Agapanthus

Descrizione agapanthus

L'agapanthus appartiene alla famiglia delle Liliacee ed è originario del Sudafrica, per questo motivo viene chiamato anche Giglio Africano. E' presente in natura numerose specie, molte delle quali sono state ibridate per dare vita a piante dalla fioritura più abbondante o dalle foglie più rigogliose. Si possono distinguere due grandi categorie di agapanthus: quelli a foglia decidua e i sempreverdi, entrambi possiedono una radice a rizoma e foglie allungate nastriformi che formano veri e propri cespugli dall'aspetto cascante. I fiori, che sbocciano da fine primavera fino a settembre, hanno forma di piccole campanelle e sono raggruppati in infiorescenze con una gamma di colori che spazia dall'azzurro al viola, tuttavia vi sono agapanthus anche con fiori bianchi.

La pianta può essere messa a dimora in piena terra o in vaso, tuttavia chi vive in zone dal clima rigido deve provvedere a fornire una protezione dal freddo invernale perché difficilmente vengono tollerate temperature inferiori allo zero.

agapanthus

Vivai Le Georgiche Agapanthus Africanus Pitchoune

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Coltivazione agapanthus

Coltivazione agapanthus L'agapanthus è di facile coltivazione, ma quando lo si acquista è bene sapere se si tratta di un esemplare a foglia decidua o sempreverde perché, secondo la varietà, si deve tenere un comportamento diverso durante l'inverno. Solitamente le varietà a foglia decidua sono poste in vendita come rizoma (radice che deve essere interrata e da cui spunteranno foglie e fiori) mentre le sempreverdi si trovano in vaso. Il rizoma va interrato in primavera, in giardino se si vive in zone dal clima mite (sopporta fino a 5° sotto zero) o in vaso qualora l'inverno sia rigido. Va posto a una profondità di circa 8 centimetri e si deve utilizzare un vaso che abbia almeno 20 centimetri di diametro posizionandolo in un luogo dove non arrivino direttamente i raggi del sole. Le annaffiature non devono essere abbondanti e, una volta spuntati i germogli si può somministrare del fertilizzante liquido diluito con l'acqua, operazione che deve essere ripetuta ogni due/tre settimane. Quando la pianta raggiunge un buon sviluppo può essere posta in un angolo dove possa godere del sole alcune ore al giorno e le annaffiature devono divenire regolari.

L'agapanthus sempreverde invece viene commercializzato come pianta pronta per il trapianto in giardino o in vaso. Bisogna ricordare che si tratta di una pianta che non ama essere spostata pertanto è bene scegliere un vaso o un angolo del giardino in cui possa rimanere per almeno tre/quattro anni.

  • piante di rose il giardinaggio è un' occupazione molto amata e molto apprezzata, che permette di ottenere molti vantaggi dalla sua pratica, ma che comunque comporta alcuni svantaggi e qualche difficoltà, nonché l' a...
  • coltivare azalea L’ azalea è una pianta molto apprezzata, ed è facile che la si scelga per coltivarla, come pianta di appartamento o in giardino. Si tratta di piante conosciute sin da tempi antichissimi, e apprezzate ...
  • bonsai Molti non sanno che creare un bonsai vuole dire soprattutto guidare una piantina lungo un particolare percorso di crescita, nel costante rispetto del suo equilibrio biologico di essere vivente, da cre...
  • Alcune note Le piante da giardino sono un obiettivo degno di nota per una lunga serie di appassionati del settore che, proprio in quanto tali, vale a dire in quanto appassionati di giardinaggio oppure proprio app...

Vivai Le Georgiche Agapanthus Orientalis Blue

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Agapanthus cura

agapantus viola L'agapanthus a foglie decidue perde completamente le foglie durante l'autunno, ma il rizoma, seppure interrato, deve essere riparato dal freddo. Se si trova in giardino è necessario coprire il terreno in cui è impiantato con paglia o foglie secche e quindi ricoprire con un telo di plastica. Se invece si trova in vaso esso va posto in un luogo buio dove la temperatura non scenda sotto zero. In entrambi i casi non sono necessarie annaffiature fino alla primavera successiva quando verranno rimosse le protezioni.

L'agapanthus sempreverde è ancora più sensibile al freddo e va lasciato all'esterno solo nel caso in cui la temperatura non scenda al di sotto dei 2° sotto zero. Le foglie durante l'inverno possono ingiallire, ma il rizoma non soffre. In vaso invece va portato in un ambiente asciutto e luminoso, limitando le annaffiature.


Coltivare agapanthus

agapantus bianco La riproduzione della pianta può avvenire per seme, ma in questo caso occorrono anni prima di assistere a una fioritura. E' molto meglio procedere con la separazione del cespo che deve essere effettuata in primavera. Non va operata alcuna potatura delle foglie e ci si deve limitare a eliminare i fiori appassiti, mentre la pianta si presenta molto resistente a tutte le malattie che colpiscono i vegetali. L'unico pericolo che può correre l'agapanthus è l'attacco delle chiocciole e delle lumache che possono essere eliminate manualmente o ricorrendo a un lumachicida.

Infine una raccomandazione: l'agapanthus contiene delle sostanze tossiche, quindi quando si deve maneggiare per trapiantarlo o per rimuovere i fiori è bene utilizzare sempre i guanti.



  • agapanthus L'Agapanto, conosciuto anche come Agapanthus Africanus, è una pianta originaria dell'Africa Meridionale capace di produr
    visita : agapanthus

COMMENTI SULL' ARTICOLO