Risparmio energia elettrica

Risparmio senza sacrifici

Mai come in questo periodo della nostra storia, si cerca di risparmiare il più possibile sulle spese, ragionando su come ridurre i consumi e di conseguenza i costi ad essi associati. Complice la crisi, infatti, si cerca di ridurre le spese conciliando il più possibile lo stile moderno di vita e la necessità di ridurre gli affanni di fine mese. Un modo per far respirare il salvadanaio è quello di adottare strategie domestiche che facciano risparmiare il più possibile sui consumi ed in special modo quelli elettrici, che di solito sono quelli che incidono di più sul nostro portafoglio. La vita moderna è basata sempre di più sull'utilizzo degli elettrodomestici e l'elettronica, molto più di prima, ha letteralmente invaso le nostre case e la vita nostra e dei nostri cari. Può sembrare banale, eppure seguendo alcuni piccoli accorgimenti si può limare notevolmente la bolletta da pagare senza rinunciare troppo all'utilizzo del computer, del fornello o del phon. Di seguito il prontuario del consumatore ideale, accorto nell'utilizzo dei dispositivi che tanto assorbono la costosa energia elettrica.
Risparmio energia elettrica

Efergy Technologies ELITE CLASSIC 3.0 Misuratore di risparmio di energia elettrica wireless

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,95€


Qual è il gestore più conveniente?

gestore elettrico più conveniente Non esiste una risposta assoluta a questa domanda, dal momento che il fornitore ideale è quello che viene incontro alle nostre necessità facendoci spendere di meno dei concorrenti. Le nostre necessità sono però "nostre" nel senso di diverse da quelle di un altro individuo o di un altro nucleo familiare. Dopo la liberalizzazione del mercato dell'energia, avvenuto nel 2007, le offerte si sono moltiplicate rendendo di fatto non semplice per il consumatore scegliere quella più economica. Fortunatamente anche Internet ha seguito una evoluzione, tale da modificare radicalmente le abitudini di tutti noi "consumer" ed orientare le nostre scelte d'acquisto. Grazie ad Internet infatti possiamo valutare e comparare le offerte scegliendo "chirurgicamente" il miglior gestore per noi. Ci sono oggi portali "comparatori" dove è possibile mettere una vicino all'altra le offerte e direttamente passare al fornitore più conveniente ... con un semplice click.

Un'altra regola da seguire è che il gestore più conveniente non è eterno: non aver paura di passare ad un altro, quindi, se si è analizzata la nuova offerta e si è scoperto che è migliore di quella attuale.

  • lampadine A volte, quando si è in casa, si tende a lasciare un elettrodomestico acceso, come il televisore, solo perché questo fa compagnia.In realtà, si tratta di un grosso errore che deve essere assolutamen...
  • del risparmio energetico beneficia anche la natura Il risparmio energetico consiste nel risparmiare una certa quantità dell' energia che viene utilizzata quotidianamente dall' uomo per compiere tutte le sue azioni che ne comportano l' impiego. Ciò può...
  • pala eolica Da molto tempo ormai, sempre più persone scelgono di dedicare il proprio tempo libero al fai da te. Questo perchè riconoscono i molti vantaggi che il fai da te è capace di dare loro, le soddisfazioni ...
  • gas Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di occupazioni in tutti i settori, e in questo modo prendersi cura delle cose che ci stanno più a cuore, o quelli a cui si è più interessati. Ad esempio, ...

Owl Micro W/Less Electricity Monitor Misuratore di Risparmio di Energia Elettrica Wireless

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,95€


Risparmio energia elettrica: Regole per risparmiare

La prima regola ricorda una famosa sentenza dei filosofi greci: "Conosci te stesso". Declinata in questo contesto potrebbe suonare "impara a conoscere il tuo modo di consumare la corrente".

Solo conoscendo come usi gli elettrodomestici saprai come e dove intervenire per ridurli il più possibile. Le abitudini di un single saranno certamente differenti da quelle di una famiglia: per un single, infatti, sarà importante scegliere una tariffa che sia vantaggiosa soprattutto nei momenti in cui è a casa e banalmente guarda la televisione, mette in forno la cena o accende la lavatrice. Per una famiglia, invece, il discorso si fa più complesso dal momento che le variabili in gioco aumentano ... all'aumentare del numero dei figli.

In questo caso è necessario da un lato trovare un comportamento "virtuoso" e dall'altro insegnare ai propri figli a seguirlo, evitando in questo modo sprechi.

Una serie di regole base da seguire in questo caso potrebbe essere:

1) utilizzare tutti gli elettrodomestici, ovviamente escludendo il frigorifero, sempre nella fascia oraria dove il prezzo dell'energia è minore: è il caso delle tariffe biorarie. Rispettare pertanto sempre gli orari.

2) Ottimizzare i consumi: avviare la lavatrice o la lavastoviglie sempre a pieno carico avendo cura di scegliere il ciclo di lavaggio a basso consumo.

3)Scegliere sempre lampade a basso consumo energetico. Anche se il costo è maggiore, durano di più e consumano molto meno.

4) Optare sempre per eletrodomestici con classe energetica alta. E' preferibile spendere di più al momento dell'acquisto "una tantum", piuttosto che vedersi recapitare una bolletta più salata ogni trimestre per anni.

4) Può sembrare cosa da poco, ma invece ricordarsi di spegnere completamente computer, modem, televisore evitando di lasciare il led del telecomando acceso magari tutta la notte.

5) Quando si parte per le vacanze staccare la spina anche del frigorifero dopo averlo prima sbrinato accuratamente.

6) Se ci sono bambini in famiglia, educarli fin da piccoli ad un comportamento responsabile anche sul fronte dei consumi. Banalmente si può iniziare insegnandogli a non lasciare la luce accesa dopo essere usciti da una stanza o a non aprire il frigorifero in continuazione.