Camini ad aria

I camini ad aria: struttura a funzionamento

I camini creano un'atmosfera intima e accogliente in qualsiasi ambiente. Mentre i modelli tradizionali generano calore grazie alla fiamma, questi dispositivi sfruttano la circolazione dell'aria.

I camini ad aria, chiamati anche heatilator, producono calore che fluisce attraverso la superficie centrale. I pannelli o le insenature poste sul fondo del focolare aspirano l'aria fredda della stanza e la trasformano in calore.

Questi dispositivi includono un focolare in lamiera d'acciaio, una gola e una serranda che regola il ricambio dell'aria. Gli scudi termici e le porte in vetro posti nella parte anteriore aiutano a mantenere calda l'aria e le impediscono di entrare nella camera di combustione. Gli scudi termici funzionano in combinazione con gli ammortizzatori, che devono essere lasciati aperti per espellere il fumo in eccesso attraverso le prese d'aria esterne. Questi caminetti sono realizzati con materiali come l'acciaio boilerplate e la ghisa, che forniscono un grado significativo di durabilità e resistenza al calore e alla corrosione. I ventilatori incorporati sono in grado di aumentare il flusso d'aria, contribuendo ad un riscaldamento più efficiente.

Camini ad aria

Ventola ad aria calda distribuzione dell' energia camino ventilatore 400 m3/h 125 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 139€


Come migliorare l'efficienza del camino ad aria

efficienza del camino ad ariaPer aumentare le prestazioni del caminetto ad aria, è possibile mettere in atto alcuni accorgimenti.

Chiudete la valvola di accensione quando il camino non è in uso. Una volta l'anno, organizzate una accurata pulizia ed una ispezione professionale del camino, della canna fumaria e della serranda.

Ricordatevi poi di aprire regolarmente lo sfiato per l'aria esterna, in modo che non si accumulino detriti e prodotti di scarto. Tipicamente situato al piano del focolare, lo sfiato permette all'aria esterna di entrare nel camino, diminuendo la quantità di aria calda aspirata dalla camera centrale.

Sostituite, se possibile, la grata di metallo solido con una in acciaio tubolare, perché più sicura e funzionale.

Installate delle porte di protezione in vetro, che si adattino perfettamente alla parte esterna del camino. Dal momento che il vetro è un buon conduttore di calore, avrete sicuramente un clima più gradevole anche quando il camino è spento.

  • caminetto sospeso moderno Uno dei mezzi di riscaldamento più apprezzati e più utilizzati, sin dall’ antichità, è sicuramente il camino. Si tratta, infatti, di un metodo che unisce funzionalità a bellezza estetica, creando del...
  • caminetto rustico in pietra I caminetti sono delle soluzioni per il riscaldamento che sempre più spesso sono sostituite da altri mezzi, come, ad esempio, i condizionatori deumidificatori che consentono di raffrescare la casa dur...
  • I caminetti in pietra non sono altro che dei caminetti rustici, caminetti quindi che rispecchiano la tradizione, ma che sanno integrare anche bene tutte le esigenze del momento, grazie alle nuove tecn...
  • I caminetti sono delle struture in grado di integrare l’ efficienza pratica alla bellezza estetica, come molti altri elementi di riscaldamento, ma inoltre sono anche elementi in grado di creare atmosf...

Sinotech GD220 Aspiracenere Elettrico 16 Litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,71€


Camini ad aria: La manutenzione del camino ad aria

Il camino ad aria è molto sicuro, ma come tutti i dispositivi dotati di fiamma, può presentare dei problemi. Per prevenirli, è essenziale operare una regolare manutenzione.

Non sistemate oggetti e mobili nelle immediate vicinanze del camino, in quanto potrebbero provocare incendi e limitare la quantità ottimale di aria in circolazione. Evitate anche tappeti o moquette. Il camino dovrebbe avere almeno uno o due metri quadri di spazio circostante completamente libero.

Controllate sempre lo stato dello sfiato, ovvero la tubatura che serve a far fuoriuscire direttamente i gas di scarico del camino all'esterno, attraverso un foro nella parete. Lo sfiato del camino attira anche l'aria all'interno del focolare, aiutando la combustione del gas erogato tramite la linea corrispondente. Guardate il fuoco e osservatene il colore. Se notate che la fiamma è gialla o arancione con punte nere significa che viè un eccesso di fuliggine. Controllate poi la collocazione dei registri nel camino per garantire che corrispondano allo schema nel manuale di istruzioni.

Se la fiamma scoppietta ed è irregolare, potrebbe esserci la presenza di un blocco nel condotto di sfogo o nello sfiato. Attenzione: queste problematiche si verificano anche se i bruciatori a gas funzionano bene. In questo caso, rimuovete la placca protettiva di vetro e controllate se vi sono materiali di scarico tra la valvola interna e quella dello sfiato o del condotto di sfogo.

Se invece la fiamma è di colore blu e la luce della zona del focolare è fioca, dovete verificare se l'impostazione per la circolazione dell'aria è regolata correttamente. Fatto questo, chiudete l'otturatore per ridurre la quantità di aria che entra nel camino.

Una volta l'anno, il camino va fatto esaminare da personale esperto ed autorizzato. Anche per questi dispositivi è previsto per Legge il rilascio del certificato di conformità. Non dimenticate che, anche se funziona aria, il camino in dotazione può diventare potenzialmente pericoloso, specie se non controllato regolarmente e sfruttato in maniera eccessiva.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO