Coltivare la Coffea Arabica in casa

Perchè coltivare la Coffea Arabica in casa

Coltivare la Coffea Arabica in casa non significa produrre da sé il caffè (è una procedura molto complicata) quanto avere un'insolita e bellissima pianta ornamentale da appartamento. Infatti questa pianta può crescere anche in Italia e in vaso anche se è originaria dell'Etiopia e dei Paesi tropicali: ovviamente va tenuta in un ambiente caratterizzato da temperature miti. La Coffea Arabica è una varietà della pianta da caffè che raggiunge un metro di altezza (solo in certi casi anche i due) in vaso, mentre in natura arriva a 7-8 metri. Ha foglie verde scuro lucide di forma allungata; non sempre fiorisce, ma quando lo fa i fiori sono bianchi, a grappoli e profumatissimi. I frutti, dai cui semi si ricava il caffè, compaiono solo dopo i sei anni di vita della pianta. Coltivare la Coffea Arabica in casa partendo da un seme è complicato, quindi si consiglia l'acquisto di una piantina.

coffea arabica in vaso

Soyion 3 in 1 terreno Tester, umidità, PH e funzione di luce tester, adatto per test pH Acidità, Umidità e Luce Solare per piante d' appartamento, piante da esterni, Bonsais, piante grasse, alberi, Erba e prato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Coltivare la Coffea Arabica in casa: l'esposizione

frutti coffea arabica Quando si coltiva una Coffea Arabica in vaso bisogna tenere a mente che si tratta di una pianta tropicale, quindi le temperature dell'ambiente in cui viene tenuta devono essere sempre miti. La temperatura deve essere sempre superiore ai 18°C, preferibilmente intorno ai 20°C. Inoltre è una pianta che ama la luce, anche se non deve essere esposta ai raggi diretti del sole. In particolare bisogna stare attenti alla luce filtrata dal vetro perché causa scottature alle foglie e la comparsa di macchie brune. Va sempre protetta dal vento e in inverno va sistemata all'interno (in casa o in una serra), in un luogo luminoso dove i raggi solari sono filtrati da una tenda. Durante i mesi estivi, invece, si deve posizionare la pianta in un luogo ombreggiato e protetto dall'afa: la temperatura non deve mai superare i 30-32°C, soprattutto se l'aria è secca. Infine si consiglia di scegliere un'esposizione ventilata per evitare ristagni che possano far marcire la pianta.


  • photos Con questo nome ci si riferisce ad un genere comprendente alcune piante rampicanti sempreverdi, il nome scientifico è Scindapsus e appartiene alla famiglia delle Araceae. Queste piante si prestano si...
  • begonia Ci sono due tipi di begonie: quelle ottenute da semi e quelle da bulbi. Le begonie da seme, tendono a crescere un po' più piccole e sono abbastanza difficili da coltivare, mentre quelle nate da bulbi,...
  • Fiori e piante Per essere definita tale una pianta deve essere un vegetale capace di vivere in una casa con luminosità e temperatura medie, in modo permanente quindi riuscendo a conservare il proprio ciclo vitale ed...
  • Tillandsia La Tillandsia è una pianta tropicale originaria dell'America Centrale e, per molti versi, è considerata un simbionte perchè ha bisogno sempre di un sostegno per poter crescere, nutrirsi e svilupparsi....

Einhell 3425203 Spruzzatore a pressione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,95€


L'innaffiatura e la concimazione

fiori coffea arabica La parte più importante della coltivazione della Coffea Arabica in vaso è rappresentata dall'innaffiatura: deve essere frequente e regolare e si consiglia di adottare la tecnica della vaporizzazione. In questo modo la pianta viene idratata ma si evita la formazione di ristagni d’acqua che possono far marcire le radici. Da marzo a ottobre, la cosiddetta stagione vegetativa, la Coffea Arabica va innaffiata abbondantemente e le foglie vanno nebulizzate: così la crescita sarà ottimale perché si riproduce il clima umido naturale. Durante l'inverno le innaffiature saranno meno intense, ma in ogni caso la cadenza sarà giornaliera. Per una crescita rigogliosa è bene concimare la Coffea Arabica regolarmente: per le piante più giovani la concimazione avverrà ogni mese, mentre con l'aumentare dell'età e delle dimensioni dell'arbusto si diminuirà la cadenza della somministrazione.


Il terreno e la manutenzione

pianta coffea arabica Per coltivare la Coffea Arabica in casa non serve un terriccio particolare: va bene anche quello universale poco calcareo e con tendenza all'acidità, ma si consiglia di scegliere una soluzione molto drenante per evitare la formazione di ristagni. Il ph migliore è quello compreso tra 5 e 6. Si effettua il rinvaso ogni anno all'inizio della primavera, scegliendo un vaso il cui diametro sia superiore di 2-3 centimetri rispetto a quello del contenitore precedente. La manutenzione della Coffea Arabica è molto semplice, fatto che ha contribuito alla sua diffusione come pianta da appartamento. Inoltre è molto robusta e si ammala molto difficilmente. Per ottenere una pianta di bell'aspetto è necessario curare attentamente il fogliame: fondamentale è una regolare ed equilibrata potatura, così che la Coffea Arabica abbia una vita più lunga e abbia maggiori possibilità di fiorire. La potatura avviene subito dopo la comparsa dei frutti o prima della ripresa vegetativa: servono cesoie affilate con cui si effettuano tagli di 45 gradi. Le lame vanno sempre pulite accuratamente e disinfettate sia prima che dopo l'intervento di potatura.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO