Applicazione corretta del silicone

Quali sono le caratteristiche del silicone?

L'applicazione corretta del silicone non e’ un lavoro molto impegnativo ma è necessario usare qualche accortezza per evitare di impiastrare di silicone vestiti e pavimenti.

Il silicone è un materiale formato da molecole inorganiche provenienti dalla combinazione di ossigeno e silicio ed è perfetto per coibentare, isolare, fissare, otturare, sigillare ed è assolutamente compatibile con tanti altri materiali.

Si può presentare in diverse forme (gel, fluido, espanso, elastomero) e, oltre al fai da te, trova applicazione in moltissimi settori come ad esempio in edilizia, nell’industria biomedica e cosmetica, etc.

Una delle principali caratteristiche del silicone è la resistenza all'umidità, agli agenti atmosferici e ai raggi UV. Un'altra proprietà del silicone è l'inalterabilità: non si deforma e non cambia il suo stato a contatto con gli agenti atmosferici e a temperature estreme.

applicare silicone

Colorfulworld® Adesivo da parete, 170 cm (altezza), con albero, verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Quale tipo di silicone scegliere?

come applicare il silicone Per ottenere dei risultati soddisfacenti, è essenziale scegliere il tipo di silicone giusto. In commercio, esistono vari tipi di silicone ma i più utilizzati sono: il silicone acetico universale, quello universale acrilico, universale neutro e per usi speciali (antimuffa, per esterni, resistenti alle alte temperature, etc...).

Il silicone acetico universale è quello che si usa normalmente per i lavori domestici, ha la consistenza di un gel e si trova nelle versioni bianco o trasparente.

Il silicone universale acrilico è inodore e, rispetto a quello acetico, ha una tenuta maggiore sui materiali porosi ma non sul metallo liscio. A differenza delle altre tipologie di silicone, una volta asciutto, quello acrilico può essere pitturato.

Il silicone universale neutro è adatto per intervenire sulle superfici delicate (vetri, specchi o plastica).

    Negrari 9046A Mobile Lavatoio in Resina per Esterno, Bianco

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 91,44€
    (Risparmi 3,46€)


    L’applicazione del silicone con la pistola

    silicone come applicarlo In caso sia necessario sigillare delle fessure nelle finestre, nella vasca da bagno o nel lavello della cucina, la pistola per il silicone può essere di grande aiuto Per chi è alle prime armi con il fai da te, tuttavia, usare una pistola per silicone può diventare un'esperienza frustrante ma seguendo alcuni consigli si può diventare degli esperti.

    Innanzitutto, s’inserisce il tubo di silicone nell'apposita pistola assicurandosi che l’ugello si trovi nella parte anteriore della pistola. Una volta trovato il meccanismo di sganciamento posto sul retro della pistola, si preme col pollice. Quindi si tira indietro lo stantuffo e lo si spinge riportandolo nella posizione iniziale.

    Con l’aiuto di un ago o di una spilla, si fa un forellino nel sigillo del tubo.

    A questo punto si può iniziare a sigillare, tenendo la pistola ferma sulla fessura che si vuole sigillare con un'angolazione di circa 45 gradi. Quando si passa la pistola, si preme il grilletto e lo si rilascia appena terminato: il gioco è fatto!


    Applicazione corretta del silicone: Consigli pratici

    consigli applicazione silicone Ricordatevi che più il grilletto è tenuto premuto, più alta sarà la quantità di prodotto rilasciato.

    Se la quantità di silicone applicata in un determinato punto è troppa, la parte in eccesso può essere tolta o spalmata anche con un dito.

    Scegliete il tipo di silicone più adatto in base all'uso che ne dovete fare: quello universale ha un costo minore rispetto a quello per usi speciali ma non lasciatevi sedurre dal costo perché la resa del vostro lavoro non sarebbe ottimale.

    Oltre al normale silicone trasparente, nei negozi specializzati in bricolage si vendono anche dei tipi di silicone colorato (nero, bianco, grigio, avorio, alluminio, etc…), ottimi per rendere le sigillature meno evidenti.

    Dopo aver applicato il silicone, togliete immediatamente le sbavature con della normale carta da cucina. Questa si può utilizzare anche per rimuovere dal beccuccio eventuali fuoriuscite.

    Quando il silicone è asciutto, le parti in eccesso si possono raschiare facilmente con una lama o con una spatolina. In commercio ci sono dei solventi specifici ma, se avete utilizzato il silicone acetico, potete eliminare le parti in eccesso anche con un po’ di aceto da cucina.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO