fosse affidato ad un professionista, quindi è possibile portare a termine un progetto con un budget molto modesto, o anche scegliere di investire ciò che è stato risparmiato nella qualità dei materiali, i modo da ottenere un lavoro migliore dal punto di vista funzionale ed estetico e sicuramente molto più duraturo nel tempo.

Ovviamente in tutte queste operazioni è necessario operare con cognizione di causa, se davvero si vuole ottenere l' esito sperato. Bisogna pertanto informarsi su quali siano i procedimenti da seguire e sul come essi vadano eseguiti, su quali materiali utilizzare e su quali siano le loro caratteristiche, e sul come maneggiare i vari strumenti di lavoro.

Tra le varie operazioni che è possibile effettuare con il fai da te vi è quella di arredare la propria casa. Per quanto riguarda gli infissi, possono essere scelte le "portefinestre", una soluzione che unisce l' utile al dilettevole.

prtafinestra

Galaxy Hardware Ltd - Limitatore di apertura, sistema di sicurezza per porte, finestre e porte-finestre in plastica uPVC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,22€


Cosa sono:

grande portafinestra Quando bisogna arredare una casa, la prima cosa da fare, prima ancora di scegliere mobili, lampadari ecc, consiste nello scegliere le porte. Vari sono i materiali che possono essere utilizzati nella realizzazione delle porte, interne o esterne: ferro, acciaio, pvc, legno ecc ecc, e lo stesso vale per le finestre. Si tratta, infatti, di elementi molto importanti in un '' abitazione, in quanto svolgono funzioni necessarie, come quella di collegare internamente gli ambienti dell'edificio (nel caso di porte intere) e quella di collegare l' interno delll' edificio con l'esterno (nel caso di porte esterne).

Il materiale di cui le porte o le finestre devono essere realizzate, in genere viene scelto in base allo stile della casa, alle proprie possibilità economiche e al proprio buon gusto, pertanto per case classiche in genere verranno utilizzate porte in legno, mentre per case in stile moderno potrebbero essere più adatte quelle in pvc o in metallo.

Dato il loro materiale, comunque, le porte, quando chiuse, precludono la visione dell' ambiente esterno, rendendo pertanto l' ambiente che racchiudono intimo e riservato. Tuttavia, non permettono il passaggio della luce e spesso sono poco idonee in particolari situazioni.

Quando la porta esterna deve dare su un bel giardino o su un bel balcone, o su una vista mozzafiato, infatti, la porta "normale", ovvero quella tradizionale, composta da uno dei materiali suddetti, può essere completamente inadatta. In questo caso, vengono utilizzate le portefinestre.

Ma cosa sono le portefinestre?

Le portefinestre sono delle porte che danno all' esterno dell' abitazione, quindi porte esterne, costituite in vetro, in modo tale da permettere la visione dell' esterno, e da fungere anche da finestra, quindi di permettere il passaggio della luce nell' ambiente.


  • portefinestre scorrevoli Quando ci si occupa dell’ arredamento della propria casa, è cosa risaputa, bisogna prestare molta attenzione alla scelta delle porte, che deve avvenire prima della scelta degli altri elementi d’ arred...
  • porta La porta è un elemento fondamentale di una costruzione, sia quest'ultima adibita ad abitazione che ad edificio con qualsiasi funzione. Il suo compito, inutile dirlo, è quello di permettere la comunica...
  • travi in acciaio Il fai da te non consiste solo nell' occuparsi del confezionamento di piccoli oggetti o nel compiere piccole azioni giornaliere in grado di rilassare, dare soddisfazioni, ma anche essere utili. Rien...
  • pavimentazione parquet Nelle abitazioni, negli uffici e in qualsiasi edificio e, più in generale, ovunque si vada, la pavimentazione è un elemento fondamentale della struttura. E' possibile scegliere la pavimentazione della...

ABUS 323362 SW2 W - Chiavistello universale per porte e porte-finestre, in acciaio, colore: Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,13€


Caratteristiche:

portafinestra con tendaQuali sono le caratteristiche delle portafinestre? E' stata accennata, anche se solo vagamente e molto brevemente, una risposta a questa domanda nel paragrafo precedente.

La portafinestra, infatti, possiede delle caratteristiche che sono proprie, per certi aspetti, delle porte tradizionali, e per altri delle finestre: se si conta il fatto che esse si prolungano dal pavimento ad una determianta altezza, esse sono da considerare delle vere e proprie porte, ma se invece si considera che esse in genere sono composte da un materiale trasparente, come ad esempio il vetro, esse possono essere considerate a pieno titolo delle finestre.

Esse possono essere di più tipologie: vi sono le portefinestre a battenti, quelle scorrevoli a scomparsa o quelle scorrevoli filo muro.

Nel caso delle portefinestre a battenti, queste in genere sono utilizzate nelle abitazioni di città, per quelle porte che danno sui balconi. Esse in genere non sono di materiale trasparente, ma vengono utilizzati gli stressi materiali che si utilizzano per le altre porte tradizionali.

Per quanto riguarda le porte scorrevoli, siano esse a scomparsa o a filo muro, esse in genere vengono utilizzate quando l' interno da su bei terrazzi o giardini, o su viste particolarmente belle, in quanto vengono realizzate interamente in vetro, in modo da permettere a chi è dentro di godere della bellezza dell' esterno in qualsiasi momento della giornata. Si tratta di soluzioni particolarmente interessanti, che consentono un abbellimento anche dell' interno qualora sia possibile scorgere la bellezza dell'esterno.

Inoltre bisogna dire che le portefinestre possono avere dei profili in vari materiali, ma in genere per quelle in vetro si predilige il legno massiccio o l' alluminio. Per quanto riguarda il loro comando, esse possono essere manuali e automatiche, mentre per quanto riguarda la composizione del vetor, questo per essere resistenet viene in genere realizzato con più strati, assemblati tramite ante-telai e guarnizioni a doppia tenuta.


Portefinestre: Vantaggi e svantaggi:

portafinestraQuali sono i vantaggi offerti dalle portefinestre?

Si tratta di infissi che, innanzitutto, permettono la visione dell' esterno se in vetro, e pertanto permettono a chi è dentro l' abitazione di godere della bellezza del paesaggio esterno anche in condizioni climatiche pessime , così come permettono di rendere la bellezza dell' esterno un elemento ornamentale per l' interno.

Inoltre le portefinestre in vetro consentono di ottenere una notevole quantità di luce naturale, che è capace, ovviamente, di oltrepassare l' ostruzione rappresentata dal vetro, cosa che invece non è possibile per gli altri materiali.

Le portefinestre sono poi elementi anche molto solidi, robusti e duraturi, in quanto spesso i profili sono composti in materiale resistente, mentre il vetro utilizzato è formato da più strati, ed è antintrusione e antisfondamento, oltre ad avere un notevole effetto isolante.

Per quanto riguarda gli svantaggi, essi risiedono nel fatto che spesso possono essere un problema per l' intimità del luogo interno, che per essere lontano da possibili sguardi indiscreti deve soltanto contare su pesanti tendaggi. Inoltre, se non si prendono degli specifi provvedimenti, che però ultimamente sono "inclusi" nella portafinestra, quest' ultima può comportare problemi di sicurezza.



COMMENTI SULL' ARTICOLO