Il termocamino

Il termocamino, una soluzione ecosostenibile

Nei tradizionali impianti di riscaldamento a circuito, l’acqua, prima di raggiungere i termosifoni, transita attraverso uno scambiatore di calore collocato all’interno di una caldaia. La stessa cosa avviene con un termocamino. Infatti l’acqua passa all’interno dell’intercapedine del termocamino, dove è alloggiato lo scambiatore e dopo essersi riscaldata, rientra in circolo nell’impianto di riscaldamento. L'efficienza del termocamino è garantita dalla grande capacità di sfruttare le fiamme che si generano grazie ad un giro forzato dei fumi. Non sono necessarie le valvole strozza fumi ed i termocamini possono riscaldare anche a vetri aperti. Inoltre possono essere installati e collegati ad un impianto di riscaldamento già esistente, poiché sono provvisti di uno scambiatore interno. La produzione dell’acqua calda sanitaria e quella del riscaldamento sono possibili grazie all’uso di combustibili come sansa, pellets, legna, gusci e mais.
termocamino

Centralina per termocamini da incasso a 3 uscite CT-CAM VEMER VE319000 Centralina elettronica digitale con microprocessore per la gestione e il controllo di un termocamino ad acqua Gestione del funzionamento della pompa, dell'elettrovalvola e del grill

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,5€


Detrazioni fiscali e risparmio energetico

caminetto ecologico Perché conviene installare un termocamino? La risposta è semplice. Grazie ad impianti alimentati da biomasse la detrazione fiscale è pari al 65% per tutte le spese che verranno sostenute nel periodo che va dal 6 giugno al 31 dicembre 2013. Naturalmente questa agevolazione è possibile solo ed esclusivamente nell’ambito della riqualificazione energetica generale di un edificio. Invece se l’intervento è realizzato solo su un’abitazione è possibile applicare una detrazione Irpef del 36-50%. In tempi di crisi, come quelli che stiamo vivendo ai giorni nostri, grazie ai termocamini è possibile pagare bollette meno care e risparmiare energia. Essi conciliano funzionalità estetica e risparmio, integrandosi perfettamente tra le mura domestiche. I costi energetici vengono infatti ottimizzati dal consumo di legna che consente una resa superiore al 70% e circa il 30% in più di un caminetto tradizionale. L’installazione di un termocamino ad alto rendimento vi consentirà di riscaldare a legna e risparmiare fino al 60% rispetto al costo del gas ed avere un impatto estetico molto gradevole all’interno dell’ambiente domestico. Invece riscaldando a pellets il risparmio potrà arrivare fino al 40%. Grazie al costo dei combustibili e la detrazione fiscale il vostro impianto si ammortizzerà rapidamente.

  • case nella neve L’inverno, si sa, è una stagione particolare. C’è chi la odia e c’è chi la ama: si tratta di un periodo particolare proprio per questo: o lo si odia o lo si ama, non ci sono vie di mezzo, soprattutto ...
  • tipo di termocucina klover Scegliere una termocucina rappresenta la scelta giusta? Partiamo dal presupposto che non esiste niente di più salutare che cucinare sulla legna come facevano i nostri nonni. I vantaggi derivanti dalla...

CENTRALINA PER CONTROLLO TERMOCAMINO FERRARI IDRO220

Prezzo: in offerta su Amazon a: 68,5€


Vantaggi per chi sceglie un termocamino

termocamino L’installazione di questo impianto può avvenire sia in parallelo che in sostituzione di quello esistente per la produzione di acqua calda sanitaria. Ciò permetterà di avere parecchia autonomia nella selezione della modalità di integrazione e risparmio. Questa scelta rappresenterà una valida alternativa al riscaldamento tradizionale. Gli amanti dei caminetti tradizionali, potranno integrare in qualsiasi ambiente il termocamino, rivestendolo a piacimento dando un aspetto estetico simile. Il risparmio economico sarà possibile grazie alla possibilità di bruciare diversi tipi di combustibile. Inoltre per chi volesse arredare con sobrietà gli ambienti domestici andando dal classico al rustico, fino ad arrivare al moderno, la scelta di un termocamino sarà quella ideale. Sarà anche possibile riscaldare la propria casa creando atmosfere di altri tempi e soprattutto offrendo un elevato rendimento termico. Si potrà inoltre risparmiare sulla spesa del riscaldamento scegliendo tra soluzioni sia economiche che di fascia alta rispettando sempre e comunque l’ambiente. Con il termocamino potrete riscaldare superfici pari a 250-280 metri quadrati circa e anche su più livelli, risparmiando notevolmente sulla bolletta, grazie all’alimentazione a legna e soprattutto all’alto rendimento. Oltre a riscaldare gli ambienti avrete anche l’acqua calda sanitaria ed il vostro termocamino sarà in grado di lavorerà autonomamente o con l’ausilio di pannelli solari.


Per un buon rendimento del vostro termocamino è consigliabile una costante manutenzione

Ormai l’inverno è alle porte e le giornate si stanno sempre più rinfrescando. Alcune abitazioni hanno già messo in funzione gli impianti di riscaldamento a legna. Dalle canne fumarie fuoriescono i primi fumi biancastri e profumati di legna bruciata. Anche se è un po tardi per dedicarsi alla manutenzione del proprio termocamino è importante che lo facciate al più presto. Un buon funzionamento è garantito oltre che alle dimensioni adeguate della canna fumaria anche da un perfetto tiraggio senza ostruzioni. Le regole fondamentali per una buona resa prevedono che la canna fumaria non sia ostruita da nidi di uccelli o altro e dall’aggiunta di un comignolo anti-vento, nei casi in cui non lo aveste ancora previsto. Infine una manutenzione periodica e la pulizia quotidiana, garantiranno ottime prestazioni.




COMMENTI SULL' ARTICOLO