Rivestimenti per giardini

vedi anche: Giardinaggio

Rivestimenti per giardini: le caratteristiche indispensabili

Per fruire nel migliore dei modi dei rivestimenti per giardini, essi devono offrire delle qualità di base necessarie. Fra esse si annovera innanzitutto l'impermeabilità, in quanto i rivestimenti devono evitare che si accumuli dell'acqua piovana nella loro superficie. Essa può infatti rendere scivoloso e di conseguenza pericoloso il pavimento, nonché attirare insetti quali le zanzare. A ciò si associa la necessità di essere antiscivolo e ingelivi, cioè di non ghiacciarsi nei periodi più freddi dell'anno. La perfetta tenuta ai carichi e la resistenza agli agenti esterni, completano la serie delle qualità che i rivestimenti per giardini devono presentare, per offrire una sicurezza e una durata in termini di tempo e di usura. La resistenza agli agenti atmosferici non si limita alla pioggia, al sole, all'umidità e al gelo, ma si espande anche all'attacco di muffe e batteri. Per questo motivo i materiali chiedono di essere trattati con particolari trattamenti superficiali, atti a proteggerli e a renderli inattaccabili.
Rivestimenti per giardini

TP-Products - Rivestimento per sdraio da giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


Come scegliere i rivestimenti per giardini ideali

rivestimenti per giardini Un'analisi preventiva chiede di essere messa in atto al momento della scelta del materiale. In altri termini ci si deve porre delle domande di carattere molto pratico, tra le quali:

- il materiale resisterà alle escursioni termiche che interessano la zona dove vivo?

- il materiale reggerà il forte sole e il calore dei periodi estivi?

- il materiale sopporterà il continuo attraversamento da parte degli abitanti?

Se le risposte sono affermative, l'opera inizia con il piede giusto, in quanto i rivestimenti per giardini ideali devono assecondare prima di tutto le esigenze abitative. In secondo luogo essi devono garantire una continuità stilistica con l'interno dell'abitazione, sia nella scelta del materiale impiegato che nella decisione riguardante i colori. Lo stacco tra esterno ed interno deve infatti essere armonioso e non presentarsi in nessun caso troppo rilevante. A tal fine le soluzioni migliori devono in un certo senso 'richiamare' la pavimentazione dell'ingresso, magari proponendosi realizzate con un materiali affini o quantomeno simili in termini di cromia e di resa estetica.

    K.A. – Rivestimento per sedia sdraio da giardino, spiaggia cuscino, rivestimento in spugna, 100% cotone – ca. 75 x 200 cm – Brand double-face

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,95€


    Il calcestruzzo: una soluzione molto amata nei rivestimenti per giardini

    calcestruzzoIl calcestruzzo è un materiale monolitico, formato da cemento e da graniglia colorata. La presenza della graniglia in termini di densità è molto variabile e, in base ad essa, si determina l'effetto finale più o meno complesso dei rivestimenti per giardini di questa tipologia. Il calcestruzzo è disponibile in blocchi, in listoni o in quadrotti e viene trattato con apposite resine di rivestimento, atte a renderlo antisdrucciolo, impermeabile e resistente ai carichi. Il suo costo contenuto e le tante funzioni che esso offre, lo rendono tra i materiali più scelti tra i possibili rivestimenti per giardini, in quanto si presenta ideale per creare camminamenti, terrazze o zone destinate alla sosta attrezzata nel giardino. Immediatamente calpestabile dopo la posa, il calcestruzzo offre inoltre una tenuta molto lunga in termini di tempo e presenta una richiesta di manutenzione pressoché nulla. A ciò si affianca la grande salubrità di materiale, il quale è inattaccabile da muffe e da batteri.


    Gres porcellanato e cotto: quando i rivestimenti per giardino diventano speciali

    A differenza del calcestruzzo, il gres porcellanato e il cotto offrono dei rivestimenti da giardino più pregiati nel risultato estetico finale. Ciò è dovuto alla composizione dei materiali e alla grande possibilità di finitura superficiale. Nel caso del gres porcellanato, la superficie può essere levigata oppure bocciardata e quindi resa più rustica dal rimando alla pietra. La forma dei blocchi è variabile, così come le varianti di colore, derivate dall'impasto ceramico, per cui il gres porcellanato può realmente offrire una continuità stilistica su misura tra esterno ed interno dell'abitazione. Il cotto si presenta più delicato, ma l'effetto estetico è particolarmente pregiato. Tra i rivestimenti per giardini, esso è il più adatto a definire le zone rustiche e a pavimentare quelle aree dove si prevede di sostare per tempi lunghi, come patii o terrazze di dimensioni importanti. Mentre il gres porcellanato si presenta come un materiale molto resistente, il cotto è naturalmente più delicato, soprattutto se realizzato a mano. La scelta di questo materiale deve quindi essere meditata, in quanto esso offre indubbiamente un'estetica speciale, ma in cambio richiede una manutenzione precisa e un impiego della superficie più attento e accurato.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO