Bioedilizia

Che cos'è

Si chiama in tanti modi: architettura sostenibile, bioarchitettura, architettura bioecologica o green buiding, ma il suo scopo lodevole e unico, indipendentemente dal nome, è quello di costruire edifici in modo tale da eliminare o almeno limitare impatti negativi sull'ambiente circostante. Sorta negli anni 70 in Germania questa corrente dell'architettura si sta attualmente sviluppando con successo in diverse parti del mondo. Principale e ambizioso obiettivo della bioedilizia è quello di impedire che le future generazioni debbano scontrarsi con la mancanza di fonti energetiche e, di conseguenza, la sua filosofia è basata su progetti che prevedono l'uso di fonti energetiche rinnovabili, come il sole, l'acqua o il vento e su una serie di tecnologie in grado di ridurre gli sprechi partendo da una differente serie di approcci al problema.

La bioedilizia risponde quindi alla ricerca di una perduta qualità di vita.

Bioedilizia

LANTIRUMORE APHON 15 500x1000 mm Spessore 17 mm (8 pannelli)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 378,2€


Approccio minimalista

Approccio minimalista in bioediliziaI progetti architettonici che fanno capo a questa scuola di pensiero tendono a ridurre le dimensioni di tutti gli accessori considerati non indispensabili, razionalizzando gli spazi abitativi e ridifinendo il comfort dell'ambiente da trattare. Conclusa questa prima fase si passa alla progettazione e allo studio delle diverse soluzioni che possono dare maggiore efficienza all'opera. L'approccio minimalista apporta immediati vantaggi per quanto riguarda consumo del suolo, riduzione di consumi energetici e sfruttamento delle risorse naturali.

  • Alcune note Oggi spesso molti parlano di costruire sostenibile o, per lo meno, provano a farlo. A conti fatti, a ben guardare. A ben guardare, però, vi sono alcuni elementi di base che devono essere analizzati co...
  • Alcune note Spesso si sente parlare di edifici sostenibili e di tutto quanto sia legato a questa particolare forma di architettura o meglio, nel caso specifico, forse è più giusto parlare della costruzione di edi...
  • Alcune note Le case bioclimatiche si stanno diffondendo con sempre maggior successo all’interno del nostro Paese o forse, è meglio andarci piano con un’affermazione di questo tipo sottolineando da un lato come è ...
  • Costruire casa in bioedilizia La costruzione in bioedilizia è più economica rispetto ad una struttura convenzionale, diversi studi di settore hanno dimostrato questa tesi appurando che una casa costruita rispettando lo sviluppo so...

GEOLITE KG. 25 (189850)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,3€


Approccio bioclimatico

Approccio bioclimaticoLa scuola di pensiero bioclimatica richiama concettualmente l'architettura spontanea e, partendo proprio da questa premessa, mette in atto una serie di principi che rendono possibile lo sfruttamento delle risorse climatiche esterne, per esempio il caldo o il freddo, per il condizionamento termico all'interno degli edifici e limitando, come è ovvio, la dipendenza dagli impianti. L'edificio viene considerato come elemento che fa parte dell'ambiente circostante, all'interno del quale deve integrarsi perfettamente e interagire continuamente in un continuo processo di adattamento, proprio come accade a tutte le altre forme di vita organica del pianeta.

In particolar modo, specialmente per quanto riguarda lo sfruttamento del clima esterno, la tipologia costruttiva e volumetrica degli edifici viene progettata tenendo conto dell'esposizione, della radiazione solare e della forza del vento in modo da poter utilizzare i vari elementi e ridurre il fabbisogno energetico indispensabile per riscaldare o raffreddare i diversi locali abitati.


Bioedilizia: Uso razionale delle risorse

Ovviamente la bioedilizia rivolge la propria attenzione anche su un uso "green" delle risorse idriche adottando tecnologie innovative che consentono un'alta permeabilità del terreno e il riutilizzo dell'acqua piovana per usi secondari, per esempio destinandola all'irrigazione del giardino o ai servizi igienici.

Il medesimo discorso viene applicato anche nel settore dell'illuminazione dove viene previsto lo sfruttamento della luce esterna per aumentare la luminosità interna degli appartamenti riducendo, al tempo stesso, il consumo di energia elettrica. L'installazione di pannelli solari, sia fotovoltaici sia termici, provvede alla produzione a costo zero e a zero impatto ambientale di energia elettrica e di acqua calda. Tra l'altro, prevedendo la presenza di impianti di energia alternativa già in fase di progettazione dell'edificio, si riducono notevolmente i costi di installazione.

Non mancano anche ambienti progettati basandosi sulla funzionalità caratteristica delle serre che, assorbendo il calore solare, lo riutilizzano con fini energetici di riscaldamento.

Nel pieno rispetto ambientale, dunque, la bioedilizia disegna un concetto innovativo di edilizia integrandola con la natura e il verde circostante in un ottimale mix di comfort e sostenibilità ambientale, anche considerando che tutte le costruzioni edificate seguendo i dettami di questa corrente di pensiero prevedono l'uso di materiali bioecologici.

Da un punto di vista economico la spesa energetica di ogni singola famiglia, grazie agli interventi previsti dalla bioedilizia, può essere abbattuta fino al 50%. Per quanto riguarda il problema ambientale, invece, i vantaggi vengono dati da un cospicuo calo dei livelli di inquinamento da Co2 generato da riscaldamento, climatizzazione e illuminazione, attraverso una serie di accorgimenti capaci di creare una perfetta sinergia tra il piacere di vivere in modo confortevole la propria casa, la diminuzione dei costi di gestione e la sempre più urgente salvaguardia del nostro pianeta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO