Sistemare la siepe

Quali tipi di siepi scegliere

La funzione della siepe più comune è quella di creare un divisorio tra spazi privati, in modo da mantenere la privacy dei rispettivi abitanti e allo stesso tempo isolare il più possibile dai rumori sgraditi. Il concetto stesso di privacy domestica è ricondotto a tutto tondo alla manutenzione della siepe, da questa può discendere infatti il grado di isolamento di una proprietà oltre che l'aspetto esteriore. Su quali tipi di siepi orientarsi c'è l'imbarazzo della scelta ma ciascuna ha necessità di cure e di ambienti specifici. Le più comuni sono quelle di alloro per via delle altezze e la densità che possono raggiungere questi arbusti, poi il pitosforo o l'olivagno per citarne alcune molto apprezzate per caratteristiche di bell'aspetto e semplicità di manutenzione. Per le siepi fiorite invece la camelia o il biancospino solo a titolo esemplificativo e la pyracantha tra quelle da bacche.

sistemare la siepe

Purovi® SACCHI rifiuti da GIARDINO | 4 Sacchi da 280 litri cad. | Tessuto PP Oxford Robusto, Antistrappo e Impermeabile | Fondo con Doppia Cucitura Resistente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,95€
(Risparmi 4€)


Come prendersene cura

sistemare la siepe Trascurare troppo le siepi significa lasciare che queste sviluppino rami troppo grandi e folti e che poi diventino poco gradevoli alla vista e che la forma della siepi nel suo complesso venga compromessa irrimediabilmente. La costanza è la prima regola, non bisogna mai sottovalutare la ricrescita delle siepi. Munirsi dei giusti attrezzi e della pazienza necessaria è fondamentale. Le forbici per potatura sono diffusissime e vanno ben affilate ma oggi per i più esperti ci sono a disposizione i regolasiepe che sono in grado di dare precisione e velocità all'intervento di potatura. Un consiglio doveroso è però preliminarmente quello di osservare con cura la siepe prima di cominciare a tagliarla, fissando con del filo le altezze e definendo la profondità del taglio in modo da non ritrovarsi a lavoro finito, davanti a spiacevoli sorprese.

Munirsi di una scala per poter avere una visuale dall'alto e poter operare sempre dall'alto verso il basso.

  • siepi Un tempo i contadini aravano il loro appezzamento di terreno lasciando indisturbate le piante che crescevano ai bordi del campo che finivano per delimitare la proprietà. Ma una siepe è molto più di qu...
  • esempio di tagliasiepi a batteria Esistono taglia siepi alimentati a elettricità con cavo, a batteria e a benzina.Poiché sono leggeri e poco costosi, i taglia siepi elettrici con cavo sono molto diffusi. La maggior parte dei modelli...
  • arte topiaria L'arte topiaria non è di certo di recente sviluppo, anzi tutt'altro, si tratta di una particolare tecnica di giardinaggio, che affonda le radici nell'antichità, che consiste nel concepire e realizzare...
  • Siepi da giardino Le siepi da giardino possono essere di vario tipo, dai semplici cespugli a fogliame, da piante arbustive e da alberi. Piantare una siepe per la fauna selvatica non è solo utile, ma ha una funzione di ...

Pack giardinaggio motoculteur termico Deluxe XP Mantis

Prezzo: in offerta su Amazon a: 733€
(Risparmi 90€)


Attrezzi necessari per l'opera di manutenzione

sistemare la siepe Specialmente per i non esperti, occorre non sottovalutare l'osservanza di alcune precauzioni. Oltre agli strumenti già citati, si badi bene che per il loro utilizzo è necessario anche munirsi di un abbigliamento adeguato, possibilmente abiti lunghi e freschi ma allo stesso tempo protettivi. Un paio di guanti da lavoro sarà molto utile perchè sistemare la siepe non vuol dire solo recidere rami ma anche raccoglierli e sia per la potatura che per la pulizia le mani vanno protette. Allo stesso modo anche le scarpe antinfortunistiche hanno una certa importanza per proteggersi in maniera adeguata. Si consiglia poi di utilizzare una maschera protettiva, specialmente in caso di regolasiepe elettrico o a motore, perchè molto insidiosi e pericolosi sono i frammenti di scarto. Infine assicurarsi di aver piantato bene la scala a terra e di avere una presa sempre ben salda a portata di mano, specialmente per il fatto, spesso sottovalutato, della possibilità di provocare con la potatura, la fuoriuscita di insetti o animaletti inaspettati o indesiderati.


Sistemare la siepe: Tecniche e consigli per la potatura

sistemare la siepe Nei vivai è facile acquistare delle piante già ben sviluppate ma in caso contrario, quando siano ancora piccole, occorre di solito procedere ad una potatura di circa la metà dell'altezza, una volta l'anno, fino a che la siepe non abbia raggiunto una certa consistenza e quindi per i primi 3 anni circa. Discorso diverso per quanto riguarda invece le piante che sono caratterizzate da fusti grandi centrali, con sviluppo di ramificazioni piccole intorno, per queste basta sistemare la siepe accorciandola di 1/3. Da notare che alcune siepi invece non vanno potate nella parte superiore, almeno finchè non abbiano raggiunto l'altezza desiderata, ad esempio questo vale per le conifere. Le siepi vanno curate non solo nella parte superiore e del fusto ma soprattutto nella parte inferiore e nella zona della base del fusto; le foglie secche e le erbacce che si accumulano in questa parte della siepe sono molto poco piacevoli alla vista e nessuna siepe ben sistemata può prescindere da un'attenta cura di questo aspetto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO