Alberi da giardino

vedi anche: Giardinaggio

Importanza:

Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di varie operazioni, e questo consente a tutti di trovare in esso un buon modo per trascorrere il proprio tempo libero, assecondando le proprie passioni e i propri interessi, e soddisfando le proprie necessità e i propri scopi, indipendentemente dalle porprie conoscenze o capacità. Chi ama i gioielli, ad esempio, può occuparsi del campo della bigiotteria, mentre chi ama costruire può invece occuparsi del campo edile, e quindi della costruzione e della ristrutturazione di ambienti, chi ama la personalizzazione può dedicarsi ad opere come il decoupage, chi ama i motori può dedicaris della manutenzione dei propri veicoli, e chi ama le piante può dedicarsi al giardinaggio.l Quest' ultimo è un hobby a cui sempre piùù persone si avvicinano, per i molti vantaggi che è possibile trarne: si tratta, infatti, di un hobby che permette di rilassarsi e di entrare in armonia con la natura, la quale non solo in questo modo viene rispettata, ma viene anche compreso anche come essa vada curata e secondo quali tempi. Bisogna infatti ricordarsi che ogni pianta è un essere vivente, e pertanto ha delle specifiche necessità, che vanno soddisfatte per fare in modo che essa viva in completa salute. Molti a questo potrebbero obiettare dicendo che molte piante sopravvivono in natura anche senza l'intervento dell' uomo, anzi, anche meglio. Questo è sicuramente innegabile, tuttavia bisogna ricordarsi che tramite il giardinaggio è possibile coltivare in un area anche quelle piante che in genere crescono e si sviluppano in tutte altre zone, così come è possibile proteggere questi esseri viventi da parassiti e malattie, cui spesso sono soggette e contro le quali non hanno alcuna arma. Per proteggere nel migliore dei modi una pianta, e per assicurarle in ogni caso una crescita completamente salutare, bisogna rispettare i suoi ritmi biologici e fornirle tutte le cure e le risorse di cui necessita. Le pratiche colturali che vengono utilizzate per tutte le tipologie di piante, ovviamente in misura diversa in base alla specie, sono: la fertilizzazione del terreno, che va eseguita per preparare il terreno ad ospitare delle piante in via di sviluppo; l' annaffiatura, che va effettuata sempre, sia quando il terreno va preparato, sia quando le piante stanno crescendo o devono attecchire, sia quando esse sono già adulte; la concimazione, che deve fornire alla pianta i principi di cui ha bisogno durante quella determinata fase, come ad esempio il Potassio o il Fosforo; la potatura, il cui scopo è quella di raddrizzare la pianta consentendole di avere un portamento quanto più corretto possibile (e anche bello esteticamente), di aumentare la sua produzione e di eliminare da essa tutti quegli elementi nocivi o inutili, che potrebbero causare in qualche modo dei danni alle altre parti della pianta; la raccolta, che va effettuata in caso di piante da frutto o capaci di produrre verdure e spezie; la riproduzione, nel caso si vogliano riprodurre le piante che già si posseggono creando altri esemplari.

Ma perchè creare un giardino? Un giardino può essere un' ottima risorsa, in quanto si tratta di un ambiente che può essere utilizzato per vari scopi. Innanzitutto è innegabile che delle belle piante siano anche capaci di aumentare la resa estetica dell' abitazione, in particoalre se si tratta di piante ornamentali. Tuttavia il giardino può essere anche una risorsa nel caso si adibisca a frutteto o a piccolo orto, dai quali è possibile ricavare la produzione di verdura o di frutta che può bastare, in base alla quantità di piante, almeno al soddisfacimento della richiesta familiare. Se poi viene arredato tramite degli specifici espedienti, il giardino può essere adibito a: parco giochi casalingo, se vengono impiegati dei giochi per bambini, ove questi ultimi possono divertirsi, come girotondi e altalene; "sala da pranzo esterna", ove trascorrere i pranzi durante le belle stagioni, da creare tramite l' utilizzo di gazebi, tavoli e sedie; "salotto" esterno, dove ricevere gli ospiti e da creare tramite l' utilizzo di poltroncine e tavolini; luogo di divertimento, nel caso si scelga di impiantare una piscina, ove rinfrescarsi durante le stagioni più calde. Un giardino di grandi dimensioni può contenere anche altri tipi di arredamenti, o più tipologie insieme.

Un elemento base di un giardino, di un bosco o di qualsiasi altro ambiente naturale, e simbolo stesso della natura è proprio l' albero. Intorno a questo ruota l' organizzazione di tutto l' ambiente naturale, che quindi vive in sua funzione.

Alberi da giardino

Vivai Le Georgiche ACERO PLATANOIDE (ACERO RICCIO) – ACER [Vaso Ø24cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,7€


Cosa:

Un albero è una pianta legnosa particolarmente sviluppata in altezza e composta da una parte legnosa che compone, dal basso verso l' alto, le radici, il fusto e i rami. Superiormente ai rami sono collocate le foglie, e gli eventuali fiori e frutti. In gnere un albero inizia a ramificare a qualche metro dal suolo, e l'i nsieme fra rami e foglie crea la chioma dell' albero, che può assumere varie colorazioni e forme, a seconda della specie di albero scelta. Il materiale che compone il loro tronco è il legno, che viene utilizzato anche come fonte energetica, in quanto ottimo combustibile, in uso sin dall' antichità, anzi, il primo materiale utilizzato per tale scopo. Molto utilizzato anche come matariale di costruzione di abitazioni, elementi edili, navi, mobili ecc ecc.

La parte lignea è quindi il fusto, ed è composto da più strati: nella parte più esterna vi è la corteccia. Andando verso l' interno vi è pou un secondo strato chiamato libro, un terzo chiamato cambio e infime il legno, che compone il cilindro centrale.

Per quanto riguarda la chioma degli alberi, questa può essere piramidale, come nel caso dell' abete, colonnare, nel caso del cipresso, globosa come nel caso del melo e a ombrello, nel caso del pino.

Le foglie possono essere persistenti o caduche e la loro forma è varia.

In generale, oltre che alla classica suddivisione per specie, gli alberi vengono distinti in due grandi categorie: forestali e fruttiferi.


  • alberi Chi si occupa di giardinaggio sa che questa “sottosezione” del fai da te, include il sapersi occupare delle varie specie di vegetali, sapendole riconoscere, conoscendo le loro esigenze e i vari metodi...
  • potatura alberi da frutti Ogni qualvolta si sceglie di approcciarsi ad un hobby quale il giardinaggio, bisogna tenere in considerazione che esso sarà in grado di dare molte soddisfazioni e molti vantaggi, ma che, allo stesso t...
  • potatura albero Ogni volta che ci si decide si occuparsi di giardinaggio ci si assume delle grandi responsabilità, perchè, diversamente da quelli che quando ci si occupa degli altri campi del fai da te, con il giardi...
  • albero monumentale Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di svariate occupazioni in tantissimi campi, dalla manutenzione alla propria automobile o alla propria motocicletta, alla costruzione o ristrutturazione d...

Vivai Le Georgiche LIQUIDAMBAR STYRACIFLUA [Vaso Ø22 cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,5€


Tipologie di alberature:

Non bisogna dimenticarsi che, quando si sceglie di utilizzare degli alberi ll' interno del proprio giardino, varie sono le soluzioni cui si può ricorrere, o meglio, varia è la disposizione degli alberi che si può attuare. Principalmente, osserviamo la divisione in: alberatura filare, cortina, quinta, macchia e bosco.

Per quanto riguarda l' alberatura filare, questa, cosa deducibile anche soltanto dal nome, può essere realizzata attraverso l' installazione degli alberi in fila indiana. Per tale alberatura risulta sicuramente migliore, o anzi inevitabile, la scelta di utilizzare sempre la stessa specie di albero. In genere, la scelta della specie ricade su quelli aventi una forma alta e allungata, come ad esempio i pioppi e i cipressi. Oltre all' alberatura a filare, nella quale gli alberi, come è stato già detto, vengono disposti in fila indiana, quindi uno dopo l' altro, si può utilizzare anche l' alberatura a doppio filare, in cui tale fila indiana di alberi viene riprodotta a entrambi i lati di un viale o di una strata. In questo caso non è necessario utilizzare alberi di forma allungata, ma anche alberi a chioma larga possono essere idonei in quanto molto suggestivi, come ad esempio i pini marittimi, i ciliegi, i tigli, le magnolie o gli aceri.

L' alberatura a filare permette di creare un paesaggio molto suggestivo, quindi ha funzione decorativa, ma anche di recinzione.

La cortina viene creata quando vengono utilizzati alberi di diversa specie e con diverse forme di chiome, di varie forme e di varie altezze, che vengono piantati senza alcuna regola, su più file, in modo da ostruire la visione di ciò che è dietro tale "sipario" di alberi. Quest' ultimo diviene sempre meno fitto ai lati, ma non necessariamente attraverso un andamento regolare.

La quinta viene utilizzata per creare una zona in cui gli alberi svolgano un funzione protettiva dagli sguardi, dal vento o dall' eccessivo soleggiamento, e viene realizzata tramite l' impiego di alberi della stessa specie che vengono disposti su un lato o intorno al luogo che si intende proteggere.

La macchia si viene a creare quando vengono utilizzati alberi di varie specie, forme e dimensioni, o anche alberi della stessa specie, e ha lo scopo di riprodurre paesaggi naturali e suggestivi.

Il bosco, conosciuto da tutti come un luogo ove vi è un' elevata presenza di alberi, spesso e volentieri disposti senza tenere in conto alcuna regola. Esso si può realizzare soltanto in zone dotate di una certa ampiezza (superiori ai 500 mq almeno) e può avere un duplice scopo, quello di decorare (quando fa parte di un parco o di un giardino) o quello di coprire (quando viene utilizzato in territori a rischio di frane o per ricoprire pendici).


Alberi da giardino: Cosa tenere in considerazione:

La messa a dimora degli alberi in una determinata proprietà non può avvenire soltanto tramite un' iniziativa arbitraria: si tratta, infatti, di azioni che vengono regolate da specifiche norme, che hanno come funzione quella di tutelare il paesaggio ma anche di evitare danni ad abitazioni, collegamenti e impianti posizionati in un determianto territorio.

La prima cosa da tener in considerazione quando si vogliono installare degli alberi in un determinato territorio, sono proprio queste normative.

Bisogna però non farsi prendere la mano, cercando di riempire un giardino che sempra a prima vista "troppo vuoto" a causa della presenza di piante ancora giovani,e considerare che queste cresceranno e si svilupperanno in larghezza e in ampiezza, pertanto la presenza di più alberi del necessario potrebbe causare non opchi problemi.

Anche le radici sono da tenere in considerazione: queste ultime, infatti, possiedono una forza di penetrazione molto forte, pertanto, se l' albero non va piantato lontano da un' edificio, col passare del tempo esse possono intaccare le fondazioni di quest' ultimo e danneggiarle.

Bisogna poi tenere in considerazione anche la presenza di impianti, che gli alberi potrebbero danneggiare con i loro rami.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO