Portefinestre scorrevoli

Cosa sono:

Quando ci si occupa dell’ arredamento della propria casa, è cosa risaputa, bisogna prestare molta attenzione alla scelta delle porte, che deve avvenire prima della scelta degli altri elementi d’ arredo, anche se, quando si scelgono, bisogna tenere in considerazione il tipo di terreno e di pittura delle pareti cui andranno idoneamente abbinate.

Le porte sono elementi importantissimi di una casa: ad incominciare dal portoncino d’ ingresso, che per chi si accinge ad entrare deve essere una sorta di “Biglietto da visita” delle persone e del tipo di situazione che troverà all’ interno dell’ edificio, mentre per le persone che vivono, frequentano e/o possiedono quell’ edificio, deve essere sicuro e assolutamente funzionale, oltre che garantire una piacevolezza estetica.

All’ interno di un’ abitazione, poi, le porte vanno scelte per altri criteri: esse, infatti, hanno lo scopo di suddividere gli ambienti interni, e pertanto devono assicurare una buona separazione: per far ciò, bisogna che queste porte garantiscano un minimo di isolamento acustico, ma che, ove necessario, lascino passare la luce da un ambiente all’ altro, e che siano perfettamente comode.

Le porte esterne, invece, quelle che danno sul balcone, svolgono una funzione simile a quella che deve essere la funzione del portoncino, pertanto devono garantire tanta sicurezza quanto bellezza estetica.

Queste porte possono essere di vario tipo, e una di queste tipologie che è possibile scegliere consiste proprio nelle portefinestre.

Ma cosa sono le portefinestre?

Le portefinestre, come dice il loro stesso nome, sono delle porte che hanno la funzione di separare due ambienti permettendo, però, la comunicazione quando necessario, ma realizzate in modo tale da permettere anche la visione dell’ ambiente esterno che viene separato dall’ esterno, come se fosse una finestra. Per permettere ciò, è chiaro che la portafinestra deve essere costituita da materiali idonei, come ad esempio il vetro, che infatti permette il passaggio della luce e anche la visione dell’ esterno, e che infatti vien utilizzato anche per la costruzione di finestre.

Diciamo che, per certi aspetti, le portefinestre vanno considerate delle porte, e infatti proprio come queste non sono sospese a mezz’ aria all’ interno di un muro, ma la loro lunghezza si protrae dal pavimentoad una certa altezza lungo le pareti, ma allo stesso tempo, differentemente da una porta, non ostruisce la visione tra gli ambienti che separa, bensì la facilita grazie al materiale di cui è costituito, che è trasparente: sono, proprio per questo, anche delle finestre.

Esistono, in commercio, varie tipologie di portefinestre. Vi sono le portefinestre a battenti, le portefinestre scorrevoli a scomparsa e le portefinestre scorrevoli filo muro. In questo articolo si parlerà non di quelle a battenti, che sono quelle utilizzate in genere come porte esterne e vengono utilizzate per dare su un balcone, ma che hanno tutte le caratteristiche delle porte normali tranne il materiale di cui sono composte, ma di quelle scorrevoli, che, come è stato già accennato, possono essere scorrevoli a scomparsa e scorrevoli filo muro.

portefinestre scorrevoli

GAH-ALBERTS, Inferriata Venlo, estensibile, superficie galvanizzata blu 450 x 700-1050 mm - 553708

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,02€


Vantaggi e svantaggi:

portafinestra Come è stato già detto, informarsi su quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi di queste porte è fondamentale prima che queste vengano definitivamente scelte, e in particolare è necessario tenere presente se è il caso che queste portefinestre vengano scelte per la propria abitazione In genere, non dovrebbero esserci problemi se ci si fa consigliare, magari dal proprio architetto o da persone competenti, su come scegliere la situazione più idonea e sul se sia possibile o meno effettuare la posa in opera di queste particolari porte.

Comunque per quanto riguarda i vantaggi delle portefinestre scorrevoli, bisogna considerare che, innanzitutto, come tutte le porte scorrevoli, esse dall’ interno permettono di godere della vista dell’ esterno, quindi se si hanno dei sontuosi giardini o un bel terrazzo con vista mozzafiato, sono la situazione ideale per valorizzare l’ interno attraverso questa visione, come se si trattasse di un quadro di grandissime dimensioni. Inoltre, queste portefinestre consentono di godere della luce naturale del sole per lunga parte della giornata, molto più delle altre porte, in quanto, grazie al materiale di cui sono costituite, invece di rappresentare un ostacolo per la luce solare, esse rappresentano invece una tipologia di porta che facilita l’ entrata della luce all’ interno.

Diversamente da come si potrebbe credere, poi, le portefinestre sono anche porte particolarmente solide e robuste, che, dati i problemi di sicurezza che si potrebbero verificare se queste porte fossero interamente costituite da solo vetro, sono invece costituite con materiali resistenti e strutture molto robuste, mentre il vetro che è utilizzato è un vetro formato da più strati, trattato in modo tale da risultare antiintrusione e antisfondamento, cosa che permette di avere sicurezza e anche isolamento termico e acustico.

Gli svantaggi delle portefinestre, sono anch’ essi considerevoli e da non sottovalutare. Innanzitutto se si tratta di portefinestre scorrevoli filo muro, anche se le ante possono essere rese molto particolari e piacevoli dal punto di vista estetico, bisogna comunque considerare che, una volta che vengono aperte, esse occupano spazio sulla parete, spazio lungo e alto quanto lunga e alta è l’ anta che la parete va ad ospitare, e per questo quella parte della parete risulta occupata e non può ospitare anche altri elementi dia arredo, come mobili, quadri o termosifoni. Lo stesso vale per le porte scorrevoli a scomparsa, che vanno però ospitate all’ interno del muro, ma che comunque, proprio per questo, fanno si che al suo interno non passi nessun cavo e non possa essere situato nessun impianto particolare.

Si tratta, come si può ben capire da questo, di portefinestre che rappresentano un vero e proprio problema di spazio, in particolare se si vuole installarle dopo che l’ edificio sia stato terminato, in quanto in questo caso è possibile che siano stati fatti degli impianti collocati all’ interno delle pareti, o che al loro interno passino semplicemente dei cavi utili per collegare, o anche che l’ arredamento non permetti la collocazione di portefinestre scorrevoli filo muro.

Inoltre, per quanto si tratti di porte rese, con le nuove tecnologie, molto sicure grazie all’ utilizzo di vetri e strutture portanti particolari e mirate a garantire una buona funzionalità,bisogna però ricordarsi che essa può comunque comportare dei problemi di sicurezza (ai quali, però, si può ovviare attraverso la scelta oculata di portefinestre particolari).

Infine, le portefinestre scorrevoli, come tutte le altre portefinestre, sono in materiale trasparente, e pertanto non permettono soltanto la visione dall’ interno all’ esterno e il passaggio della luce, ma potrebbe causare un problema il fatto che anche l’ interno possa essere visibile e adocchiabile da alcuni occhi indiscreti, pertanto, nel caso vengano scelte, è giusto prendere degli opportuni provvedimenti con i tendaggi.


  • porta La porta è un elemento fondamentale di una costruzione, sia quest'ultima adibita ad abitazione che ad edificio con qualsiasi funzione. Il suo compito, inutile dirlo, è quello di permettere la comunica...
  • travi in acciaio Il fai da te non consiste solo nell' occuparsi del confezionamento di piccoli oggetti o nel compiere piccole azioni giornaliere in grado di rilassare, dare soddisfazioni, ma anche essere utili. Rien...
  • pavimentazione parquet Nelle abitazioni, negli uffici e in qualsiasi edificio e, più in generale, ovunque si vada, la pavimentazione è un elemento fondamentale della struttura. E' possibile scegliere la pavimentazione della...
  • cucina In ogni abitazione che si rispetti, o in ogni ambiente in cui si passa molto tempo, spesso anche quello dedicato alle famose “pause-pasto”, è bene che ci sia una cucina. Con questo termine si intende ...

hasëndad Tenda magnetica anti insetti, Tessuto A Rete, Nero, 120 x 90 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,49€


A scomparsa e a filo muro:

porta scorrevole Queste due tipologie di portefinestre si differenziano, in sostanza, per il “dove” l’ anta va collocata quando la portafinestra viene aperta. Nel caso delle portefinestre scorrevoli a scomparsa, infatti, l’ anta o le ante della portafinestra, quando questa viene aperta,viene collocata all’ interno di un cassonetto situato all’ interno della parete vicina. Nel caso invece che si tratti di portefinestre scorrevoli filo muro, l’ anta o le ante della portafinestra, quando questa è aperta, viene invece collocata in un vano che scorre esternamente ad una o ad entrambi le pareti che circondano la porta, ricoprendolo per una lunghezza pari alla lunghezza dell’ anta o delle ante in questione.

Se si intende installare, all’ interno della propria abitazione, una di queste due soluzioni, ovviamente bisogna scegliere quella che più si addice all’ ambiente in cuiva collocato, ma in particolare quella soluzione più in grado di soddisfare tanto le esigenze estetiche quanto le esigenze funzionali: spesso, infatti, a causa di queste porte ci si può trovare in situazioni particolari con l’ arredamento dell’ ambiente. Pertanto, bisogna cercare di evitare qualsiasi inconveniente e cercare di scegliere e montare prima tali porte, per poi scegliere l’ arredamento, almeno se si tratta di portefinestre scorrevoli filo muro.

Se comunque si è in procinto di scegliere una di questa tipologia, è consigliabile analizzarle i vantaggi e gli svantaggi da vicino, informandosi nel capitolo seguente.


Portefinestre scorrevoli: Prezzi:

I prezzi delle portefinestre scorrevoli in genere sono considerevoli, e pertanto può essere un problema “da budget” affrontare questa spesa. Pertanto, è sempre consigliabile visitare più luoghi e prendere in considerazione più prodotti e più offerte, in modo da essere sicuri di scegliere sempre il prodotto migliore, più idoneo e con il più alto nesso qualità-prezzo.

Innanzitutto, bisogna considerare che, quando si comprano delle portefinestre scorrevoli, in particolare e si tratta di porte a scomparsa, bisogna non soltanto pagare la porta, ma tutte le opere che risultano necessarie per costruirla: deve essere costruito il controtelaio, il cui costo è anche abbastanza notevole, poi vanno realizzate delle opere murarie per la creazione del vano all’ interno della parete che ospiterà l’ anta della porta quando questa verrà aperta, poi il costo della posa in opera del controtelaio e il costo per l’ intonaco e la tinteggiature delle facciate del cassonetto ecc ecc. Si tratta di lavori considerevoli, il cui costo va aggiunto al costo della porta scorrevole in se, e pertanto, su quest’ ultimo, si ha un’ aumento minimo del 25 %. Indicativamente, è possibile tenere in considerazione che le portefinestre scorrevoli possono essere comperate ed installate ad un prezzo minimo di 700-900 euro, prezzo che poi ovviamente cresce se si scelgono porte con rifiniture di materiali pregiati, vetri particolari o molto grandi ecc ecc.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO