Azalea

Azalea pianta

L’ azalea è una pianta molto apprezzata, ed è facile che la si scelga per coltivarla, come pianta di appartamento o in giardino. Si tratta di piante conosciute sin da tempi antichissimi, e apprezzate soprattutto per i loro fiori. Di esse ci parlano molti storici e scrittori dell’ antichità, come ad esempio Plinio, che ci riporta testimonianze di un’ intossicazione subita dai soldati del’ esercito romani durante la campagna asiatica, derivante dal fatto che questi avevano ingerito il miele di una specie velenosa di azalea. Infatti alcune specie di azalea possono anche essere velenose.

L’ azalea è una pianta appartenente al genere Rhododendron, in quale fa a sua volta parte della famiglia delle Ericaceae, una famiglia propria dall’ Eurasia e dell’ America. Il genere Rhododendron comprende circa cinquecento specie naturali e un numero vastissimo, quasi infinito, di ibridi. Le piante appartenenti a questo genere sono molto varie fra loro, le dimensioni minime sono in genere di quaranta centimetri, mentre quelle massime di novanta centimetri.

coltivare azalea

Vivai Le Georgiche AZALEA JAPONICA ARABESK

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,6€


Pianta azalea

fiori azalea Si tratta di piante arbustive, con chiome aventi foglie aperte, grandi, ruvide, ovali o lanceolate, ma sempre di colore verde scuro e molto lucido, mentre al di sotto, ovvero sulla pagina inferiore, le foglie sono più chiare. I fiori sono si possono presentare da soli o in coppia, sono campanulati e spesso hanno dei lobi ondulati . Crescono alle estremità dei rami e hanno colori molto vivaci e vistosi, e sono riuniti in mazzi abbastanza grandi. Essi nascono a metà primavera circa, a seconda della specie. In genere i colori dei fiori di azalea variano dal bianco al roso, e dal rosso al magenta. I fiori possono sia essere di un colore unico che essere bicolori e si distinguono dai rododendri per la grandezza, in quanto sono pi piccole, e per le foglie, che nelle azalee non sono perenni come nei rododendri.


  • Alcune note Quando si parla di azaleee occorre procedere con precisione, come, del resto, in tutti i casi e come è anche nostra storica abitudine. Ma, potremmo dire, che nel caso delle azalee la dose di precision...
  • Azalea L’azalea è una pianta ornamentale che appartiene alla famiglia delle ericaceae che raggiunge i sessanta centimetri di altezza, con fiori molto belli di colore rosa simili a quelli del rododendro. L’az...
  • piante di rose il giardinaggio è un' occupazione molto amata e molto apprezzata, che permette di ottenere molti vantaggi dalla sua pratica, ma che comunque comporta alcuni svantaggi e qualche difficoltà, nonché l' a...
  • bonsai Molti non sanno che creare un bonsai vuole dire soprattutto guidare una piantina lungo un particolare percorso di crescita, nel costante rispetto del suo equilibrio biologico di essere vivente, da cre...

Vivai Le Georgiche AZALEA ENCORE SUNSET RIFIORENTE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28€


Azalee

azalea hirsutum Alcune specie di azalee crescano spontanee in Italia, in particolare in vicinanza di laghi, come ad esempio nei pressi dei laghi prealpini, dove è possibile notare una discreta presenza di piante di azalee.

Tra le specie spontanee di azalea che è possibile incontrare in Italia vi è la specie chiamata Hirsutum, che è un arbusto sempreverde che arriva alle dimensioni massime di cinquanta centimetri e che attecchisce su terreni calcarei o anche silicei, a patto che questi posseggano una discreta presenza di calcare. In genere si possono trovare in alte quote, sulle montagne, ma non è detto che queste non crescano anche a quote di gran lunga più basse. Le piante di questa specie sono caratterizzate da rami che formano angolature e assumono dimensioni molto particolare e che posseggono, nella parte apicale, delle foglie leggermente picciolate, con forma ovoidale o ellittica. Esse sono caratterizzate da un colore verde molto scuro sulla pagina superiore, mentre la pagina inferiore ha un colore molto pi chiaro. I fiori fioriscono in estate e sono formati da peduncoli ( con il ruolo di sorreggere i fiori) e da calici, anch’ essi pelosi come i peduncoli , che termina formando dei lobi, sempre cinque. I colori dei fiori variano dal rosso al rosa.

Un’ altra specie, sempre molto presente in Italia, specialmente ad alte quote, è quella chiamata R. Furregineum L, o conosciuta pi comunemente con il nome di Rosa delle Alpi. Essa ha dei caratteristici fiori rosa, la cui tonalità è in genere abbastanza vistosa e vivace, molto vicina al fucsia.

Un'altra specie di azalee molto apprezzata è quella delle azalee kurume, che sono caratterizzate da un fogliame persistente e da fiori molto piccoli, ma presenti in abbondanza. Si tratta di una specie di ibridii.

Le azalee a fogliame caduco presenti in Italia, sono invece il R. flavum, più comunemente conosciuto come azalea pontica, che cresce spontanea in Asia minore ma che ormai è molto presente anche in Italia, ed è caratterizzata da fiori campanualati di un colore molto particolare: giallo- arancio; inoltre vi è la specie delle R. Japonicum proveniente dalla regione asiatica della Cina e del Giappone che sono caratterizzate da fiori colore rosso, porpora o giallo che sbocciano in primavera e la specie del R. nudiflorum, proprio del nord America.


Azalea pianta da interno o esterno

rhododendron ferrugineum Le azalee sono molto apprezzate per la loro bellezza e, quindi, per il loro valore ornamentale. Proprio per questo esse vengono scelte come una sorta di piante “da arredamento”, per l’interno o anche per l’ esterno. La loro presenza, infatti, è capace di rendere vivo un ambiente e di dare un tocco di colore anche agli ambienti pi angusti e spogli, cosa che è tutto merito dei loro bellissimi fiori, caratterizzati da un colore vivacissimo e da una discreta grandezza, che però varia a seconda della specie.

Molto eleganti sono però anche le specie i cui colori dei fiori sono tenui, come ad esempio le azalee che producono fiori con tonalità pastello come il rosa chiaro o anche il lilla o anche il bianco,che donano un’ eleganza ineguagliabile ad un ambiente. Invece i colori vivaci e forti, come il rosso, il porpora e il giallo si consigliano soprattutto per ambienti rustici , in quanto si tratta di colori capaci di trasmettere molto calore.

Per quanto riguarda il giardino, è consigliabile utilizzare i colori che si amano, in quanto le azalee in giardino sono in grado di dare il meglio di se, di regalare spettacolari fioriture e di essere sempre meravigliose. A patto, però, che le si curi! Anche per quanto riguarda il giardino, infatti, esse possono essere la sua anima, regalando angoli di colori vivacissimi grazie ai quali far tornare il proprio buonumore e rendere vivo il proprio giardino, o con colori tenui, per accentuare l’ eleganza e la raffinatezza del luogo e per creare un ottimo ambiente in cui riflettere e trascorrere pacifiche giornate. In fondo, non è una novità che le piante e i colori esercitano una forte influenza sull’ umore dell’ uomo. Allora perché non sfruttare tutto ciò?


Azalee coltivazione

fiore di azalea Le azalee sono piante che in genere si sviluppano ad alte quote, e questo non è un fattore da sottovalutare, in quanto influisce notevolmente sulle caratteristiche e sulle esigene di queste piante. Le azalee, infatti, amano i climi particolarmente freschi e umidi , mentre per quanto riguarda la scelta della postazioni in cui stabilirle, esse amano sostare in luoghi in cui l’illuminazione solare sia presente, ma non sia eccessiva.

Data la loro natura di piante di montagna, esse sono anche capaci di sopportare climi molto freddi, con temperature che, ad esempio, scendono anche sotto lo zero, anche se è meglio metterle al riparo quando si aspettano delle gelate, che potrebbero causare alle piante dei forti danni.

Anche il caldo torrido e afoso è, per queste piante, un fattore fatale: esse non riescono a sopportarlo, fatta eccezione per alcune piante, come le azalee mollis e le azalee ghent, che sono capaci anche di vivere perfettamente durante le estati calde e afose delle regioni mediterranee. Quando le si coltiva in casa, è consigliabile stabilire queste piante in postazioni luminose ma anche abbastanza umide, e per fare in modo che il terreno non soffra la siccità è bene effettuare delle frequenti irrigazioni e delle nebulizzazioni alle parti aeree della pianta, come ad esempio le foglie.

E’ assolutamente necessario che le piante sostino lontane da fonti di calore e che non siano sottoposte per ore ai raggi diretti del sole.


Terriccio piante azalea

Il terriccio naturale delle azalee è quello dei boschi di montagna, per ci si può comprendere come esso sia ricco di sostanze organiche e di humus. Di conseguenza, è di un terreno simile di cui le piante di azalea necessitano. Il terreno deve anche essere abbastanza drenato , in quanto deve impedire i ristagni di acqua, che possono produrre marciume radicale molto pericoloso per le azalee e per tutti gli altri tipi di piante.

E’ molto importante questa caratteristica del terreno in quanto le piante di azalee hanno bisogno di un terriccio sempre umido, per cui le irrigazioni dovranno essere abbondanti e costanti, e un terreno che non favorisce opportunamente il drenaggio può essere molto dannoso per la vita di queste piante, in quanto favorirebbe la nascita di funghi. E’consigliabile quindi munirsi di un terriccio a medio impasto , sabbioso, in cui argilla, sabbia, humus e tutti gli altri elementi siano presenti in porzioni uguali. Il pH deve essere vicino al valore 5.


Pratiche colturali

azalea in vaso Per quanto riguarda la MESSA A DIMORA delle piante da azalea, questa deve avvenire durante stagioni fresche, in cui il terreno sia anche abbastanza umido. La messa a dimora è quindi effettuabile durante la stagione autunnale, e deve avvenire in buche profonde un minimo di 30 cm , che devono essere riempite con le radici della piantina che, a loro volta, devono essere coperte con del buon terriccio, magari fertilizzato. Alla fine di questo processo, bisogna praticare una normale irrigazione.

Per le IRRIGAZIONI, invece, si ricorda che queste devono essere abbondanti e costanti durante la stagione vegetativa se si tratta di piantine con foglie caduche, e durante tutto l’ anno se si tratta di piantine sempreverdi. Il terreno deve essere costantemente umido , ma bisogna evitare di intervenire quando il terreno è anche minimamente umido dalle precedenti innaffiature in quanto questo potrebbe provocare dei ristagni idrici.

La POTATURA è abbastanza limitata, in quanto le azalee sono piante a crescita lenta. Bisogna eliminare i rami troppo lunghi o dall’ andamento irregolare, secchi, spezzati o danneggiati. Una potatura più drastica può essere eseguita ogni tre anni circa, una volta terminata la fioritura.

Per quanto riguarda invece la CONCIMAZIONE , questa deve avvenire durante la fase vegetativa e deve prevedere concimi a base di azoto per favorire la ripresa vegetativa, e a base di fosforo e potassio per agevolare la fioritura. Al massimo, si può optare per un concime che possegga entrambe le caratteristiche.



Guarda il Video
  • azalea pianta L'azalea non costituisce un genere a sé ma rientra nel genere dei rhododendron. Tale genere si divide in due gruppi: i r
    visita : azalea pianta
  • azalea coltivazione Le azalee sa appartamento appartengono a specie di origine asiatica, che temono il freddo, quindi particolarmente adatte
    visita : azalea coltivazione
  • pianta azalea Arbusto sempreverde originario dell'Asia; al genere rhododendron appartengono decine di specie, diffuse in gran parte de
    visita : pianta azalea
  • azalea fiore L’ azalea è una pianta che cresce in aree umide di alta montagna.Originaria dell’ America del Nord e dell'Estremo Orient
    visita : azalea fiore

COMMENTI SULL' ARTICOLO