Giardini d acqua

vedi anche: Giardinaggio

Introduzione

La vostra idea di trasformare il giardino in un giardino d’acqua mediante la creazione di un piccolo laghetto si può realizzare usando sia le apposite vasche in vetroresina od i teli in PVC. Assicuratevi della sua unicità scegliendo con fantasia le varie parti che lo compongono, dalle vasche alle piante acquatiche che devono essere inserite, agli impianti da realizzare, senza dimenticare di inserire nel vostro preventivo di spesa anche quelle per la manutenzione e la conservazione, che sono necessarie quando si installa un laghetto in giardino.

Progettazione del laghetto acquatico

Predisponete prima di tutto il vostro progetto, tracciando su un foglio il profilo e le dimensioni del vostro giardino, in modo da posizionare in maniera ottimale sia le vasche che le piante acquatiche. Posizionate anche una presa per l’acqua del laghetto e modificate l’impianto elettrico in modo da predisporre un collegamento per la pompa. E’ bene tenere presente che la maggior parte delle pompe moderne hanno una alimentazione a 24V, per problemi relativi alla sicurezza delle persone. Per quanto riguarda la posizione del laghetto, quella ottimale è distante dagli alberi presenti nel vostro giardino, in modo da non essere sporcato al momento della caduta delle foglie. Per quanto riguarda la distanza dalla strada e dalla casa fatevi guidare dalla vostra fantasia.

giardino d'acqua

Pistola da Giardino | Crenova HN-03 Pistola Irrigazione / Pistola Spray ad Alta Pressione per Autolavaggio, Irrigazione Giardino/ Prato, Pulizia Camera/ Pedana/ Pavimento con Flusso d'acqua Regolabile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 5€)


Installazione

giardino d'acquaSe decidete di creare un laghetto utilizzando il telo in PVC, iniziate i lavori disegnando sul terreno del vostro giardino la forma che avete scelto e riportato sul vostro progetto. Per cercare di rispettare il più possibile le forma scelta, potete aiutarvi con della corda o del tubo di gomma. Una volta completato il disegno iniziate lo scavo, che non dovrà presentare una profondità costante, ma variabile tra un minimo di 40 cm ed un massimo di 80 cm in modo da dare un maggior senso di movimento al vostro laghetto. Dopo aver eseguito lo scavo ricoprite il fondo dello stesso con uno strato di sabbia dell’altezza di circa 1 cm, poi stendete il telo in PVC, avendo cura di farlo aderire bene sia alle pareti verticali che al fondo. Prima di riempirlo con l’acqua si potrà arredare l’interno del laghetto utilizzando ciottoli di varie forme, rocce o ghiaia e avendo cura di non usare materiali appuntiti che potrebbero risultare pericolosi. Il bordo del telo che deve sporgere dallo scavo, deve poi essere ricoperto con pietre o blocchetti di tufo che lo nascondano alla vista. Se necessario per questa operazione può essere usato anche del cemento. Se si vuole invece utilizzare una struttura rigida come vasca in vetroresina si deve comunque iniziare dall’ esecuzione dello scavo, anche se la forma dovrà adattarsi a quella della vasca. In questo caso è necessario che la vasca non fuoriesca dalla buca che avremo eseguito, ma il bordo vasca deve comunque essere mimetizzato con l’utilizzo degli stessi materiali. In entrambi i casi si consiglia di posizionare la pompa dell’acqua ed il relativo filtro abbastanza lontano dalle piante. Chi volesse può completare il laghetto creando una piccola cascata utilizzando delle rocce e collegando appositamente la pompa dell’acqua.

  • idee per il giardino Il contatto con la natura, che si tratti di un ampio cortile o di un minuscolo fazzoletto privato, ha il potere di rasserenare gli animi e di calmare la mente, oggi sempre troppo inquieta e agitata da...
  • parete verde Il verde oggi sale fino al cielo, si arrampica a ricoprire le facciate di palazzi, scende ad avvolgere come un manto morbido le scalinate di hotel e di edifici pubblici, riveste corridoi creando punti...
  • green design La cultura anglosassone da sempre maestra del settore ci ha insegnato che curare un giardino è sinonimo di civiltà, per cui ogni intervento che si ritiene fare per migliorarne l’aspetto dimostra tutta...
  • giardino Con “fai da te” si possono intendere davvero tantissime pratiche. Con questo nome, infatti, possono essere intese le operazioni di ristrutturazione della propria casa, la creazione di prodotti di bigi...

Pistola da Giardino | Crenova HN-01 Pistola Irrigazione / Pistola Spray ad Alta Pressione per Autolavaggio, Irrigazione Giardino/ Prato,Pulizia Camera/ Pedana/ Pavimento con Flusso d'acqua Regolabile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 4€)


Giardini d acqua: Sistemazione delle piante acquatiche

piante acquaticheUn bel laghetto necessita della presenza di piante acquatiche e la loro messa a dimora deve essere eseguita prima di aver riempito completamente di acqua il laghetto. Per preparare l’ambiente adatto si stende all’interno uno strato di circa 10 cm composto da una miscela di terra e di torba, poi lo si ricopre con della ghiaia, fornendo così alle piante acquatiche un ottimo substrato. Molto utilizzate sono le nimphee, che danno colore e vivacità al vostro laghetto giù dal mese di maggio fino ad ottobre inoltrato. Altre piante del tipo galleggiante sono la pistia e le trapanatas, mentre tra quelle da fondo si segnalano l'elodea, e la valisneria. Per permettere una buona fioritura delle piante acquatiche è necessario mantenere l’acqua molto calma e garantire al laghetto una posizione molto solatia. E’ bene ricordarsi che per alcuni tipi di piante è necessario attendere alcuni anni prima di ottenere la fioritura migliore. La scelta delle piante migliori per il vostro laghetto è naturalmente demandata ancora una volta al vostro gusto personale, avendo però cura di inserire delle piante dalle dimensioni congruenti con quelle del laghetto stesso.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO