Forno in muratura

Caratteristiche principali

Un forno mal eseguito non solo produce molto fumo ma non riesce a cuocere i cibi in modo adeguato. Per questa ragione è necessario prestare la massima attenzione ad ogni dettaglio durante la sua costruzione affinché a lavoro concluso si possa ottenere un forno a legna eseguito a regola d’arte.

Prima di affrontare la vera e propria edificazione del forno in muratura è opportuno disegnare un progetto corredato delle relative misure. Il forno dovrà avere un basamento stabile sul quale verterà il peso della struttura portante fatta di mattoni e tavelle. Sopra la struttura verrà collocato il piano cottura sormontato dalla classica cupola in mattoni refrattari intonacata dalla parte esterna.

Per costruire un forno in muratura occorrerà avere a disposizione un buon quantitativo di ghiaia e sabbia, cemento, mattoni, mattoni refrattari, malta resistente alle alte temperature e tavelle.

Forno in muratura

Braciere in ghisa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,9€
(Risparmi 15,1€)


Realizzazione della struttura portante

Realizzazione della struttura portanteNon è possibile far poggiare direttamente la struttura portante direttamente sul terreno ma è necessario fare prima un basamento in cemento. Dopo aver delimitato con quattro paletti e lenza la zona dove andrà costruito il basamento bisogna iniziare a scavare con la vanga una buca profonda trenta centimetri lungo tutta la linea perimetrale. Successivamente va riempita con del calcestruzzo e prima che lo stesso si solidifichi deve essere livellato bene con l’ausilio di un frattazzo.

Il basamento così realizzato va lasciato asciugare bene almeno per un paio di giorni dopodiché si potrà procedere con la creazione dei muretti portanti. I mattoni pieni da adoperare vanno necessariamente tenuti a bagno in acqua per 24 ore altrimenti assorbirebbero troppo in fretta tutta l’acqua contenuta dalla malta compromettendo la sua tenuta.

È possibile realizzare la struttura portante anche con altri materiali edili come ad esempio i blocchi di cemento o la pietra. L’importante è che possano sorreggere alla perfezione tutto il carico del forno e del suo rivestimento senza mostrare cenni di cedimento.

Dopo aver segnato scrupolosamente le linee guida sul basamento e aver preparato la malta si può procedere con l’innalzare i due muretti. L’utilizzo della livella a bolla è indispensabile per creare muretti perfetti privi di strane inclinazioni che possono a lungo andare compromettere la stabilità di tutta la struttura.

Appena terminato la messa in posa dei muretti si può continuare l'opera con il posizionamento delle tavelle che formeranno il piano del forno. La malta cementizia servirà per farle aderire alla struttura portante.

Dopo che la base si sarà asciugata bene si ricopre con i mattoni refrattari tenuti assieme da un’apposita malta che resiste alle alte temperature. Questo sarà il vero e proprio piano di cottura sul quale verranno appoggiati i cibi.

Anche in questo caso, prima di procedere oltre, si dovrà lasciare essiccare bene la malta almeno per una giornata dopodiché andrà segnato sulla base il perimetro della cupola ancora da costruire.

    Cornice per Caminetto in Marmo Travertino stuccato resina design moderno spedizione compresa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 695€


    Forno in muratura: Come costruire la cupola

    La cupola del forno è la parte più sensibile di tutta la struttura e richiede molto impegno nella sua messa a punto. Se non si ha molta dimestichezza con la muratura è meglio farsi aiutare da un esperto del settore almeno durante questa fase così delicata.

    Bisogna iniziare a posare i mattoni refrattari partendo dal perimetro precedentemente delineato e la parte della bocca del forno dovrà essere mantenuta libera dai mattoni. Appena terminata la prima fila si procede con la seconda e così via fino a raggiungere il vertice della cupola. Le file dei mattoni dovranno essere disposte l’una sopra l’altra ma ad ogni giro la sezione dovrà essere via via ristretta. Nella parte alta della cupola, in prossimità della bocca del forno, dovrà essere predisposta un’apertura che permetterà ai fumi di uscire all’esterno.

    Una volta che la malta si sarà asciugata la cupola si reggerà da sola ma durante la costruzione è necessario che venga supportata da un’apposita struttura di sostegno realizzata con mattoni sovrapposti a secco. Questo tipo di sostegno verrà poi rimosso dopo qualche giorno attraverso la bocca del forno.

    Per rifinire e proteggere il forno la cupola dovrà essere intonacata dalla parte esterna.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO