demolizione e ricostruzione

Demolizione degli edifici

La demolizione è l’operazione con cui per passaggi successivi si provvede a smantellare un intero caseggiato o edificio. Nella demolizione non viene conservato alcunché della struttura interessata nell'operazione come invece accade per la decostruzione nella quale si preservano alcune parti ancora in buono stato e riutilizzabili in qualche modo integrandole nella ricostruzione successiva.

Le demolizioni vengono fatte quando non è più possibile ristrutturare l'edificio oramai usurato oppure quando non è più conveniente farlo per motivi economici e si preferisce distruggere il vecchio e tornare ad edificare un qualcosa di innovativo e funzionale adatto alle proprie esigenze o a quelle richieste dal mercato se si è intenzionati a vendere.

Per costruzioni piccole o comunque poco ingombranti vengono impiegati bulldozer, escavatori e gru di diverse dimensioni secondo le necessità mentre per palazzine e caseggiati aventi dimensioni importanti si utilizzano tecniche sempre più raffinate e innovative come ad esempio le spettacolari implosioni.

L’implosione è una tecnica frequentemente utilizzata nella demolizione e viene effettuata collocando cariche esplosive in punti strategici dell’edificio da demolire. Appena le cariche vengono fatte esplodere il palazzo si collassa su se stesso e non causa problemi di sorta agli altri edifici anche se collocati molto vicini.

demolizione

Rustins Blackboard - Vernice per lavagna (125/250/500 ml, 1/2,5 litri), colore: Nero 1 Litre

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,08€


Tecniche di demolizione

demolizioneLe tecniche di demolizione contemporanee si avvalgono di moderne tecnologie studiate ad hoc per demolire l’edificio o la costruzione interessata senza andare ad intaccare in alcun modo le costruzioni vicine e senza recare disturbo eccessivo ai residenti delle vicinanze.

Per prima cosa viene studiato dai tecnici addetti ai lavori la struttura da abbattere e poi viene progettato a tavolino un dettagliato piano per la sua demolizione che deve essere rapida e il più pulita possibile cioè deve rilasciare nell’aria quanto meno materiale sia possibile.

Le demolizioni industriali talvolta prevedono solo la rimozione di alcune parti di uno stabile e la conservazione di altre per limitare al massimo il blocco della produzione stessa.

  • muratura Occuparsi di fai da te vuol dire, da sempre, fare due cose utili: divertirsi e rilassarsi dedicandosi ad un hobby e, allo stesso tempo, fare qualcosa per migliorare se stessi o l' ambiente in cui si v...
  • barbecue in muratura Quando si parla di fai da te, si parla di un hobby che, dagli anni novanta fino ad oggi ha acquisito sempre più successo e ha avuto sempre più consensi. Questo perchè si tratta di un hobby davvero par...
  • cucina in muratura scavolini La cucina è una delle stanze più importanti di un’ abitazione: in essa, infatti, viene trascorso moltissimo tempo nel corso di tutta la giornata. E’ infatti, il luogo in cui si cucina, ma spesso e v...
  • esempio di scale in muratura E’ possibile, attraverso il fai da te,occuparsi anche della costruzione di una scala in muratura direttamente con le proprie mani, raggiungendo risultati davvero ottimali e, al tempo stesso, ottenendo...

Muro di pietra FOTOMURALE - Asian Stonewall beige marrone XXL tappezzeria da parete /pietre decorazione da parete by GREAT ART (210 x 140 cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,9€
(Risparmi 28,9€)


Ricostruzione degli edifici

Ricostruzione degli edificiLa ricostruzione prevede la edificazione di un nuovo palazzo o caseggiato nello stesso luogo della preventiva demolizione di quello oramai più inutilizzabile.

Per ricostruire un immobile è necessario redigere per prima cosa un progetto e un piano costruttivo da un ingegnere o un architetto specializzato nel settore il quale si prenderà la responsabilità su ogni aspetto legato al nuovo cantiere.

La nuova costruzione potrà mantenere l’aspetto di quella originale oppure potrà essere diversa nell’aspetto e nelle dimensioni a patto che il piano regolatore del luogo interessato permetta realizzare questo tipo di modifiche radicali.

Per quanto riguarda l’aspetto legale una sentenza emanata in Corte di Cassazione del 9 aprile 2010 ah decretato che la demolizione e la conseguente ricostruzione di uno stabile non è da considerarsi come un restauro ma bensì come una nuova costruzione e pertanto deve attenersi alle regole generali che vigono sulle costruzioni nuove.


demolizione e ricostruzione: Materiali per la ricostruzione e nozioni generali

La ricostruzione può essere portata a termine utilizzando lo stesso tipo di materiali impiegati per l’edificio precedente oppure si può scegliere di rinnovare tutto: dalla pianta dello stabile fino agli stessi materiali di costruzione sempre rispettando però il piano regolatore della zona e le norme attuali in vigore in quella data zona edificabile.

Si può utilizzare il cemento armato, i mattoni o perché no il legname a seconda delle zone interessate.

Per ricostruire un edificio precedentemente abbattuto ci sono una serie di rigorose regole da rispettare e la miglior soluzione è affidarsi nelle mani degli addetti ai lavori più competenti del settore che sapranno indicare senza problemi di sorta quale sia la soluzione più indicata per la nuova costruzione che si intende edificare.

Attraverso un dettagliato piano l’ingegnere di turno controllerà e valuterà i materiali più idonei, il tipo di fondazioni da fare e spesso può consigliare la ditta edile più competente e affidabile a cui mettere in mano di fatto lo sviluppo materiale dell’edificio .



COMMENTI SULL' ARTICOLO