Come realizzare un giardino o un orto sul terrazzo

vedi anche: Giardinaggio

L'orto o giardino sul terrazzo: le piante da scegliere

La prima cosa da fare, per potersi avviare alla creazione di un orto o un giardino, è quella di scegliere, possibilmente in maniera accurata, le piante che si vorranno coltivare, in quanto ne esistono di diverse specie e con diversi utilizzi: questa scelta ovviamente deve essere presa in base alle proprie esigenze, ed anche in base al proprio gusto. Ma quali sono le piante che si possono coltivare in un giardino od orto sul terrazzo?

Innanzitutto è possibile coltivare le piante da produzione, ovvero quelle da ortaggi come ad esempio pomodori o carote, le quali appunto permetteranno al piccolo agricoltore di avere una modesta dose di cibo che sicuramente potrà esser più sano di quegli ortaggi industriali.

In alternativa si possono coltivare le piante aromatiche, come mirto, rosmarino, prezzemolo e basilico: tutte queste, così come tante altre, oltre necessitare di cura, permetteranno al proprietario del terrazzo di avere sempre a portata di mano alcune piante aromatiche utili per condire le sue pietanze. Se invece si vuole addobbare il proprio terrazzo, allora la scelta più corretta è quella delle piante da ornamento: fiori come garofani e gerani, ma anche le piante grasse, le quali hanno un loro stile, sicuramente saranno in grado di rendere felice l'agricoltore del terrazzo, sopratutto quando queste inizieranno a crescere. Indipendentemente dalla pianta, e necessario cercare di prendersi cura delle proprie piante, evitando che queste si secchino.

orto o giardino sul terrazzo

Relaxdays Serra per Piante, 3 Ripiani, Vivaio, 130 cm, Altezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,65€
(Risparmi 1,25€)


Il giardino nel terrazzo: la prima fase

giardino nel terrazzoLa prima fase consiste nel preparare i vasi per coltivare le proprie piantine, indipendentemente da quali esse siano: bisogna mettere una quantità non troppo abbondante di terriccio nel vaso e, successivamente, piantare il bulbo della propria pianta, ricoprendo poi il tutto con altro terriccio.

Naturalmente però la prima fase non si conclude di certo dopo questa semplice operazione: è infatti importante cercare di mettere il vaso in una zona che permetta alla pianta di crescere, e ad esempio, se la pianta necessita di tantissimo sole, una zona dove batte maggiormente il sole sarà l'ideale per la propria pianta, in quanto la sua crescita ne gioverà di sicuro.

Da ricordarsi ovviamente di evitare di piantare nelle ore calde, in quanto questo potrebbe rappresentare la morte prematura per la propria pianta.

Generalmente, le zone d'ombra o quelle esposte alle intemperie del tempo non sono quelle adatte per la pianta: bisogna quindi cercare di evitare di metterle troppo in queste zone, in maniera tale che si evitino dei danni alle piante stesse.

Per quanto riguarda l'innaffiatura, è importante cercare di innaffiare la pianta secondo quanto previsto dalla bustina dei semi o dai consigli che si ricevono: le piante, indipendentemente dalle volte che vengono innaffiate, non devono mai avere le foglie o il fiore, qualora si tratti di fiori, bagnati, in quanto i raggi solari potrebbero bruciare le piante.

Tutti questi piccoli accorgimenti sono quelli che devono essere adottati per garantire alla propria pianta la sopravvivenza e la crescita nel vaso.

  • giardino Con “fai da te” si possono intendere davvero tantissime pratiche. Con questo nome, infatti, possono essere intese le operazioni di ristrutturazione della propria casa, la creazione di prodotti di bigi...
  • giardino all' inglese Chi si occupa di “fai da te” saprà sicuramente che, tra le pratiche rispondenti al nome di “bricolage”, una di quelle “per eccellenza” è sicuramente il giardinaggio. Il giardinaggio è un' attività mol...
  • pianta da giardino Per chi si occupa di giardinaggio è molto importante sapere quali sono le piante da giardino, o almeno conoscere le più diffuse. Le piante cosiddette “da giardino”, sono per lo più piante la cui sce...
  • arredamento giardino Con il termine “giardinaggio”, si intendono quella serie di operazioni attraverso le quali è possibile prendersi cura del proprio giardino, o del proprio orto, quindi anche delle singole piante che lo...

Bio Green, WM-AF Warmax, Stufa a paraffina antigelo per serre

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,16€


Come realizzare un giardino o un orto sul terrazzo: Il giardino in terrazzo: altri accorgimenti

giardino in terrazzoVi sono inoltre altri accorgimenti che devono essere presi, per evitare che le piante si possano ammalare o crescano in maniera non proprio corretta: ad esempio, se nel vaso dovesse crescere erbaccia, oppure i funghi dell'umidità, è opportuno eliminarli dal vaso, togliendo anche la radice, in maniera tale che queste piante non si riproducano ulteriormente.

Ma non solo: ogni tanto la pianta dovrà esser potata, e quest'operazione è molto semplice, in quanto sarà necessario eliminare le foglie in eccesso, tagliandole con delle forbici, facendo naturalmente attenzione a non danneggiare il gambo del fiore.

Se invece bisogna raccogliere i frutti delle proprie fatiche, come pomodori, questi dovranno esser tagliati sempre con delle forbici, ovviamente senza danneggiare la radice od il gambo della pianta.

Infine, per quanto riguarda il travaso, questo risulta esser leggermente più complicato: bisogna prima di tutto riempire un nuovo vaso con poca terra e prendere la pianta che si vuole travasare con la zolla facendo attenzione alle radici, le quali non devono essere danneggiate. Questo vale anche quando si vuole coltivare una pianta prendendola dal vaso originario, dividendola quindi dalla "madre", se così la si vuol definire.

Una volta che viene travasata, si dovranno seguire tutti i consigli precedentemente descritti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO