Oidio

Perchè conoscerlo:

Attraverso la tecnica del fai da te è possibile interessarsi di vari settori, e compiere varie operazioni. Vi sono tecniche da apprendere nel campo edile, nel campo della manutenzione dei motori, della creazione di prodotti di bigiotteria ecc ecc. Uno di questi campi, e sicuramente anche uno tra i più gettonati, è il campo del giardinaggio. Il giardinaggio è un hobby sempre più amato e coltivato dalle persone per i moltissimi vantaggi che è possibile trarne, ma più in particolare perché è un hobby molto rilassante, che permette all’ uomo di entrare in contatto con la natura, apprendendo non solo a rispettare le proprie piante, ma anche, di riflesso,la natura in generale, ed imparando anche a coltivare queste specie vegetali.

Ma quali sono i vantaggi che, oggi come oggi, attraggono così tanto le persone verso questo hobby? Attraverso il giardinaggio, si sa, è possibile ottenere moltissimi vantaggi,in particolare, è risaputo che l’ immensa bellezza delle piante, causata dalle loro sorprendente infiorescenze o anche dalle loro foglie semplicemente, comporti il fatto che le piante posseggano un immenso valore ornamentale, che le rende capaci di rendere anche il posto più angusto e più spoglio, ricco di colori e addobbato alla perfezione, anche in modo artistico, se si tratta di piante che creano composizioni particolari di fiori o di foglie. Le piante, quindi, sono un ottimo elemento di arredo, capaci di migliorare l’ estetica sia di interni che di esterni, e con le piante non è possibile sbagliarsi: sintomo di eleganza, essa sono adatte ad ogni tipologia di ambiente, e, inoltre, piacciono a tutti. Esse, però, possono anche essere coltivate, tra le altre cose, per ottenere una buona produzione di prodotti naturali, la cui vastità è determinata dalla quantità di piante e in genere, in particolare per ragioni di spazio, è piuttosto limitata, ma basta comunque a soddisfare una domanda a livello familiare. In questo modo è possibile accaparrarsi dei prodotti naturali e di sicura provenienza, salutari e sani, coltivati con metodi artificiali quindi, si spera, senza insetticidi e altri trattamenti potenzialmente dannosi per la salute, semplicemente uscendo sul proprio balcone, andando sul proprio terrazzo o, al massimo scendendo in cortile, senza doversi scomodare ad arrivare al supermercato o dal fruttivendolo per ottenere dei prodotti freschi di giornata.

Infine, il giardino, si sa, è un ottimo ambiente, molto comodo oltre che bello, che può essere adibito a vari usi. A tale proposito, infatti, bisogna dire che, su questo aspetto, il giardino è molto versatile nell’accontentare le preferenze, le esigenze e le possibilità di tutti: esso può soddisfare tutte le richieste in base al modo in cui viene arredato. Per cui, quando esso ospita una piscina, esso diviene un luogo in cui rinfrescarsi durante le stagioni estive e un luogo chic di inverno, in cui passare delle divertenti giornate o eleganti serate, cosa possibile anche se si posizionano divani e tavolini, che rendono più pratico l’ organizzare delle feste. I tavolini con i divanetti e le poltroncine costituiscono anche degli ottimi luoghi per ricevere gli ospiti durante i pomeriggi o le serate, divertendosi con loro sorseggiando un the, bevendo un aperitivo o , in ogni caso, trascorrendo una piacevole serata. Quando invece si hanno dei bambini, il giardino può essere adibito ad una sorta di parco-giochi casalingo, con tanto di altalena e scivolo, in modo che i bambini si divertano in modo sano, oppure possono essere installati al suo interno dei gazebi e dei tavoli per trascorrere all’ aperto i propri pasti, in mezzo alla natura, durate i giorni di sole.

Insomma, vari sono i modi in cui n giardino può essere arredato, per non pensare poi agli stili in cui un giardino può essere realizzato: giardini pensili, rocciosi,di rose, all’ inglese, mediterranei ecc.., riproducono ciascuno un determinato ambiente naturale proprio di zone differenti tra loro, donando all’ ambiente atmosfere completamente diverse, ma sempre molto piacevoli. Anche senza alcun tipo di arredamento, essi possono essere un luogo in cui trascorrer e alcune ore della propria giornata in completo relax, immersi nella natura, prendendosi cura delle piante, leggendo,meditando ecc ecc.

Fare del giardinaggio, quindi, è un ‘operazione molto piacevole e anche piuttosto vantaggiosa, come è stato potuto constatare, ma non è questo che deve determinare la scelta di ottenere o meno un giardino, in particolare se poi la scelta su tipologie di giardini, o anche semplicemente di piante, molto particolari da coltivare. Quando si sceglie di coltivare delle piante per trarne un utile come utile scopo, ovvero cercando di utilizzare il valore ornamentale delle piante per ornare le stanze della propria casa o il proprio cortile ecc, oppure quando si vogliono soltanto ottenere dei prodotti naturali dalle piante, ci si dimentica che essi sono veri e propri esseri viventi, e, proprio come tutti gli altri, hanno delle specifiche esigenze, che vanno soddisfatte per garantire ad esse una buona salute, cosa che d’ altronde risulta anche necessaria per assicurarsi una buona produzione sia di fiori che di frutti: le piante, infatti, quando sono colpite da un malessere, esternano anche esternamente la loro condizione, per cui ne viene compromessa anche la loro bellezza o la loro produttività.

E’ molto importante, quindi, che si scelga di coltivare o meno le piante in base alle proprie passioni e , in particolare, in base al tempo che si ha a disposizione: quando si sceglie di coltivare una pianta, bisogna sapere che bisogna dedicarle almeno qualche minuto ogni settimana, senza contare quelle operazioni particolarmente impegnative come il rinvaso o la potatura.

Le piante, inoltre, sono anche spesso soggette a malattie e infestazione, dalle quali, tuttavia, spesso non sono in grado di proteggersi ne curarsi. E’ compito dell’ uomo, quindi, provvedere alla prevenzione e alla cura di ogni tipologia di malattia e di infestazione cui la pianta è soggetta, in particolar modo se si tratta di problemi che potrebbero comportare dei grossi danni, come la morte della pianta, che spesso si raggiunge quando la pianta non viene curata nel modo appropriato.

oidio piante

Compo 1441402005 Duaxo Fungicida per Piante, 100 ml, Trasparente, 4.5 x 7.5 x 12 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,9€


Cos'è:

oidio Molto spesso le piante vengono colpite da infestazioni di parassiti di ogni genere, sia sotto forma di insetti che di larve. In realtà le infestazioni costituiscono soltanto uno dei pericoli in cui la pianta incorre , ma dalla quale essa deve essere curata in modo appropriato , secondo delle procedure ben precise: molti dei parassiti, infatti, privano la pianta di elementi fondamentali per la sua sopravvivenza, di cui essi si cibano, cosa che porta la pianta a un più o meno rapido deperimento, fino alla morte. Pericolose, però, sono anche le malattie fungine, causate, appunto, dalla presenza di funghi: essi sono molto pericolosi per la pianta, proprio come lo sono le infestazioni. Una tipologia di malattia fungina è proprio il mal bianco, la nebbia o albugine, chiamata anche OIDIO. Si tratta di una malattia causata dai funghi appartenenti alla famiglia delle Erysiphaceae, più in particolare, ai funghi Ascomycota. Questi parassiti popolano le piante insediandosi nella parte superiore delle foglie, e attaccandosi ad esso tramite degli “austorii”, che penetrano l’ epidermide delle foglie e la membrana delle loro cellule, e fanno in modo che i funghi siano ben ancorati al vegetale, tramite un ancoraggio che parte dalle cellule stesse di quest’ ultimo. Si tratta di un fungo molto particolare , e difficile da sradicare dalle piante: esso deve, però, essere combattuto alla svelta, data la sua pericolosità, davvero molto, molto elevata.

  • foglia con virosi Quando ci scelgono delle piante, sopratutto se non le si ama ma le si acquista semplicemente per usufruire del loro immenso valore ornamentale e quindi, della loro bellezza, spesso ci si dimentica che...
  • larve di cavolaie Il giardinaggio è un' occupazione capace di dare, a chi se ne occupa, molte soddisfazioni e molti vantaggi. Attraverso questa pratica, infatti, è possibile rilassarsi, imparare nuove tecniche, imparar...
  • muffa su muro umido Sono sempre più le case in cui l'umidità diventa un problema molto ricorrente. Un vero e proprio rischio all'interno di ambienti chiusi per tanti aspetti: dalle pareti che possono non essere opportuna...
  • malattia pianta Chi si occupa di fai da te nel campo del giardinaggio sa quanto le piante vanno curate secondo le loro esigenze, e quanto queste siano fragili e vulnerabili all' attacco di parassiti e malattie, a cau...

ZOLFO LIQUIDO lt 1 Manica biologico lotta oidio vite melo pero rose ortaggi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Prevenzione:

oidio sulle foglieOgni parassita si lotta già dalla prevenzione, che spesso e volentieri costituisce anche l’ unica possibilità di lotta vera e propria al parassita o alla malattia in generale, alle quali a volte capita che non ci sia alcun rimedio.

Per prevenire questa malattia bisogna sapere ove essa colpisce maggiormente le piante, ovvero nelle zone settentrionali, in cui , quindi, le piante sono maggiormente soggette a questa malattia. Questo perché questo parassita si sviluppa in presenza di condizioni climatiche particolarmente umide, che comunque sono le condizioni climatiche che favoriscono la presenza e il proliferare di tutti i funghi. Le temperature ideali alla sua crescita partono dagli 8°C come temperature minime e 30°C come temperature massime, quindi essi vengono contratti in primavera e in autunno.

Ma quali sono le piante che vengono infettate? Vengono infettati generi diversi di piante allo stesso modo, in particolare vi sono le querce, le rose, le viti, il melo, il pesco e altre tipologie di piante ancora.

Ma come si previene la formazione dell’ oidio su di una pianta?

La prima cosa è evitare che le piante siano troppo vicine fra loro, cosa che potrebbe ostacolare la circolazione dell’ aria tra le foglie, situazione che si vene a creare anche quando le foglie sono troppo ammassate. Per evitare quest’ ultimo inconveniente è possibile assicurare le piante a dei tutor, ovvero a dei pali o a delle canne, in modo che il portamento eretto eviti che le foglie si ammassino. Inoltre è anche bene evitare di annaffiare la sera, cosa che creerebbe il ristagno di acqua sulle foglie, che comunque, in ogni caso, è sempre bene evitare di bagnare. E’ bene poi che la pianta sia posizionata in una zona ben ventilata.

Per combattere l’ oidio in genere si utilizzano zolfo, dinocap, derivati benzimidazolici, pirimidinici, triazolici e , come rimedio casalingo l’ aceto.


Oidio: Riconoscimento:

Non è difficile riconoscere l’ oidio, nonostante in genere i funghi si manifestano tutti sotto la stessa forma: essi ricoprono la parte superiore delle foglie di macchie di colore chiaro , bianco o giallognolo. Anche l’ odio si comporta come tutti gli altri funghi: crea appunto delle macchie di colore bianco sulle foglie, e anche in genere molto estese, o comunque capaci di estendersi molto facilmente. In corrispondenza di queste macchie in genere si possono notare anche delle decolorazioni della foglia, che pria ingiallisce e poi diventa completamente secca, e infine si vengono a creare dei fori circolari nella superficie della foglia stessa. Per molte piante, in particolare per quelle ornamentali, l’ oidio può comportare la morte, mentre per piante da produzione, se presa in tempo, può comportare un rallentamento della crescita o una perdita del raccolto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO