Stucco pronto all'uso

Tipologie di stucco pronto

In base all'intervento da eseguire, possiamo trovare in commercio diversi prodotti. Lo stucco pronto per pareti, generalmente a base acquosa e di resine, è ideale per livellare irregolarità su superfici intonacate o su calcestruzzo. Può essere grigio o bianco. Quest'ultimo ha il vantaggio di poter essere colorato. Lo stucco pronto per cartongessi, anch'esso a base acquosa e resine, può essere utilizzato insieme al nastro di rinforzo e consente di eliminare le irregolarità degli elementi di fissaggio delle lastre e delle linee di unione tra i pannelli. Lo stucco pronto per fughe, con particolare miscela resistente all'acqua e ad alta resistenza alla comparsa di muffe e funghi, può essere utilizzato per rinnovare le fughe delle piastrelle di bagni e cucine, mentre lo stucco pronto per manufatti in legno, formulato con fibre di legno naturale in diverse tinte che corrispondono alle varie essenze, è in grado di riparare le superfici consentendo anche l'inserimento di viti e chiodi senza rompersi. Gli stucchi vengono venduti in ferramenta, negozi di hobbistica, grandi magazzini e siti internet. Ne esistono di diverse marche e qualità per cui il loro prezzo può variare notevolmente.

stucco pronto all'uso

sourcingmap® G1-1 / 4 PE 50 pz plastica filettatura di tubo Boccola di protezione antipolvere copertura

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,66€


Attrezzi utili

stucco pronto all'uso Prima di cominciare le operazioni di stuccatura, è necessario procurarsi degli attrezzi specifici oltre al vasetto di stucco pronto. Ci serviremo quindi di scalpello, attrezzo metallico appuntito, dotato all'estremità di lama dritta che utilizzeremo per allargare fessure e crepe. Poi utilizzeremo due spatole semplici, con manico di legno e lamina metallica piatta e sottile. Ne troviamo in commercio di diverse grandezze da scegliere in base all'estensione delle lesioni da trattare. Le utilizzeremo per rimuovere il vecchio stucco e per applicare il nuovo, ma anche per ammorbidirlo e renderlo più lavorabile. Potrebbero esserci utili anche la spatola larga di forma rettangolare, conformata in modo da renderne più agevole l'uso su superfici orizzontali come ad esempio i soffitti e il frattone, adatto per superfici molto estese. Infine ci serviranno della carta abrasiva a grana sottile per rifinire il lavoro ed uniformare le superfici e della pittura dello stesso tipo e colore del supporto su cui si lavora.


  • parete stucco veneziano Quando ci si occupa di fai da te nel campo edile, spesso può essere necessario apportare delle modifiche alle pareti della propria abitazione, come la realizzazione della finitura delle murature con t...
  • LO stucco per il cartongesso può essere sia stucco in pasta che stucco in polvere. Il primo è un tipo di stucco particolare per il sua spetto cremoso, anche se poi è possibile reperirlo sul mercato co...
  • stucco veneziano I prodotti più recenti hanno reso possibile con il fai-da-te di ottenere risultati simili in pochi passi e senza una formazione specifica. Ancora meglio, i prodotti di oggi contengono colori acrilici ...
  • mobili restauro L’arredo della casa disegna lo stile, la bellezza, la luminosità di un appartamento. La scelta di ogni singolo complemento d’arredo, l’accostamento di colori, materiali, forme, geometrie, determina in...

Set di 8 pomelli per mobili di porcellana, (Set 8 x Colore bianco) westhome armadio manopola in ceramica, maniglia, marca Ganzoo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,35€


Operazioni da eseguire

stucco pronto Occorre innanzitutto pulire accuratamente la superficie da trattare eliminando tutti i residui di intonaco o di polvere che potrebbero ridurre l'adesione dello stucco. Si procede quindi ad allargare leggermente le fessure con l'aiuto dello scalpello in modo da aumentare la superficie di adesione. A questo punto, bisogna ammorbidire lo stucco prelevandone una piccola quantità dal vasetto e lavorandolo con le due spatole, passandolo da una spatola all'altra fino a quando non si ottiene una consistenza malleabile. Iniziare a riempire le crepe spingendo a fondo con la spatola fino a spalmare bene il prodotto in superficie. Aspettare quindi i tempi di asciugatura, generalmente compresi nell'ordine di poche ore, e procedere con la carteggiatura. Quest'ultima deve essere effettuata esercitando una leggera pressione sulla superficie stuccata, in modo da renderla perfettamente uniforme e pronta per la tinteggiatura.


Stucco pronto all'uso: Conservazione del prodotto

stucco pronto all'uso Lo stucco pronto all'uso, oltre ad essere di facile applicazione e lavorazione, quindi utilizzabile anche dai principianti, si può facilmente conservare tenendo conto però di alcuni accorgimenti importanti, in quanto la miscela teme le alte e le basse temperature e non deve essere mai esposta alla luce del sole. Bisogna prima di tutto controllare che non siano presenti all'interno del vasetto residui di materiale essiccato o corpi estranei, poi occorre chiudere perfettamente il vasetto e conservarlo in un luogo asciutto ad una temperatura che va dai 6 ai 35 gradi. Questa procedura ci consentirà di allungare al massimo la vita del prodotto. Anche gli attrezzi utilizzati dovranno essere puliti con acqua e lasciati asciugare prima di essere riposti in ordine: queste piccole accortezze vi consentiranno di non perdere tempo inutile nella loro ricerca e li conserverete in condizioni ottimali per l'impiego successivo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO