Impermeabilizzare il terrazzo

I manti sintetici

Il primo passo per impermealizzare il terrazzo in modo perfetto è quello di applicare dei manti sintetici prima di mettere la pavimentazione.

I manti sintetici sono delle specie di guaine composte da un certo numero di teli in "fibra di vetro bitumata", che sono sovrapposti tra loro. Lo spessore dei manti sintetici è più o meno di 10-15 mm.

Dove bisogna applicare i manti?

Vanno applicati a tutti gli elementi di costruzione, dalla soletta al parapetto.

La durata dei manti in genere si aggira intorno ai 25 anni, trascorsi i quali l'impermeabilizzazione potrebbe non essere più efficace. In tal caso sarà necessario rifare il lavoro.

L'umidità

Per evitare problemi legati all'umidità (che si manifesta con macchie sui muri), è necessario che tutto il materiale utilizzato per eseguire il lavoro di impermealizzazione sia resistente all'acqua, ma senza impedire il passaggio del vapore.

manti sintetici

SIGILLATERRAZZI PROTETTIVO IDROREPELLENTE IMPERMEABILE PER BALCONI, TERRAZZI E PAVIMENTI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€


I bocchettoni

bocchettoniI bocchettoni di scarico sono il mezzo principale tramite il quale viene smaltita l'acqua piovana, che viene poi convogliata ai pluviali collegati ad essi. Per evitare che l'acqua possa ristagnare (con una conseguente umidità) è importante posizionare i bocchettoni con una pendenza di circa il 3% ad un "livello più basso".

È buona abitudine, inoltre, fare in modo che il bocchettone sia ad almeno 1 metro di distanza dalle pareti, dai parapetti o dai muretti e impermealizzare anche i "punti di raccordo con la superficie". Questo per permettere un deflusso dell'acqua più efficiente.

  • Alcune note Molti di noi, all’interno delle nostre abitazioni abbiamo degli spazi aperti, nel senso di spazi all’esterno. Per una volta non ci conviene ricercare la consueta precisione nelle definizioni fin dall’...
  • orto o giardino sul terrazzo La prima cosa da fare, per potersi avviare alla creazione di un orto o un giardino, è quella di scegliere, possibilmente in maniera accurata, le piante che si vorranno coltivare, in quanto ne esistono...
  • Alcune note Le serre per giardini si stanno diffondendo con sempre maggior successo all’interno del nostro Paese: in campagna, naturalmente, ma anche in molte zone urbane con gli accorgimenti necessari ad un buon...
  • tende per terrazzi Le tende da sole per terrazzi sono realizzate con un tessuto in grado di respingere i raggi solari. Uno dei loro vantaggi è che funzionano come uno specchio su due lati, facendovi vedere l'esterno ma ...

GHB Saldatore 60W 6-in-1 Kit di Saldatura con Valigetta per trasporto, 5 Punte di Ricambio e Tanti Altri Accessori per Saldare Piccoli Elettrodomestici, Cellulari e Componenti pc,ecc

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€
(Risparmi 21€)


La posa

impermeabilizzare terrazziLo posa dei materiali richiede più strati e dipende molto dalla superficie e dalla pendenza della struttura. Prima di qualsiasi lavoro di posa è indispensabile assicurarsi che la superficie sia liscia e pulita, e che la sua pendenza si di circa l'1,5-2%.

A questo punto va posata una barriera anti-vapore, che impedisce all'umidità di accumularsi in eccesso sullo strato sottostante, e l'isolante termico, la cui posa deve essere tale da impedire qualsiasi ponte termico.

Poi sarà la volta del manto impermeabile, che impedisce il passaggio dell'acqua. Si tratta di un prodotto a base di bitume, ovvero derivante dalla "distillazione del petrolio"; nello scegliere quale mano utilizzare è opportuno preferire guaine che non contengano "plastificanti o di metalli pesanti".

Al di sopra del manto impermeabile va posizionato uno strato protettivo e infine il rivestimento cioè la superficie visibile sulla quale si cammina. Il rivestimento può essere semplicemente di cemento, oppure piastrellato con pavimenti per esterni o autobloccanti.


Impermealizzare le fessure

Su tutte le superfici in cui sono presenti che fessure vanno applicate le guaine liquide.

Le guaine liquide sono delle "emulsioni impermeabilizzanti" bitumonose pronte per l'uso, che oltre ad essere utilizzate per le superfici spaziose e piane, possono essere usate per rendere impermeabili punti particolari come spigoli, dislivelli o punti di giuntura. Ricordarsi di pulire sempre le superfici su cui vengono applicate e di livellare quelle sconnesse con della malta o "del mastice di riempimento".

Scegliere i prodotti giusti:

I prodotti migliori sono quelli che hanno ottenuto la certificazione di qualità.


Impermeabilizzare il terrazzo: Impermealizzare muri controterra

Terreno umido

Per ovviare a problema dell'umidità del terreno sottostante (causata dalla pioggia o dalla presenza di falde acquifere), la prima cosa da fare sarà rivestire la superficie con una vernice bituminosa dello spessore di 2-3 cm (va bene anche il bitume fuso).

devi rivestirla con un film spesso 2-3 cm di vernice bituminosa o di bitume fuso.Questo strato si buca con molta facilità e non è semplice da posare, per cui in alternativa si può optare per una "membrana autoadesiva prefabbricata", la cui posa è più semplice.

Terreno ben drenato

Se invece il terreno sottostante è non presenta falde ed è ben drenato, per impermeabilizzare basta il "tagliamuro", lo strato "impermeabile della muratura".

E' anche possibile proteggere solo i muri verticali controterra, evitando di includere i pavimenti degli "ambienti interrati", che potranno essere poi rivestiti con "membrane autoadesive in poliestere", che vanno posate a freddo e sono più efficaci.

Terreno argilloso

se il terreno sottostante al terrazzo è argilloso, va rivestito con una "membrana prefabbricata autoadesiva armata". Questa dovrà essere messa sia alle pareti verticali sia a quelle orizzontali. Il rivestimento, prima di essere reinterrato, va protetto con una struttura abbastanza rigida, come ad esempio del "pannelli in polipropilene" da mettere ad incastro per evitare che si danneggi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO