Colorare il legno

Le principali colorazioni per il legno

Cercate un luogo pulito e privo di polvere dove lavorare, per assicurare al colore una tenuta perfetta ed evitare la formazione di residui.

In base all'effetto che desiderate ottenere, sceglierete il tipo di colorazione più adatto. Le tinture aniliche sono largamente impiegate nei lavori di restauro. In commercio si presentano in polvere oppure in forma liquida. Le aniline vanno miscelate con l'acqua e poi stese con un pennello di setole naturali, fino a raggiungere la tonalità desiderata. Proprio perché sono a base di acqua, il legno tende a deformarsi a causa dell'assorbimento del liquido: attendete sempre che il colore si asciughi completamente prima di stendere la vernice di rifinitura. Se il legno è particolarmente tenero, la combinazione di anilina e acqua non è raccomandabile. In questo caso diluirete la polvere anilinica con l'alcool. La mistura asciuga molto rapidamente, quindi il colore va steso con veloci pennellate. Un'altra possibilità è quella di utilizzare la terra colorata, che si presenta in forma naturale nelle tonalità del magenta, dell'ocra e del rosso molto scuro. La terra va sciolta nell'acqua e poi filtrata accuratamente. Una volta fatta questa operazione preliminare, dovete stendere il colore sulla superficie aiutandovi con un pennello spugnato.

Colorare il legno

Scritta HOME in legno per il fai da te 1 PZ

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Come dipingere una superficie legnosa sverniciata

dipingere una superficie legnosa sverniciataSe dovete colorare un mobile dopo che è stata effettuata la sverniciatura, la miscela ideale è a base anilinica. Iniziate a sabbiare tutta l'area con la carta vetrata, perché diventi liscia ed uniforme. Applicate poi una mano di mordente noce. Per preparare il mordente, mescolate 1 etto di polvere con 1 litro di acqua, mischiando bene i due elementi. Stendetelo con un pennello a tampone, per un effetto naturale e molto gradevole alla vista. I vari ritocchi li eseguirete invece con un pennellino di precisione. Dopo che il mordente si è asciugato completamente, potete stendere il colore vero e proprio. Un'ottima idea è quella di miscelare le varie terre per raggiungere la tonalità che meglio si addice a quella del legno. Una lavorazione che regala al legno raffinatezza e nuova luce è la mordenzatura. Per eseguirla, dovete prima carteggiare tutta la superficie. Successivamente, preparate il colore con la terra e 1 litro di acqua. Filtrate il colorante e applicatelo con il vostro pennello a tampone.

    Astigarraga M258296 - Cavalletto Regolabile In Altezza

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,01€


    Colorare il legno: Come realizzare delle sfumature e schiarire il legno

    Questo lavoro richiede maggiore tempo, ma è sicuramente di sicuro effetto e permette al colore di durare a lungo. La prima fase consiste nel preparare il fondo del legno, dando una mano di colorante (ottenuto con la solita tecnica della terra e dell'acqua). Utilizzate una spugnetta, avendo cura di seguire le venature del legno. Non create aloni più scuri sovrapponendo accidentalmente tamponi di colore. Se notate che delle zone sono troppo impregnate di colore, togliete l'eccesso con un panno morbido. Alcuni legni chiari richiedono una doppia lavorazione: le venature scure vanno colorate tramite spugnatura, mentre quelle chiare trattate con un pennellino piccolo.

    Dopo che la base è asciugata perfettamente, è possibile stendere il colore vero e proprio, che dovrà assomigliare a quello del legno sottostante. Se volete schiarire il legno per dare un colore più luminoso, provate a passare su tutta la superficie un panno leggermente imbevuto di candeggina e acqua tiepida. Non scegliete la schiaritura se il legno è molto pregiato o troppo scuro, quasi tendente al nero, perché potrebbe rovinarsi e creare un risultato innaturale. I movimenti atti ad ottenere la schiaritura devono essere rapidi, per evitare la formazione di antiestetiche macchie. Dopo aver effettuato la schiaritura, si possono realizzare delle originali sfumature applicando solo su alcune aree un po' di acqua denaturata a 130 volumi, sfumando bene l'alone più chiaro che si andrà a formare con il procedere delle passate. Attendete che il legno si asciughi e poi stendete la mano finale di vernice impermeabilizzante, che contribuirà anche a lucidarlo alla perfezione.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO