Come costruire un muro in giardino

vedi anche: Giardinaggio

La scelta dei materiali

Come prima cosa, è importante capire come si vuole costruire il muro nel proprio giardino: esistono infatti una serie di materia nel mondo dell'edilizia che permettono ad una persona di poter costruire diversi tipi di muro nel giardino.

Come si scelgono i materiali?

Questi devono essere scelti in base a dei criteri che possono esser definiti classici: innanzitutto bisogna scegliere il materiale per il muro in base a come lo si vuole realizzare, e quindi se si vuole un muro classico, dei semplici mattoni andranno benissimo, mentre se si vuole un qualcosa di più sofisticato è importante prendere in considerazione anche altri tipi di materiale.

Oltre a questo bisogna tener presente che è importante anche valutare i criteri dell'efficienza e quello economico: se il muro serve solo per dividere il giardino oppure per evitare che un vicino possa sbirciare, un mattone classico, come detto prima, è quello che fa al caso proprio, e se si hanno pochi soldi, lo stesso discorso vale lo stesso.

Scelti i materiali quindi, si può passare all'effettiva costruzione del muro in giardino.

costruire un muro in giardino

H & G Dual Sensing 10 LED barra luminosa del con sensore di movimento luce, Stick-on ovunque, per armadio armadietto armadio cassetto guardaroba scala notte luce applique (ricarica USB) (10 LED, Cool White)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


Prima fase, le fondamenta

fondamenta Come si costruisce un muro di mattoni? Ovviamente, come prima cosa bisogna selezionare il luogo del giardino nel quale si vuole costruire il muro, e successivamente, passare alla prima fase, ovvero costruire le fondamenta del muro.

Queste altre non sono che una sorta di fosso nel quale verrà poggiato il muro: il fosso, chiamato appunto fondamenta, deve quindi contenere la base del muro, e deve essere non molto profondo, ma un trenta centimetri se si vuole un muretto alto un metro dovrebbero andare più che bene.

Naturalmente, più il muro in giardino sarà alto, più dovranno essere profonde le fondamenta: in questo modo, il muro non crollerà ma al contrario, risulterà esser abbastanza resistente.

Bisogna ovviamente ricordarsi che per fare delle basi resistenti occorre cercare di mettere, ogni due fila di mattoni e subito alla base, il calcestruzzo, in maniera tale che i mattoni siano ben legati e saldati tra di loro, evitando quindi che lo stesso muro cada dopo pochi giorni.

  • Molto spesso si sceglie di caratterizzare la propria casa dallo stile rustico. La parola “rustico” deriva dal latino, e vuol dire “di campagna”. Ed è proprio alle case di campagna che le case rustiche...
  • porta scorrevole esterna in vetro Le porte scorrevoli esterne sono porte molto particolari che consentono di avere una grande funzionalità. Si tratta, infatti, di porte che uniscono il gusto estetico a quello pratico, e che se realizz...
  • Un muro è una struttura edilizia che serve per costituire una parete in pietre naturali o artificiali (mattoni). Ovviamente, come tutti sapremo, un muro può essere realizzato in vari modi, anche ten...
  • Con il fai da te è possibile prendersi cura della propria casa, facendo in modo che questa sia accogliente e bella da vedere, ma soprattutto confortevole per chi vi vive. A questo proposito, bisogna d...

XMJR Impianti di emulazione telaio pitture murali telaio carnosa parete decorazione verde stereo-shik home i corridoi di materie grasse costruire Lin + Scatola bianca

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


La composizione del muro

muro di sassiLe basi e le fondamenta sono solo la prima parte del muro: come ci si deve comportare una volta che si riempie la base e si deve quindi alzare il muro? Tendenzialmente, il procedimento risulta essere molto simile a quello delle fondamenta, tranne per il fatto che bisogna scavare.

Bisognerà quindi costruire una o due fila di mattoni al massimo e mettere, tra la seconda fila e la terza, una quantità non troppo massiccia di calcestruzzo o di cemento: in questo modo infatti, la seconda e la terza fila saranno saldamente collegate tra di loro, ed il muro non cascherà inesorabilmente.

Per una sicurezza maggiore, sarebbe opportuno mettere del cemento armato dopo ogni fila di mattoni: è bene ricordare comunque che il cemento armato deve poi esser spalmato con la cazzuola, in maniera tale che venga equamente distribuito e che si asciughi in fretta coi raggi solari.

Procedendo in questo modo si ha quindi portato quasi al termine la costruzione del muro nel proprio giardino.


Come costruire un muro in giardino: Intonaco e altre operazioni

Vedere un muro senza colore talvolta potrebbe essere poco estetico: per questo, una volta che questo viene eretto e risulta essere abbastanza resistente, è opportuno cercare di tinteggiare il muro, dandogli diverse passate di tinta, in maniera tale che sia un qualcosa di piacevole da vedere. Indipendentemente dal colore che si sceglie, la tinteggiatura deve essere data in maniera uniforme al muro, in maniera da evitare di compiere un lavoro poco piacevole dal punto di vista estetico.

Inoltre, se il muro dovesse servire anche ad altri scopi, è importante eseguire diverse operazioni per poterlo rendere maggiormente funzionale: se ad esempio bisogna collegarci una presa, bisognerà inserire i cavi elettrici e farli arrivare alla prima fonte di corrente, aggiungendovi il blocco della spina e l'interruttore.

Completate anche queste operazioni, si può quindi sostenere che il muro è stato costruito perfettamente.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO