Strumenti per la lisciatura

Levigatrice a nastro

La levigatrice a nastro è uno dei principali strumenti adoperati per la lisciatura del legno. Questo elettro utensile agisce tramite la rotazione di due rulli, sopra i quali si trova un anello abrasivo, che viene sostenuto da una piastra dalla forma rettangolare. Esistono in commercio nastri a diversa grana, che permettono di ottenere gradi di finitura differenti.

Il legno si asporta passando la levigatrice al di sopra della superficie, senza esercitare pressione e muovendola nel verso delle fibre. Il nastro asporta il legno molto velocemente, è bene quindi lavorare con mano leggera, per evitare di creare degli avvallamenti. L'estensione che lo caratterizza permette al nastro di non impastarsi con facilità e di durare a lungo. Per migliorarne prestazioni e durata, ogni tanto va fatto scorrere su una spazzola dotata di setole rigide per rimuovere a fondo i residui. Una corretta manutenzione dello strumento contribuirà ad allungarne la vita e ad aumentarne l'efficacia.

levigatrice a nastro

Tinksky 22pcs ceramica argilla scultura scultura strumento impostato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,29€
(Risparmi 13,29€)


Levigatrice orbitale e altri strumenti elettrici

strumenti per lisciatura La levigatrice di tipo orbitale ha una suola a forma rettangolare, alla quale viene applicato un foglio abrasivo. La suola si muove compiendo delle piccole orbite, molto rapide, per ottenere una levigatura molto fine e accurata. Anche in questo caso gli abrasivi possono essere scelti a grana diversa. La levigatrice deve essere passata sulla superficie, compiendo movimenti dolci e lenti, senza esercitare pressione e, preferibilmente, seguendo l'andatura delle fibre.

La levigatrice roto-orbitale, a differenza di quella orbitale, ha la suola a forma rotonda, inoltre, al movimento orbitale della suola è aggiunto un moto circolare. Grazie a questa particolarità, è possibile realizzare delle rifiniture molto delicate e il rischio di rigature è ridotto al minimo, soprattutto in caso di legno duro. Un altro strumento molto utile è la lima elettrica, che fa uso di un nastro abrasivo piuttosto stretto.

    Set 10 Utensili per Ceramica da Kurtzy - Kit Argilla Ceramica Legno per Amatori e Professionisti - Utensili a Doppia Punta per Realizzare Piatti in Ceramica, Bottiglie e Modelli!

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
    (Risparmi 8,5€)


    Lime e raspe

    strumenti per la lisciatura Gli strumenti professionali sono sicuramente utili, tuttavia anche i piccoli attrezzi manuali per la lisciatura del legno rivestono un'importanza fondamentale, durante le varie fasi di lavorazione. Le lime e le raspe rientrano in questa tipologia di attrezzi, hanno solitamente un costo piuttosto basso e ne esiste, per entrambe, una grande varietà. La scelta del modello adatto dipenderà dal tipo di lavorazione che dobbiamo effettuare.

    Le lime sono degli strumenti dalla forma allungata, sono realizzate in metallo e hanno la superficie abrasiva. È possibile trovarne di diversi tipi e ne esistono con diversi gradi di abrasività. Quando i dentini sulla superficie diventano grandi e molto evidenti, non si parla più di lima, ma di raspa.

    Le raspe sono adoperate per effettuare interventi di tipo aggressivo, come ad esempio la limatura di asperità o spigoli, che dovranno essere lisciati successivamente con strumenti dall'azione più delicata.


    Strumenti per la lisciatura: La carta vetro

    strumenti per la lisciatura La carta vetro è lo strumento più semplice a cui si possa pensare, tuttavia rimane uno dei principali strumenti che si hanno a disposizione per la lisciatura del legno. È possibile adoperarla per la realizzazione di lavori che richiedono precisione, è molto utile nel caso di superfici di ridotte dimensioni ed è adoperata per effettuare interventi di finitura. La carta vetro viene scelta in base alla numerazione che ne contraddistingue la ruvidità: minore è il numero indicato e maggiore è la ruvidità. Questo tipo di carta abrasiva è infatti realizzata tramite incollatura di graniglia di vetro, il numero, che caratterizza ogni foglio, indica quanti pezzetti di vetro sono in ogni centimetro quadrato. Da questa considerazione si deduce che una numerazione bassa è indicata per effettuare una prima passata, effettuando un deciso intervento abrasivo, mentre una numerazione più elevata sarà indicata per i passaggi di rifinitura successivi.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO