Ferro battuto

Il ferro battuto: origine e impiego

E' doveroso fare una premessa relativa all'origine del ferro battuto, che, nella storia, è il primo esempio dell'acciaio. Infatti, il ferro veniva posto nel forno sopra del carbone di legna. Non appena pronto, veniva depurato dalle scorie: da qui, la definizione di "battuto". Da allora, tale elemento viene sovente preferito ad altri materiali, un po' per il basso costo del ferro, ma anche per la resistenza di tale metallo. Perciò il ferro battuto è ormai divenuto fondamentale, soprattutto nella produzione di oggetti portanti nell'edilizia. Ma la lavorazione di tale elemento, oltre ad essere una tecnica, è anche un'arte: anche i manufatti artigianali in ferro battuto vanno per la maggiore. Inoltre, l'arredamento è un settore in cui l'utilizzo di questo elemento riscuote enorme successo: piantane, letti, divani, tavoli e sedie, per fare alcuni esempi, vengono realizzati, frequentemente, in ferro battuto.
Ferro battuto

WINOMO Wall Mounted Triangolo Floreale Stile Reggimensole per Bookrack - 2pcs (Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,49€


Il ferro battuto: lavorazione

ferro battuto Innanzitutto, il ferro battuto, oltre ad essere martellato a caldo, può anche essere sbalzato e intagliato. Si ha, successivamente, la finitura, Andando per ordine, la lavorazione del ferro battuto si divide in tre fasi. La prima riguarda la realizzazione di un disegno con le tre dimensioni dell'oggetto: prima di creare qualunque opera in ferro battuto, è necessario provvedere a realizzare uno schizzo, al fine di evitare qualunque inconveniente. La seconda fase è relativa al taglio delle misure desiderate e alla forgiatura a caldo ad una temperatura di 1000°. Quando il ferro diventa incandescente, viene posato sull'incudine e lavorato con il martello manualmente; per le decorazioni più approfondite, a volte si adopera il martello pneumatico. I manufatti forgiati si uniscono con la chiodatura o la saldatrice, oppure, talvolta, possono anche essere incisi a mano. La forgiatura più pregiata è quella fatta a mano, distinguibile da sottili particolari; ad esempio, pomelli, foglie e intarsi vari, realizzati manualmente, hanno una superficie sbozzata in modo casuale e non regolare e liscia, come quella dei manufatti in ferro battuto prodotti industrialmente. La terza fase riguarda le modifiche e le finiture necessarie, quali la verniciatura, che può essere anticata, verniciata o a cera. La verniciatura dei prodotti in ferro battuto viene effettuata con l'ausilio di pitture a base d'acqua, totalmente atossiche. Appena il colore si asciuga, si realizza la patinatura anticata in questo modo: al fine di rendere la vernice meno omogenea, se ne toglie uno strato, passando una pagliuzza di ferro. La finitura artigianale si effettua, invece, completamente a mano con l'ausilio di un piccolo pennello; si vernicia il manufatto fino a 7-8 volte, in maniera tale da ottenere differenti sfumature. La finitura a cera viene invece realizzata con lucidatura protettiva, utilizzando prodotti naturali. Viene adoperata per cancellate e ringhiere, in quanto la superficie diviene vellutata e omogenea al tatto. Se invece i manufatti devono essere collocati all'esterno (ad esempio cancelli, grate, inferriate, ringhiere, infissi, recinzioni), sono inevitabilmente esposti agli agenti atmosferici. Perciò, affinché non si deteriorino, necessitano di un procedimento denominato "metallizzazione": si tratta della sabbiatura e conseguente zincatura. A questo punto, i prodotti in ferro battuto sono pronti per essere venduti.


  • ferro battuto Il fai da te, ha assorbito negli ultimi tempi, frange di utenze sempre più vaste, in una nuova mescolanza di tecniche e stili, che hanno reso quest’arte sempre più moderna, tecnologica, pragmatica. I ...
  • scale interne in ferro battuto La casa, è lo spazio che riflette i desideri, i bisogni, le emozioni, i ricordi. La casa è lo spazio che vive del tempo, un tempo concettuale, personale, specifico, un tempo accogliente, passato, pres...
  • Ringhiere in ferro battuto Il primo ferro battuto della storia , con tutta probabilità, è stato ottenuto in maniera casuale. In principio veniva realizzato introducendo in un forno a forma di cupola dei minerali ferrosi adagian...
  • scale in ferro battuto Le scale in ferro battuto possono essere istallate sia in abitazioni arredate in stile minimalista e contemporaneo sia in abitazioni molto più classiche.Le scale in ferro battuto rappresentano un’ot...

Wandun Ferro Battuto Portasalviette Piano Portasalviette Mensola Per Bagno Doppio Continental-Black Creative

Prezzo: in offerta su Amazon a: 88,89€


Il ferro battuto: elemento d'arredo

Per chi desidera costruire e arredare la propria casa con gusto, aziende e maestri forgiatori, specializzati in manufatti ed oggetti in ferro battuto di vario genere, sono sempre pronti a soddisfare ogni esigenza del cliente. Gli artisti del ferro battuto interpretano con passione, ormai da secoli, gusti e stili variegati in ogni campo e oggetto, dai portoni alle cancellate, dalle ringhiere alle recinzioni, dai portoni alle scale, dalle suppellettili per i bagni ai lampadari, dai candelabri alle lanterne. Oltre ad essere impiegato ampiamente nel settore industriale ed edile, il ferro battuto è un modo elegante e sicuro per arredare gli interni e gli esterni della propria abitazione.


Ferro battuto: mobili da giardino : Leggerezza ed eleganza del ferro battuto

Leggerezza ed eleganza del ferro battutoIl ferro battuto oggi conquista consensi perché finalmente nell’immaginario collettivo non è più solo un materiale da utilizzare per lo stile classico, talvolta “pesante” ed antiquato.

Grazie all’evoluzione dei materiali per fabbricare arredo outdoor oggi è possibile accostare elementi come il ferro battuto e del legno, il ferro e le maioliche, trasformando questo materiale ogni volta in uno stile diverso.

Nella struttura moderna e nei nuovi modelli il ferro battuto si presenta leggero ed elegante, raffinato nella lavorazione ma molto sobrio.

Nel suo colore naturale conferisce eleganza al vostro giardino senza appesantirne l’aspetto.



COMMENTI SULL' ARTICOLO