Giardino pensile

vedi anche: Giardinaggio

Cos'è:

Spesso, quando si vive in città, si ha voglia di avere uno spazio verde in cui riposarsi e di cui godere nei momenti di meritato relax, per distrarsi dalla caos della vita nelle grandi città, soprattutto per chi ha trascorso l’ infanzia in campagnia, e ora si trova a dover trascorrere la propria vita in città, soprattutto a causa del lavoro. Sicuramente, costruirsi un piccolo orticello sul proprio balcone non è proprio quello che si direbbe uno spazio verde di cui godere: poco spazio, lo stretto indispensabile per posizionare lepiante di spezie. Tuttavia, se si dispone di una terrazza, questa può facilmente essere adibita a giardino, costruendo un vero e proprio giardino pensile. I giardini pensili sono sintomo di grande eleganza e funzionalità, e contribuiscono a rendere molto migliore l’ aspetto estetica della propria abitazione. Durante le sere estive, poi, trascorrere del tempo con i propri amici nel proprio giardino pensile può essere una buona soluzione per trascorrere le serate, in un posto al tempo stesso naturale e chic. I giardini pensili possono espitare qualsiasi tipologia di pianta, dalle piante grasse a quelle orticole o da frutteto, in base alle proprie preferenze. E quindi possibile creare, sul proprio terrazzo, un piccolo paradiso terrestre di cui godere quando se ne ha più voglia. Inoltre il giardino pensile può essere un’ ottima idea anche per le famiglie che vivono in appartamenti di città, in quanto qui non è possibile far crescere i bimbi a contatto con la natura, mentre con i giardini pensili anche questo problema può essere facilmente risolto.
giardino in terrazza

Worth Garden sistema da giardino per innaffiamento automatico fioriera verticale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€
(Risparmi 3€)


Come realizzarlo:

giardino pensileI giardini pensili sono molto belli da vedere e sono anche molto funzionali, in quanto permettono di sfruttare degli spazi inutilizzati per uno scopo molto nobile, tuttavia è anche vero che, per realizzarli, bisogna tenere in considerazione più fattori. In primis, bisogna controllare lo stato di usura del terrazzo, il carico che esso può supportare, la tipologia di copertura utilizzata e le normative vigenti nel proprio comune di appartenenza circa questa tipologia di giardino e circa l’ altezza e la cubatura dello stabile in cui si vive. Anche la pendenza della copertura è un elemento importante: essa non può superare il 30%.

Se poi il tutto è fattibile, bisogna procedere sistemando il terrazzo per renderlo adatto ad ospitare un giardino pensile. Quindi esso deve essere recintato per garantire l’ incolumità di chiunque vi trascorra del tempo e deve essere reso impermeabilizzato con adeguati materiali , preferibilmente affidando quest’ ultima operazione a ditte specializzate, le quali sanno come muoversi per evitare eventuali problemi provenienti dal comportamento di masse radicali, anticrittogamici ecc ecc. Successivamente, può essere sistemato sul terreno un telo di protezione, prima di stendere il substrato necessario. A questo punto, in dipendenza alla grandezza del terrazzo, vanno sistemate le piante, eventuali spazi per il compostaggio, per l’ impianto di irrigazione, un bel gazebo ove trascorrere delle belle serate all’aperto, un sistema di depurazione delle acque piovane e di raccolta di questa ultime e una serra ove stabilire le piante durante l’ inverno. Soprattutto questa risulta molto importante perché, trattandosi di un luogo aperto e quindi molto esposto agli agenti atmosferici, le gelate invernali possono determinare gravi danni alle piante coltivate se non opportunamente protette.


  • giardino Con “fai da te” si possono intendere davvero tantissime pratiche. Con questo nome, infatti, possono essere intese le operazioni di ristrutturazione della propria casa, la creazione di prodotti di bigi...
  • giardino all' inglese Chi si occupa di “fai da te” saprà sicuramente che, tra le pratiche rispondenti al nome di “bricolage”, una di quelle “per eccellenza” è sicuramente il giardinaggio. Il giardinaggio è un' attività mol...
  • pianta da giardino Per chi si occupa di giardinaggio è molto importante sapere quali sono le piante da giardino, o almeno conoscere le più diffuse. Le piante cosiddette “da giardino”, sono per lo più piante la cui sce...
  • arredamento giardino Con il termine “giardinaggio”, si intendono quella serie di operazioni attraverso le quali è possibile prendersi cura del proprio giardino, o del proprio orto, quindi anche delle singole piante che lo...

VASO VASI FIORIERE FIORIERE DA GIARDINO ORTO VERTICALE TORTORA KIT 1PZ 50x17x100H

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Giardino pensile: Come scegliere le piante e come effettuare la manutenzione:

Per quanto riguarda la scelta delle piante per il giardino pensile, approssimativamente questa può essere svolta nello stesso modo in cui si svolge la scelta delle piante per i comuni giardini, solo che per i giardini pensili la scelta è molto più ardua da effettuare, in quando bisogna tenere in considerazione più elementi: innanzitutto, bisogna considerare che le piante sono molto esposte al sole di estate e al gelo e alle piogge i inverno, quindi è importante scegliere delle piante adattabili e resistenti a questo tipo di temperature. Inoltre esse sono anche molto esposte al vento. Inoltre, bisogna tenere in considerazione che il giardino pensile dispone di molto meno spazio rispetto al giardino vero e proprio, quindi piantare delle piante le cui radici si espandono troppo potrebbe essere un problema. La cosa migliore è sicuramente piantare delle piante la cui massa radicale non si estenda troppo, cosa che potrebbe essere un vero e proprio problema per le altre piante. Per quanto riguarda la manutenzione, le piante sono tali ovunque, quindi così come vengono curate nel giardino vero e proprio vanno curate anche sul giardino pensile, quindi seguendo tutte le pratiche colturali alla lettera. Tuttavia, bisogna considerare anche che i giardini pensili comportano oneri maggiori rispetto ai giardini veir e propri, in quanto qui bisogna acquistare pozzetti, pannelli di drenaggio, teli di protezione, effettuare l’ impermeabilizzazione del terreno ecc ecc.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO