Isolare

Importanza:

Una delle varie operazioni che è possibile imparare a compiere grazie al fai ad te è quella di isolare determinati ambienti da altri, effettuando quella che comunemente viene chiamata "coibentazione". Si tratta, infatti, di una soluzione molto utile, che risulta davvero ottimale in varie situazioni e che consente moltissimi vantaggi. Essa in genere viene praticata, come ogni altro tipo di operazioni, con l' aiuto di professionisti nel settore, in particolare di ditte che non solo fabbricano i materiali, ma sono specializzate anche nella posa in opera di tali materiali con capacità isolanti.

Sicuramente, isolare la propria casa o il proprio ufficio diviene un' azione utilissima, se non necessaria, in varie occasioni. Innanzitutto bisogna distinguere due tipi di isolamento, quello termico e quello acustico. Nel primo caso, i due ambienti si separano nel senso che tra l' uno e l' altro vengono attutite, se non eliminate, le vibrazioni. Tale isolamento è molto importante in vari luoghi, come ad esempio quando si possiede una casa o un ufficio in città: in questi ambienti così caotici e pieni di rumori, inquinati acusticamente, svolgere una vita rilassante o il proprio lavoro in santa pace non sarebbe possibile senza l' isolamento. Basti pensare che magari, mentre si sta svolgendo una pratica o mentre si è a telefono, si sentono rumori di clacson e di motori, cosa che non permetterebbe, in alcun caso, di rilassarsi: è risaputo che quando vi è rumore il rilassamento non è qualcosa di facile da ottenere. Ma tale isolamento è necessario anche in luoghi ove il silenzio è qualcosa di necessario, come ad esempio in ospedali o nelle Chiese, o anche in palestre, dove il rumore anche dell' interno potrebbe causare fastidio ai vicini, o ancora nei locali che rimangono aperti fino a tarda notte e che ospitano dei giovani, che ovviamente causerebbero, con la musica e le voci, un notevole disturbo ai vicini, in particolare durante la notte, disturbando il loro sonno. Nel secondo caso, invece, quello dell' isolamento termico, si procede isolando un ambiente dall' altro nel senso che i due ambienti separati non si scambiano più calore. Si tratta di un tipo di isolamento che spesso viene utilizzato anche per evitare notevoli sprechi di energia impiegata nel riscaldamento: attraverso l' isolamento termico, infatti, è possibile tenere la casa sempre in ottime condizioni climatiche, ovvero calda d' inverno e fresca d' estate. Questo non vuol dire che comunque non sia necessario accendere i riscaldamenti durante l' inverno o , se se ne dispone, i condizionatori durante l' estate, ma semplicemente basta molta meno energia affinchè una casa isolata termicamente, si riscaldi, rispetto ad una casa che non possiede tale trattamento, e che quindi è maggiormente influenzata dal clima esterno.

Questo tipo di isolamento risulta necessario in luoghi particolarmente freddi, ove il gelo esterno va tenuto necessariamente "fuori dalle mura domestiche", o dove neve e pioggia potrebbero causare notevoli disagi alle abitazioni. Ad esempio, si tratta di un isolamento di cui potrebbero necessitare le case in campagna o in montagna, o anche le case poste in città particolarmente fredde.

Ovviamente, tali impianti di isolamento possono essere anche combinati, attraverso l' ausilio di materiali che permettono di isolare termicamente e acusticamente la casa, o attraverso due materiali completamente diversi. Bisogna poi tenere in considerazione che a seconda del materiale che si utilizza, vi è un grado diverso di isolamento, causato ovviamente dalla diversa capacità isolante di ogni materiale.

isolamento

Radflek - Pannelli termoriflettenti per termosifoni, con strisce adesive termoriflettenti Radstik, confezione da 5 pannelli e 4 strisce Radstik, per isolare fino a 10 termosifoni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,82€


Cos'è:

come isolareSpesso si parla di isolamento termico e acustico, dimenticando che il suo vero nome è "coibentazione". Ma cosa significa "coibentazione"?

La coibentazione è una tecnica specifica che permette di isolare due differenti sistemi e ambienti, facendo in modo che tra l' uno e l' altro non vi sia il passaggio di calore o di vibrazioni, quindi che questi due ambienti non si influenzino per temperatura, ne che uno riceva i rumori prodotti nell' altro. Vi sono differenti tipologie di coibentazione, quella acustica, quella termica, e quella termoacustica. La prima, come è stato già detto, consente l' isolamento di un ambiente dal rumore dell' altro, la seconda, l' isolamento in materia di calore, e il terzo, contente isolamento sia acustico che termico.

La coibentazione risulta necessaria sia in ambito industriale, in quanto il notevole rumore dei motori degli strumenti utilizzati potrebbe causare dei problemi, così come pure un mancato isolamento termico, sia in ambito domestico, in quanto spesso le case vengono collocate in luoghi caotici o freddi, e l' isolamento è necessario per vivere una vita tranquilla in una casa confortevole e vivibile, nonostante l' esterno.

Ma perchè la coibentazione permette di avere un minor dispendio di energia, e quindi isolamento termico? Il processo di cui si avvale la coibentazione è quello grazie al quale, attraverso l' utilizzo di materiali indicati posti a rivestimento delle pareti di un' edificio, il flusso termico (calore) uscente verso l' esterno, si riduca nella stagione fredda, mentre impedisce che tale flusso termico penetri all' interno dell' edificio durante la stagione calda.

  • L’ isolamento termico, anche chiamato coibentazione termica, è un sistema che serve per “isolare”, appunto, una struttura dall’ esterno per quanto riguarda la temperatura. Principalmente, si parla di ...
  • isolare parete In un’abitazione sono numerosissimi i punti in cui vi è una fuga di calore d’inverno o un eccesso di caldo d’estate. Il problema riguarda anche l’isolamento di una parete interna per renderla fonoasso...
  • isolamento Quando si parla di “isolamento” non ci si riferisce solo al mantenere isolate persone o cose dagli altri o dal mondo esterno, ma anche a una particolare tecnica edile che consente di proteggere la nos...
  • calcestruzzo leggero con argilla espansa Isolare un pavimento spesso è dettato da tre motivi fondamentali: il primo per rimediare all’umidità proveniente dal solaio sottostante (soprattutto se la casa è costruita su terrapiena); il secondo p...

Schiuma Poliuretanica Isofort Top Maurer 750 ml per sigillare, isolare fissare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,92€


Materiali utilizzati:

materiale isolanteVengono utilizzati, nella coibentazione, vari materiali, che permettono di isolare termicamente o acusticamente i vari ambienti. I materiali che vengono utilizzati per l' isolamento termico vengono scelti per la loro bassa conducibilità termica, ovvero la capacità di trasferire il calore da un corpo all' altro. Tali materiali sono costituiti in genere da una struttura composta da fitte celle,all' interno delle quali è posto un gas avente bassa conducibilità termica, come ad esempio le scorie solide in uscite dagli altiforni, le quali, dopo aver ricevuto gli opportuni trattamenti, sono utilizzate per la coibentazione sia termica che acustica. I materiali isolanti maggiormente utilizzati sono in genere: il poliuretano espanso, la lana di roccia, la lana di vetro, le gomme sintetiche, il polistirolo espanso, la fibroceramica e il sughero. In passato era molto diffuso l' utilizzo di materiali contenenti amianto (asbesto) in quanto quest' ultimo possedeva notevoli capacità di resistenza al calore, al fuoco e all' attrito, ma da alcuni anni a questa parte in molte nazioni è stato vietato l' utilizzo di tali materiali, per i loro gravissimi effetti sulla salute umana, che producevano con il passare del tempo.


Isolamento acustico:

isolareCome è stato già chiarito nei capitoli precedenti, è possibile isolare un ambiente in più modi, uno dei quali consiste nell' impedire che tra due ambienti vie sia il passaggio di energia sonora da un ambiente all' altro, facendo si che fra i due ambienti vi sia un materiale che li separi. Il suo scopo, quindi, è quello di attenuare i rumori, o eliminandoli, attraverso la dissipazione dell' energia sonora, in modo tale che un ambiente sia tranquillo nonostante la caoticità dell' ambiente attiguo o esterno.

La difesa da questi rumori riguarda sia i rumori aerei, ovvero quelli che si propagano per aria, sia i rumori impattivi che si trasmettono attraverso vibrazioni, trascinamento o percussioni, detti anche rumori d'uro.

Circa l' isolamento acustico vi esiste una serie di leggi e di provvedimenti normativi atti a contenere e ad evitare il più possibile l' inquinamento acustico. Nonostante ciò, tuttavia, bisogna tener conto di delle fonti di calore o di attività rumorose in una determinata zona, pertanto si attua una deroga alla disciplina generale dell' inquinamento acustico.

Nell' ambito dell' isolamento acustico vengono utilizzati materiali fonoisolante, la cui capacità di assorbire il rumore è strettamente connesso alla legge di massa, pertanto, maggiore è il peso specifico di un materiale, maggiore è la sua qualità fonoisolante. Pertanto, sono buoni isolanti il piombo, il marmo, il legno massiccio, il vetro etc. Per non appesantire le strutture edili e per evitare dei costi troppo elevati, spesso si opta per l' utilizzo di materiali fonoisolanti e di materiali fonoassorbenti, facendo quindi in modo che sia collegata sia la capacità di ostacolare i rumori, propria dei materiali fonoisoalanti, sia quella di dissipare il rumore, propria dei materiali fonoassorbenti.

Sono materiali fonoisolanti: il piombo, materiale naturale dotato di un' alta densità; la gomma naturale, ottenuta da resine, anch'essa dotata di una densità cellulare notevole, e inoltre si tratta di un materiale ecologico; ma anche alcuni materiali utilizzati in edilizia sono fonoisolanti, come i mattoni in laterizio e in cotto, utilizzati per la realizzazione di pareti perimetrali e interni di civili abitazione, i mattoni i cemento, utilizzati per la relizzazione di pareti perimetrali, i solai in laterocemento, utilizzati per la separazione fra più piani di un edificio, il cemento armato, di uso comune per la realizzazione di strutture portanti di un edificio, il cartongesso, spesso utilizzato per la realizzazione di controsoffitti, i vetri stratificati, le cui capacità fonoisoalnti sono determinate dall' interposizione tra vetri e lamine di materiali plastici;

Sono materiali fonoassorbenti: la lana di vetro, la lana di roccia, il sughero, il truciolato in legno, la moquette, i tendaggi, il poliuretano espanso, la melammina espansa, la perlite e l' argilla espansa.


Isolare: Isolamento termico:

L' isolamento termico permette di ridurre il flusso termico di calore scambiato fra due ambienti aventi temperature difefrenti. Esso viene utilizzato, quindi, per contenere all'i nterno degli edifici il calore durante le stagioni fredde e per evitare l' intruduzione di calore durante le stagioni calde. Gli interventi di isolamento acustico in edilizia sono regolati, per quanto riguarda l' europa, da normative particolari rilasciate dalla comunità Europea, a cui sia i progettisti che gli applicatori devono attenersi. I materiali utilizzati nell' ambito dell' isolamento termico sono quelli aventi una bassa condcibilità termica, e possono essere classificati in base alla ntaura del materiale, alla struttura del materiale, all' origine del materiale. Per quanto riguarda la loro natura, essi possono essere naturali, sintetici, organici o inorganici. Per quanto loro struttura, essi possono essere di tipo fibroso, ovvero a cella aperta e con un notevole numero di fibre di forma allungata; cellulare, ovvero a celle chiuse, e poroso, ovvero aventi molti ma piccoli spazi vuoti. Sono materiali termosiolanti: l' argilla espansa, la perlite espansa, la vermiculite espansa, il vetro cellulare, la lana di roccia, il calcio silicato, la fibra di cellulosa, la fibra di legno, la fibra di canapa, la fibra di juta, la fibra di cocco, il sughero, il polistirolo, il poliuretano.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO