Verniciare il cartongesso

vedi anche: Cartongesso

Strutture in cartongesso

Il muro a secco è cosi chiamato quando è fatto con rivestimenti in cartongesso. Quest’ultimo infatti è il materiale più utilizzato per la finitura di pareti interne, e si trova in tutte le case che hanno bisogno di pareti con finiture lisce e ben levigate, sia per un fattore estetico che per ottimizzare un ambiente sotto l’aspetto termico ed acustico.

Quindi di cosa si tratta, esattamente? Il cartongesso viene realizzato mescolando insieme intonaco (gesso) e fibre, quindi avvolti con opportune presse in una carta spessa da ambo i lati che lo rende liscio e compatto. Una volta realizzato, il prodotto è solido, perfetto ed ideale per rifinire pareti e controsoffittature.

Quando si installano i pannelli di cartongesso con gli elementi in alluminio che fungono da telaio portante, si riempiono tutti i giunti e le imperfezioni con dello stucco, imbevuto in un nastro telato molto sottile. L’intera struttura rafforza la parete o il soffitto, e in più nasconde e le imperfezioni (dislivelli) e rigonfiamenti di un intonaco non perfetto. Il vantaggio di questo materiale è quindi quello che una volta posato in una stanza, si presta per essere verniciato in modo semplice e senza difficoltà. MA come fare per pitturare cartongesso ed ottenere dei buoni risultati?

verniciare a spruzzo in cartongesso

CFG - SPRAY 400ML SMALTO ACRILICO MILLEUSI RAPIDA ESSICCAZIONE COLORE ROSSO TRAFFICO RAL3020

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


Preparazione per pitturare cartongesso

verniciare cartongesso Il lavoro di verniciatura cartongesso inizia con la pulizia delle superfici da verniciare, ossia pareti o soffitto.

Non è un lavoro particolarmente faticoso ma è tuttavia importante per rimuovere tracce di sporco e di stucco in eccesso. Per l’occasione è opportuno carteggiare a mano o utilizzare una levigatrice orbitale, in questo modo i pannelli ritornano lisci e setosi e la parete diventa piacevolmente uniforme. A questo punto la parete va trattata con una mano di isolante che ha la duplice funzione di creare una pellicola protettiva atta a nascondere le striature del carteggio e delle giunture con nastro adesivo, e nello stesso tempo è un ottimo impregnante per la vernice, per cui si evita di fare più di due passate che altrimenti sarebbero necessarie in seguito all’alto assorbimento dei pannelli con un notevole risparmio di vernice.

  • cartongesso e vetrocemento parete L'abbinamento del vetrocemento con il cartongesso è la soluzione ideale se si vuole, per esempio, dividere una camera in due zone. L'utilizzo di una parete tradizionale, mancando un punto luce, darebb...
  • esempio di muro in cartongesso Quando si eseguono dei lavori di ristrutturazione in un appartamento, si cerca di ottimizzare al massimo gli spazi a disposizione abbattendo pareti e creandone di nuove. In tali circostanze uno dei ma...
  • cartongesso Il cartongesso è un materiale molto leggero e facilmente maneggiabile, pertanto molto diffuso nell' edilizia. E' costituito da gesso di cava, un materiale facilmente reperibile, compresso tra due fogl...
  • parete attrezzata in cartongesso Come si può facilmente dedurre dal nome, il cartongesso è ottenuto dal gesso minerale, un materiale molto diffuso nel campo dell’ edilizia fin dai primi tempi dell’ architettura, e infatti molte sono ...

Sikkens Cetol Hls Extra Rm - Speciale Vernice Alchidica Per Esterni, Colori E Dimensioni Assortiti 2,5 Litri Trasparente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,1€


Verniciare cartongesso

verniciare cartongesso In primo luogo, bisogna stabilire come si vuole procedere se con la verniciatura a pennello, a rullo o con compressore.

Quest’ultimo è senza dubbio il sistema più veloce e copre meglio la superficie su cui verniciare, ma tuttavia bisogna prepararsi molto bene in quanto la nebulizzazione comporta l’uso di una mascherina protettiva e obbliga a sigillare con nastro adesivo porte e finestre. Ecco quindi che i vecchi e tradizionali sistemi di verniciatura a pennello sono l’ideale per dare due mani di pittura, ed ottenere risultati ugualmente soddisfacenti e sicuramente più puliti.

Per verniciare il cartongesso si hanno molte opzioni per quanto riguarda il tipo di vernice da usare; infatti si può scegliere quella liscia che è la più popolare anche perché è facile da ritoccare e non lascia segni, oppure una finitura grezza o una che riproduce una laccatura. Le finiture altamente lucide sono più facili da pulire, e molte persone per questo motivo li preferiscono, specialmente per stanze come cucine e bagni.


Verniciare il cartongesso: Verniciare cartongesso a rullo

pitturare cartongesso con rullo Un metodo più veloce e comodo rispetto a pennello per pitturare cartongesso è certamente quello di ricorrere al sistema a rullo. Infatti il rullo, può essere utilizzato anche da altezze maggiori, addirittura dal pavimento o con l’ausilio di specifiche prolunghe, e non obbliga quindi di salire necessariamente su scale o sgabelli di fortuna, riducendo non poco i rischi di infortuni e soprattutto la fatica da fare. Il cartongesso quindi diventa sempre più indispensabile quando si tratta di mettere a nuovo un ambiente senza particolari spese, in modo rapido e veloce e con il vantaggio di essere verniciato proprio come avviene con una parete su cui in modo tradizionale sono stai fatti intonaci e stuccature. Il cartongesso semplifica quindi il lavoro e consente di finirlo in tempi molto brevi.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO