arte topiaria

Origini dell'arte topiaria

L'arte topiaria non è di certo di recente sviluppo, anzi tutt'altro, si tratta di una particolare tecnica di giardinaggio, che affonda le radici nell'antichità, che consiste nel concepire e realizzare originali figure sia con i cespugli che con le punte degli alberi che caratterizzano il proprio giardino. Il risultato è a dir poco emozionante, con la fantasia dell'autore che prende lentamente forma e si fonde con la natura stessa, attraverso figure geometriche, raffigurazioni d'oggetti e persone reali, o componenti del tutto astratte.

Dal punto di vista storico quest'arte è fatta solitamente risalire all'espressione latina che indicava appunto fare giardinaggio: topiarium tacere, mentre i primi testi che parlano precisamente di tale tecnica d'abbellimento dei giardini è di epoca romana. Addirittura abbiamo conservate delle citazioni dello storico Plinio il Vecchio, il quale, parlando di tale arte, fa chiaro riferimento all'età dell'Imperatore Augusto.

arte topiaria

Burgon & Ball -Forbici per arte topiaria grandi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,77€


Prime opere di arte topiaria

arte topiariaLe prime opere di questo tipo che vengono per prime riconosciute risalgono incredibilmente al primo secolo d.C., periodo nel quale era quasi un'usanza di costume abbellire a tal modo, quasi facendo prendere vita, gli ampi giardini di proprietà delle maggiori famiglie cittadine. Neanche a dirlo tali realizzazioni erano alla portata soltanto delle personalità con più capacità economiche, dal momento che, non soltanto il costo richiesto dall'artista era molto alto, ma tutto ciò comportava una continuata manutenzione nel tempo. Stando ad alcuni ritrovamenti effettuati in seguito a scavi archeologici, oggi si può avere un'idea più chiara di quello che fosse il gusto dell'epoca e il tipo d'intaglio effettuato. In particolare venivano preferite forme geometriche per i giardini, seguendo quella che evidentemente era la moda del tempo.

Grazie a svariati documenti rinvenuti, sappiamo che erano svariati i monasteri nel Medioevo a coltivare svariate piante aiuole, al fine di sfruttarle come recinzione naturale. Tra il Cinquecento e il Seicento invece si realizzava un preciso disegno progettuale, secondo il quale veniva strutturato un giardino che prevedesse degli intricati e affascinanti percorsi attraverso aree vegetali. I progetti prevedevano spesso delle basse siepi, arricchite infine da piante in fiore.

  • Tagliasiepe Bosch AHS 60-16 In un giardino le siepi e i cespugli possono avere la funzione di separare e delimitare gli spazi oppure essere elementi decorativi. Il tagliasiepe elettrico è utile per mantenerli in perfetto ordine....
  • legno Quando si varca la soglia di una casa, si sa, ci si può trovare di fronte ogni tipo di materiale: è una questione di gusti, di legami, ma anche di esigenze specifiche, spesso legate all’ubicazione del...
  • muro di pietra Ci sono modi e modi di concepire la vita in casa. Ci sono modi e modi di concepire la casa come luogo in cui trascorrere la maggior parte del tempo, o comunque quello più comodo, più rilassato, più li...
  • matrimonio Un giorno diverso dagli altri, per la stragrande maggioranza della gente che lo vive. Per tutti gli altri è semplicemente “il giorno”: quello più bello e più importante di tutta la vita, quello che ne...

Burgon & Ball Forbici per arte topiaria, piccole

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,19€
(Risparmi 0,28€)


Arte topiaria in casa

Da qualche anno ormai quest'arte è stata riscoperta, tornando decisamente alla ribalta. In particolar modo a ridare successo a questa tecnica d'abbellimento è il fatto che a sfruttarla non sono soltanto i fieri possessori di ampi giardini, ma anche coloro che vivono in appartamenti e possiedono soltanto delle semplici piante da vaso. Le piante preferite per tale lavoro sono il ligustro, il tasso e il bosso.


Arte topiaria in giardino

arte topiaria Se si può sfruttare un giardino per questo tipo di decorazione, si dovrà scegliere delle piante che ben si adattino alla tipologia di terreno. Se si ha un terreno molto asciutto si potranno piantare tassi e agrifogli. Biancospini, ligustri e bossi invece fanno al caso dei terreni umidi. Inoltre va tenuta presente l'esposizione al sole. Se il tasso dell'esposizione è alto si potranno piantare allori e laurocerasi, mentre sono adatte all'ombra il bosso, il tasso e il ligustro.


Strumenti per fare arte topiaria

utensilePer prima cosa occorrerà procurarsi i vari tipi di tagliasiepi, nel caso ci fossero siepi in giardino, e di forbici atte alla potatura. Oggi, dato lo sviluppo tecnologico, si consiglia di comprare strumenti elettrici, che facilitano notevolmente il lavoro, rendendolo meno pesante.

La Bosch propone un'ottima gamma di strumenti. Un esempio è Isio, ovvero un maneggevole sfoltirami, simile all'ASB LI, che offre in omaggio anche un set di utili accessori. Per quanto riguarda le cesoie invece, ovviamente elettriche, si consiglia Ciso.

Ottimi anche i prodotti della Black & Decker, dalle dimensioni ridotte, per facilitarne l'uso. In particolar modo spicca la GSL 300, una splendida sfoltirami, ergonomica e con lama da quindici centimetri, per una presa più comoda e un taglio più preciso e controllato.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO